FEDERAZIONE ITALIANA TIRO A VOLO

DELEGAZIONE REGIONALE LOMBARDIA

Circolari FITAV

COMUNICATI

FOTO & FILMATI

Passaggi & retrocessioni

Archivio Comunicati

Non poteva esserci un atleta più meritevole di Matteo Plodari per svolgere il ruolo di protagonista della prima edizione del Memorial Giancarlo Vitali di Compak al Tav Rondinelle Azzurre. Potremmo perfino azzardare che all’indimenticato Ufficiale di Gara di Treviolo a cui è stata dedicata la gara sulle pedane di Gambara nella scorsa domenica 4 settembre sarebbe davvero piaciuta la caparbietà agonistica che ha reso il diciannovenne bresciano, a poche stagioni dal primo approccio al tiro a volo, già una delle colonne della Nazionale Juniores di Compak. Reduce dal Mondiale in Sudafrica, Plodari ha infatti letteralmente dominato questo primo appuntamento dedicato alla memoria del notissimo Direttore di tiro e istruttore che ha richiamato al Tav Rondinelle Azzurre più di sessanta tra atlete e atleti. In realtà la giornata dedicata al ricordo di Giancarlo Vitali all’impianto di Gambara è culminata nell’intitolazione all’Ufficiale di gara di Treviolo di uno dei campi dello stand: una delicata cerimonia, caratterizzata da una solennità semplice e da un clima di serena amicizia, a cui hanno partecipato la signora Grazia e la figlia Cristina – campionessa dai brillanti trascorsi internazionali – con la famiglia, ha inaugurato la dedica del campo in cui d’ora in poi sarà visibile una bella gigantografia di Giancarlo Vitali in quella funzione di Ufficiale di gara che lo skeettista e percorsista bergamasco ha svolto con impeccabile accuratezza per decenni. Alla cerimonia e alla giornata di gara ha partecipato anche il Car della Lombardia Santo Falanga che ha elogiato la cospicua partecipazione assicurata dai tanti appassionati convenuti a Gambara e ha tributato un ringraziamento alla dirigenza dell’impianto bresciano presso il quale Giancarlo Vitali ha trascorso una parte considerevole della sua carriera di “giubba rossa” ma anche di stimato teorico dello Skeet e del Compak.

E veniamo al dettaglio tecnico-agonistico del primo Memorial Giancarlo Vitali. Due 24 intervallati da una perfetta serie piena hanno decretato Matteo Plodari il migliore atleta della gara, ma il giovane percorsista bresciano, non pago del successo già conseguito al traguardo delle tre serie con il brillante 73/75 e della conseguente affermazione tra gli Junior, ha anche svettato nella semifinale e nella finale dell’appuntamento di Gambara rivelandosi l’assoluto mattatore della riunione. In Eccellenza il miglior risultato alla boa delle tre serie è stato quello di Luca Pederzoli che ha totalizzato 71 centri e ha preceduto Massimo Bignotti (69) e Mauro Svanera (68). In Prima categoria invece ha svettato Gabriele Tagliani che ha totalizzato 70 e ha preceduto Pierluigi Soldi per la miglior sequenza; al terzo posto si è collocato Michele Biasiolo con 69. Ettore Abeni con 73 centri all’attivo è stato il più brillante dei Seconda davanti a Luca Morano (71) e Roberto Plodari (69), mentre in Terza Adriano Degli Antoni (71) si è imposto su Gabriele Coffetti (70) e Luca Lipreri (69). Ana Cecilia Petagine (59) è stata la leader della graduatoria delle Ladies davanti a Mhabel Becchi (49) e Emanuela Barillà (48). Con Matteo Plodari in vetta alla classifica degli Junior, è stato Federico Busi a ritagliarsi un prestigioso secondo posto tra i giovanissimi con 70 davanti al 64 di Jacopo Adamati. Sfida serrata anche tra i Senior: ha vinto Achille Ballini con lo stesso 71 di Nicola Piscitelli ma con una migliore sequenza; il terzo posto è andato a Tiziano Passera con 63. Alessandro Mometti con 67 si è invece imposto tra i Veterani su Felice Zanardi (61).

Circolari FITAV

COMUNICATI

FOTO & FILMATI

Passaggi & retrocessioni

Archivio Comunicati