Campionato reg. Compak 2011

1 luglio 2011

Al Tav Ghedi il  regionale di Compak 2011.
A vincere i titoli individuali sono stati:
Ardesi, Cabra,Bignotti, Ferrari, Petagine e Serioli.

Uno dopo l’altro, i Campionati regionali lombardi di Tiro a volo vanno esaurendosi.

Domenica 19 giugno, sulle pedane mantovane del Tav San Fruttuoso di Castel Goffredo è stata la volta del circuito riservato al Compak che, dopo 5 giornate particolarmente combattute ed avvincenti, ha decretato i suoi campioni regionali a iniziare da quello per le società, che ha visto salire sul gradino più alto la rappresentativa bresciana del Tav Ghedi.

I titoli regionali individuali, sono invece stati appannaggio di Roberto Ardesi (Tav Ghedi -Bs) tra i Prima, Davide Cabra, sempre griffato Tav Ghedi nei Seconda e Massimo Bignotti, esponente del mantovano Tav San Fruttuoso di Castel Goffredo, nei Terza categoria.

Gradino più alto del podio tra i Veterani per Gianmario Ferrari del Tav Bergamo mentre, a cucirsi sul petto lo scudetto regionale nelle qualifiche Lady e Settore Giovanile, sono stati rispettivamente Ana Cecilia Petagine, portacolori del Tav Rondinelle Azzurre di Lonato del Garda (BS) e Davide Serioli, accasato al Tav Ghedi.

Un campionato, questo dedicato al Compak o Percorso di Caccia in pedana che dir si voglia, caratterizzato da una media di presenze gara di 72 partecipanti, per un totale 361 tiratori dopo la quinta prova.

Un risultato già di per se assai lusinghiero che rilancia le tante aspettattive della Federtiro lombarda per questa specialità che va facendo sempre più proseliti, cosa che ha stigmatizzato lo stesso presidente Daniele Ghelfi nel corso della cerimonia delle premiazioni dopo essersi complimentato ed aver ringraziato i tiratori protagonisti dell’evento, i centri che hanno ospitato con professionalità il circuito e il coordinatore nonché responsabile regionale del settore e noto giudice di gara nazionale, il bergamasco Giancarlo Vitali.

Dopo il via ufficiale dato lo scorso 25 aprile dal Tav Bettolino di Trenzano in provincia di Brescia, il campionato di Compak ha coinvolto anche il Tav Arluno, il Tav Fagnano Valle Olona e il Tav Bergamo prima di approdare al Tav San Fruttuoso.

Durante le 5 prove in calendario, i tiratori si sono misurati sulla distanza dei 75 piattelli per ciascuna gara, con la possibilità di poter scartare dal computo finale la peggior prova fatta registrare durante il percorso.

Ad esclusione della categoria Lady, dove a vincere a mani basse è stata Ana Cacilia Petagine, nelle altre gare la volata verso il gradino più alto e le altre posizioni da podio, sono state vissute con grande verve.

Tra i Prima categoria, il vincitore Roberto Ardesi ha dovuto costantemente guardarsi le spalle dal mai domo compagno di casacca Fabio Garatti  che si è portato a casa l’argento, il tutto dopo aver raggiunto un tranquillo margine nei confronti di Luigi Mario Bossoni, giunto terzo e, a sua volta, accasato al Tav Ghedi.

Cosa dire poi dei Seconda categoria, dove la lotta è stata ancor più aspra e incerta fin sotto la bandiera a scacchi con ancora una volta protagonisti  gli esponenti del Tav Ghedi e del Tav Arlunese.

Colpo di reni vincente per Davide Cabra che di un solo piattello ha avuto ragione del compagno di colori del Tav Ghedi Davide Cabra mentre, a contendersi il bronzo sono stati i tiratori del Tav Arlunese Filippo Pugliese Mauro Rebolini e Pierfrancesco Redaelli del Tav Ghedi.

A spuntarla è stato  Filippo Pugliese che questa medaglia di bronzo l’ha davvero meritata sul campo.

Per quanto concerne i Terza categoria, l’alloro regionale ha arriso a Massimo Bignotti, impresa comunque non certo agile la sua, tallonato dappresso com’era da un ostico avversari del calibro di Gabriele Linetti del Tav Ghedi.

Ancora più accesa la lotta per il bronzo con i tempi supplementari per l’alfiere del Tav Bergamo Ivan Plebani, che figurava tra i favoritissimi della viglia, e il duo formato da Emanuele Cardinetti e Tiziano Passera, anche loro, come Plebani, portacolori del Tav Bergamo.

Dopo la perfetta parità sul punteggio di 258/300, nel confronto a tre dei supplementari, Plabeani a riuscito a prevalere con un + 2,  mettendosi così al collo questa pesantissima medaglia di bronzo.

Tav Ghedi superstar nel Settore Giovanile con una tripletta firmata nell’ordine da Davide Serioli, indiscusso vincitore, Ivan Scenini e Luca Campagnoli mentre, a tenere alto il vessillo del Tav Bergamo ci ha pensato, tra i Veterani, Gianmario Ferrari.

Titolo regionale dunque per lui, bravo nel mantenere i nervi saldi dai reiterati assalti alla sua leader schip  da parte del portacolori del compagni di colori Leone Angeloni, che l’argento lo ha davvero meritato a pieni voti. Stesso dicasi per l’alfiere del Tav Arlunese Felice Zanardi giunto terzo.

 

Classifiche

  • Prima categoria:

1) Roberto Ardesi 276/ 300; 2) Fabio Garatti 272, 3) Luigi Mario Bossoni 264.

  • Seconda categoria:

1) Davide Cabra 257/300; 2) Cristian Serioli 256; 3) Filippo Pugliese 255.

  • Terza categoria:

1) Massimo Bignotti 269/300; 2) Gabriele Linetti 266; 3)  Ivan Plebani 258+2.

  • Settore Giovanile:

1) Davide Serioli 252/300; 2) Ivan Scenini 240; 3)  Luca Campagnoli 239.

  • Lady: 1) Ana Cecilia Petagine 231.
  • Veterani:

1) Gian Mario Ferrari 256/300; 2) Leone Angeloni 252; 3) Felice Zanardi 246.

  • Società :

1) Tav Ghedi 810/ 900; 2) Tav Bergamo 800; 3) Rondinelle Azzurre 785.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017