Premio sport e passione 2010

13 dicembre 2010

Ad Andrea e Luca Miotto il premio
“Sport e Passione” 2010
della Provincia di Brescia

La Provincia di Brescia ha premiato i suoi “ ambasciatori” dello Sport 2010. Il tutto, nella suggestiva cornice della Sala Consiliare di Palazzo Broletto, storica sede del Palazzo del Governo di Brescia in pieno centro cittadino.
“Sport e Passione” così recita il titolo della prima edizione di questo riconoscimento che ha visto il Tiro a Volo degnamente rappresentato da due giovani interpreti di indubbio spessore quali Andrea e Luca Miotto.
Sotto l’egida dell’Assessorato allo sport della Provincia di Brescia diretto da Fabio Mandelli, con Gianni Poli, che ricordiamo vincitore della Maratona di Honolulu (1985) e di New York nel 1986, quale testimonial di vaglia, al Tiro a Volo è stato dato un ampio risalto dall’Assessore Fabio Mandelli quando ha citato gli sport, artefici di risultati eclatanti in campo internazionali (leggasi Olimpiadi e Campionati del Mondo e via discorrendo) come quelli premiati nell’occasione, che meriterebbero ben altri spazi sui mezzi di informazione.

“Noi – ha aggiunto Mandelli – abbiamo deciso di istituire il premio Sport e Passione per dar maggior visibilità a questi atleti puri che fanno tanti sacrifici, famiglie comprese, per raggiungere traguardi importanti che, di riflesso, danno lustro alla nostra Provincia”.
Mandelli ha inoltre lanciato un appello ad aziende e sponsor a non rimanere distratte, ma bensì affiancare e non lasciare soli questi alfieri nel loro percorso sportivo.
Una scelta quantomai azzeccata, quella fatta dall’Assessore Mandelli sui nomi di Andrea e Luca Miotto per la nostra disciplina, che vede Andrea già lanciato verso ulteriori grandi ambizioni internazionali e Luca, enfant prodige, intenzionato a superare il fratello.
Presente e futuro insieme in questa lungimirante premiazione che ha colto nel segno visto che Andrea Miotto, dal 2005 affiliato al Cas Concaverde di Lonato (BS), di medaglie che contano ne ha collezionato davvero tante.

Lo scorso anno, giusto per citarne alcune, è salito sul gradino più alto a Capua in occasione del Gran Premio del Sud a cui va aggiunto l’argento a squadre con la Nazionale a Shul in Germania al “Grand Prix International”. Nel Campionato Mondiale Universitario polacco di Wroclaw 2010, Andrea si è messo al collo un altro argento a squadre, dopo l’oro vinto a Campobasso nella sfida universitaria nazionale.

Passiamo, sempre con una stringata sintesi, a Luca Miotto, che ha tutte le potenzialità di salire in un futuro alquanto prossimo davvero in cima al ranking internazionale del Tiro a Volo.A 11 anni Luca già imbraccia il suo Perazzi e comincia a farsi valere, sempre inserito tra i ranghi del Centro di Avviamento allo Sport del Concaverde di Lonato.
Nel 2008 è bronzo al Criterium di Roma e argento ai Campionati Italiani di Montecatini, con l’aggiunta del gradino più alto all’ Uno D’oro di Rimini.
Ancora un argento pesante per Luca nel 2009 al Criterium nazionale di Roma così come nel corso dei Campionati Italiani ai Cieli Aperti di Cologno al Serio (BG), che gli valgono la convocazione al raduno Federale.

Tutto in salita il suo ancor giovane cammino tiravolistico nel 2010, con 3 ori ai Gran Premi di Todi, Roma e Montecatini, il titolo tricolore di categoria e il doppio salto nella categoria Juniores da quella di Giovane Speranza saltando a piè pari quella di Allievi.
Sintesi questa del cammino di un astro nascente e, sapendo come la famiglia gli stia vicina e ben consci delle indubbie capacità tecniche del dream team dei “Canarini” del Cas Concaverde, se qualcuno volesse investire sul futuro a breve termine, questo è il nome giusto.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017