Campionato italiano di F.O. Master Veterani e Società – Pillinini e Uboldo in tricolore a Fano.

10 settembre 2018

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Mario Pillinini e il Tav Belvedere di Uboldo: Un binomio inscindibile che dura praticamente da sempre.
Gioie e dolori, velate amarezze e altrettante grandi soddisfazioni insieme, quelle vissute in tanti decenni di militanza attiva a grandi livelli dal Master di lusso Mario Pillinini nel contesto del sodalizio varesino presieduto da Danilo De Marchi.
Questo fine settimana, sulle pedane marchigiane del Tav Fano di Monteschiantello a Pesaro e Urbino, dove si è disputato il campionato italiano di Fossa Olimpica riservato ai Master, Veterani e alle Società, è stato il tempo de trionfo per entrambi.
Tra rivincite e conferme, la gara “perfetta” è quindi andata in scena, con Mario Pillinini in tema di rivalsa, dopo il bronzo del 2016 e la squadra schierata da Uboldo, a ribadire il suo strapotere con questo bis grazie alle performance dello stesso varesino Mario Pillinini, di Angelo Idone e il sempre costante tiratore di Novate Milanese Marco Vaccari.
Al comando fin dal primo giorno, dopo i primi 75 piattelli su un totale di 125+ la finale sui 25 lanci riservata ai migliori 6 tiratori, Pillinini ha razionalizzato al meglio le sue risorse, chiudendo in testa, con il punteggio di 117/125 i tempi regolamentari.
Un pugno di piattelli guadagnati, rispetto ai suoi più diretti avversari, da difendere a denti stretti nella finalissima per respingere definitivamente gli assalti di altrettanto quotati antagonisti come Alberto Amidei (114) e di Giovanni Caputo (113) con Giuseppe Passaponti, Francesco Amendola, Dario Conforti, Bruno di Cesidio e il suo presidente di società Danilo De Marchi, a completare la pedana.
Ancora una prestazione di ottima fattura, quella di Mario Pillinini in questa finale, con un 23/25 che non ha dato scampo a chicchessia con uno score finale di 140/150 che vale il titolo italiano individuale dei Master.
Per quanto concerne invece il titolo tricolore riservato alle Società, con 20 sodalizi provenienti da tutta Italia in lizza sulla base dei 125 piattelli e vinto in scioltezza giustappunto dal Tav Belvedere di Uboldo, Pillinini ne è stato il principale artefice con il suo 117/125 che, sommato ai 107 del Veterano Angelo Idone Idone e al 104 del Master Marco Vaccari, ha toccato quota 328/375.
Manco a farlo apposta, il 328/350 di domenica è il medesimo punteggio che valse ai varesini il titolo tricolore nel 2016 quando, oltre all’onnipresnte Mario Pillinini, la formazione di Uboldo si impose con Paolo Gallina e Antonio Borsani.
Da sottolineare, sempre per ciò che attiene ai sodalizi lombardi, il bel terzo posto del Trap Team Bergamo, a un nonnulla dall’argento, con la squadra formata da Ezio Gelpi (110/125), Valter Coffetti (107) e da Angelo Belotti con 101.

Classifiche
Società: 1) Tav Belvedere – Uboldo 328/375; 2) Tav Valle Martella -Roma- 319; 3) Bergamo Trap Team – Seriate 318.
Master: 1) Mario Pillinini 140/150; 2) Alberto Amidei 137; 3) Giovanni Caputo 135.
Veterani: 1) Emilio Ippoliti 140/150; 2) Luigino Corradini 139; 3) Giancarlo Viligiardi 134+4.

CALENDARIO GARE 2018


aggiornato 04/01/2018

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

25/09/2018