FEDERAZIONE ITALIANA TIRO A VOLO

DELEGAZIONE REGIONALE LOMBARDIA

Circolari FITAV

COMUNICATI

FOTO & FILMATI

Passaggi & retrocessioni

Archivio Comunicati

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..

La Lombardia del Compak affronta la trasferta del Trofeo delle Regioni della prossima domenica 25 settembre con due formazioni – quella delle Categorie e quella delle Qualifiche – che il Responsabile regionale Nazzareno Galiè ha “distillato” mediante un sapiente esame dei parametri di rendimento degli atleti nell’arco della stagione.

“Premetto che la Lombardia del Compak – dichiara Nazzareno Galié – partecipa al Trofeo delle Regioni con grande umiltà. Innanzitutto perché difendiamo la brillantissima prova dello scorso anno che ci ha visto campioni nelle Qualifiche e d’argento nelle Categorie ed è noto che scendere in campo con il favore del pronostico e con un risultato da difendere non è mai facile. Inoltre perché l’indisponibilità di alcuni atleti per questa competizione mi ha costretto a optare per qualche designazione diversa dalle iniziali previsioni. Preciso subito che non significa che sulla sua “panchina” la Lombardia del Compak non disponga di atleti ugualmente validi: non stiamo parlando certo di ripieghi! Diciamo piuttosto che la considerazione dei valori in campo in base ai risultati della stagione e al responso del Campionato regionale aveva suggerito alcune designazioni, ma l’impossibilità per motivi diversi di concretizzare quelle convocazioni ha imposto una differente composizione. Le due squadre schierano tuttavia atleti di ottimo livello che sono già celebri per le loro caratteristiche non solo sul territorio della regione: basti pensare a Matteo Plodari, uno dei due Junior della squadra delle Qualifiche, che quest’anno ha all’attivo un titolo europeo a squadre di Compak e un titolo mondiale a squadre di Sporting.”

La formazione che a Orvieto sarà in corsa per il titolo delle Categorie (che sarà affidata nella trasferta umbra a Patrick Giustolisi) vede schierati l’Eccellenza Damiano Facciolati (Arlunese), il Prima Giovanni Bruno (Mesero), i Seconda Consolato Mallamaci (Arlunese) e Filippo Falcina (S. Fruttuoso) e i Terza Luca Lavagni (Arlunese) e Gianfilippo Adamati (S. Fruttuoso). La formazione delle Qualifiche (affidata a Gaspare Gaetano Guzzo) contempla invece i Senior Ettore Abeni (Rondinelle Azzurre) e Giancarlo Rigamonti (Mesero), gli Junior Mirko Boniotti (Arlunese) e Matteo Plodari (Rondinelle Azzurre) e i Veterani Alessandro Mometti (Rondinelle Azzurre) e Giovanni Zamboni (S. Fruttuoso).

“Quanto alla designazione degli atleti, – spiega ancora Nazzareno Galiè – come si intuisce dalle rispettive Società di appartenenza si tratta degli esponenti delle principali “scuole” di Compak della regione. In queste due formazioni c’è anche una interessante combinazione di debuttanti e di esperti. In quella delle Categorie Consolato Mallamaci, che è campione regionale di Seconda categoria, è un esordiente a livello di squadra come anche il campione regionale di Terza Luca Lavagni, ma si tratta di specialisti molto motivati a cui si affiancherà ad esempio un tiratore navigato come l’Eccellenza Damiano Facciolati. Nelle Qualifiche ci sono due Junior molto interessanti: segnalavo prima i titoli già acquisiti da Plodari in questa stagione, ma anche Mirko Boniotti, campione regionale, è un elemento di sicura affidabilità: entrambi saranno in squadra con il Veterano Giovanni Zamboni che, oltre ad essere titolatissimo, è una vera e propria garanzia tecnica.”

Come ha segnalato il Responsabile regionale della disciplina Nazzareno Galiè, alcuni degli specialisti che scenderanno in campo domenica a Orvieto per il Trofeo delle Regioni 2022 di Compak sono i migliori esponenti dei rispettivi ambiti a livello regionale e le Società di appartenenza sono proprio quelle che hanno occupato i piani alti della classifica del circuito estivo.

“Per motivi di salute – precisa il Responsabile regionale del Compak – non potrò seguire personalmente le due squadre a Orvieto. La Delegazione Regionale ha designato due ufficiali di gara, peraltro molto noti in Lombardia, Patrick Giustolisi e Gaspare Guzzo, che sapranno gestire perfettamente la trasferta poiché hanno consolidate capacità organizzative e un’accurata conoscenza dei regolamenti.”

“I sei atleti che compongono la squadra delle Categorie – dichiara Patrick Giustolisi – dispongono di consolidate doti tecniche e sarebbero certamente in grado di gestire la propria gara senza un “regista” esterno. La mia presenza vuole semmai rappresentare quel qualcosa in più in termini di coesione e solidità del gruppo. L’esperienza che ho acquisito nella gestione delle squadre la devo in questi anni a Pier Bestetti che ha sempre suggerito una sapiente condotta che si riassume nel semplice motto: esserci senza esserci. Quando si ha a che fare con atleti ai quali, come nel caso di questa formazione del Compak, non c’è davvero niente da insegnare in senso tecnico e agonistico, l’elemento migliore che puoi offrire è quel senso di fiducia che per un atleta rappresenta sempre un incentivo prezioso. Il gruppo è importantissimo e se il regista possiede quella sensibilità di farsi ascoltare senza però eccedere nella presenza e nel suggerimento, allora possiamo dire di aver raggiunto l’equlibrio perfetto.”

“Conosco bene tutti gli atleti della squadra – spiega Gaspare Gaetano Guzzo – per la mia ormai lunga militanza nel Compak lombardo. Ci sono individualità tecnicamente molto forti e tutti hanno caratteristiche che possono essere esaltate in un confronto agonistico di alto livello come sarà questo Trofeo delle Regioni di Compak. Certamente andiamo ad affrontare una gara difficile: il campo di gara non sarà facilissimo perché ci troveremo davanti un Compak molto tecnico con lanci che saranno perfino vagamente ispirati allo Sporting, pur rispettando ovviamente in maniera rigorosa i dettami del regolamento del Compak. Alcuni degli atleti non conoscono direttamente il campo di Orvieto e allora si tratterà anche di un altro debutto impegnativo. Ma le potenzialità per fare bene ci sono tutte e quindi questo Trofeo delle Regioni di Compak è una partita tutta da giocare: sarà la gara a dirci i veri valori in campo!”

Circolari FITAV

COMUNICATI

FOTO & FILMATI

Passaggi & retrocessioni

Archivio Comunicati