FEDERAZIONE ITALIANA TIRO A VOLO

DELEGAZIONE REGIONALE LOMBARDIA

Circolari FITAV

COMUNICATI

FOTO & FILMATI

Passaggi & retrocessioni

Archivio Comunicati

Un vero e proprio trionfo! È proprio il “dream team” della Lombardia a conquistare infatti il Trofeo delle Regioni 2022 di Fossa Universale sulle pedane piemontesi del Tav Pecetto di Valenza. Va detto che le premesse c’erano tutte già alla vigilia: non a caso il Responsabile della formazione Pier Bestetti aveva dichiarato nella giornata delle prove ufficiali che la squadra, per il rango agonistico delle singole individualità e per la forte coesione di tutto il gruppo, aveva le credenziali per far ben figurare le insegne della regione, ma il team manager tra le righe aveva anche fatto intendere, pur con le comprensibili cautele del caso, di credere fermamente che gli universalisti della Lombardia potessero assicurare una prova più che brillante. E così i magnifici sei hanno fatto, con una superba prestazione che al termine del Trofeo delle Regioni della “cinque macchine” ha proiettato la squadra bianco-verde a quota 556/600 davanti ad altre due formazioni fortissime che hanno meritato le piazze d’onore: l’Umbria a quota 551 e la Sicilia a quota 549.

Partono bene i sei specialisti di Bestetti nella gara di Pecetto con un 138/150 che al termine del primo round colloca subito la Lombardia tra le primissime formazioni. Nella prima serie Graziano Borlini e Livio Elli producono un ottimo 24, Graziano Cazzaniga e Giacomo Mario Saleri assicurano al team 23 centri e 22 bersagli utili li compongono Rachele Amighetti e Stefano Pavan. Il livello è certamente buono, ma la formazione può sicuramente esprimere perfino di più e allora Pier Bestetti – affiancato fino dalle prime battute della gara dal Car Santo Falanga – carica i suoi perché la replica al secondo round sia da manuale. Pavan risponde all’appello senza esitazione e sfodera subito un luminoso 25 che compensa l’avvio non proprio fulminante. Con l’altro 25 di Cazzaniga, con i 24 di Saleri e Borlini e i 23 di Amighetti e Elli il responso del secondo giro dice addirittura: 144/150. Sarà il vertice qualitativo della gara dei bianco-verdi ed è un parziale che proietta immediatamente la Lombardia in vetta alla classifica. Ma anche gli avversari non scherzano e non si può davvero abbassare la guardia nella seconda parte della gara che è quella in cui tradizionalmente, per la fatica e la pressione psicologica, per dirla in gergo calcistico qualche schema salta ed è l’esperienza e la compatteza del team che risultano determinanti per il risultato. Al terzo round è ancora un ottimo 138 il responso del campo e con il 136 dell’ultimo giro il totale della formazione bianco-verde si attesta appunto a quota 556/600. Stefano Pavan completa la giornata con un formidabile 97/100, Graziano Cazzaniga si attesta a 94, Giacomo Mario Saleri a 93, Livio Elli e 92, Graziano Borlini a 91 e Rachele Amighetti a 89.  Poiché i magnifici sei di Bestetti sparano per primi ad ogni turno occorre attendere ovviamente il risultato delle altre formazioni che frattanto sono rimaste in corsa per il titolo e l’affermazione del team lombardo è quindi per il momento soltanto virtuale e non ancora confermata dai numeri, sebbene confortata dall’alto livello complessivo. Poi arriva il trionfo: la Lombardia è splendidamente prima sul podio davanti all’Umbria e alla Sicilia che fino all’ultimo hanno conteso con grande valore e altissima qualità tecnica e agonistica ai bianco-verdi il Trofeo delle Regioni del 2022.

Anche nel momento del trionfo è misurato e compassato il selezionatore Pier Bestetti che, pur rivelando la grande soddisfazione per la prova maestosa del suo team, non nasconde che la giornata degli allenamenti ufficiali aveva rappresentato un difficile test per tutto il gruppo.

“L’ho detto più volte e lo confermo – dichiara Bestetti – che sulla carta per una squadra composta da brillanti talenti appare tutto facile, ma la realtà del campo è invece un’altra cosa. È vero che la Lombardia schierava i migliori specialisti della regione che rappresentano in gran parte anche la punta di diamante delle nazionali di Fossa Universale, ma la giornata delle prove aveva innescato qualche piccola insicurezza che sembrava non certo minacciare, ma semmai indebolire quella solidità tecnica di cui peraltro i nostri atleti sono indiscutibilmente e stabilmente in possesso. Dalle tre serie di allenamento siamo usciti con una media individuale del 22 che certamente in gara, va detto, non avrebbe permesso di vincere. Ma proprio nella seconda parte della giornata degli allenamenti, quando abbiamo analizzato tutti insieme il risultato delle prove in vista della gara e abbiamo anche rilevato che il livello generale, nella specifica giornata, non corrispondeva davvero al reale valore delle singole individualità, ecco che allora è emersa quella straordinaria capacità di fare squadra che è un grande punto di forza del nostro gruppo. Ed è certamente in quelle ore di lavoro collettivo e di messa a punto della situazione che abbiamo ritrovato l’energia e la determinazione che ci hanno poi permesso di vincere. Alla prima serie di gara ci siamo attestati infatti sulla media del 23. Al secondo giro abbiamo addirittura toccato la media del 24, conservando poi la media del 23 nella terza serie e portandoci appena al di sotto nella quarta quando però frattanto avevamo beneficiato della spinta poderosa delle altre serie. Sulla gara complessiva, infatti, i nostri magnifici atleti hanno rispettato una media superiore al 23.”

“Questa vittoria – conclude Pier Bestetti – è un pregiatissimo prodotto collettivo a monte del quale, come ho voluto puntualizzare, c’è un lavoro di coesione e di amalgama della squadra il cui merito va in primo luogo naturalmente ai componenti del team, ma anche a Santo Falanga che ha saputo essere suggeritore sapiente in molti momenti della preparazione e della gara e all’intera Delegazione Fitav di Daniele Ghelfi che ci ha dato l’opportunità di operare serenamente e in piena autonomia per costruire questo strepitoso successo.”

Circolari FITAV

COMUNICATI

FOTO & FILMATI

Passaggi & retrocessioni

Archivio Comunicati