Campionato italiano di Fossa Universale: Giorgio Maestri vince il titolo dei Seconda categoria. Alla Lombardia, anche 3 argenti e un bronzo.

16 luglio 2018
Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..

Uno scudetto tricolore, tre medaglie d’argento e un bronzo. Questo il bottino fatto registrare dai tiratori lombardi nell’ultimo fine settimana, in occasione dei campionati italiani di tutte le categorie e qualifiche di Fossa Universale di sabato e domenica.

Ad ospitare l’evento, sotto una autentica cappa di gran caldo e altrettanta umidità, fattori che hanno messo a dura prova la folta pattuglia alla caccia dei vari scudetti tricolore in palio, è stato il modernissimo impianto bergamasco dei Cieli Aperti di Cologno al Serio, dove i tiratori si sono cimentati sulla distanza dei 200 piattelli, ovvero 100 lanci sabato e altrettanti domenica.

Grande soddisfazione per il tiro a volo lombardo, per la meritatissima conquista del titolo italiano dei Seconda categoria, con lo score di 192/200, di Giorgio Maestri  portacolori dell’ Eurotrap  inanellando, serie dopo serie, con   regolarità (24+23+25+24+23+24+24+24), una striscia di parziali che si commentano da soli.

Il pavese Giorgio Maestri, classe 1965, è personaggio noto alle cronache , che si era già posto in evidenza nel 2016 a Carisio, vincendo il Gran Premio di Fossa Universale, sempre tra i Seconda categoria.

Tiratore a tutto, Maestri non disdegna anche altre specialità del tiro a volo, come dimostra il titolo tricolore di Fintello vinto dello scorso anno o, giusto per fare qualche esempio,  il titolo regionale estivo di Fossa Olimpica a luglio del 2014.

Un podio, quello dei Seconda categoria, che ci ha regalato ancora emozioni, con l’argento del tiratore bresciano di Provaglio di Iseo Renato Ferrari del Tav Pezzaioli di Montichiari con il ragguardevole punteggio finale di 190/200,

Ferrari, peraltro fresco campione italiano di Double Trap di Seconda categoria, che come Maestri sa farsi valere ai livelli più alti anche in altre specialità, ha accusato un “calo di zuccheri” nella terza serie di sabato con un 22/25 che ha decisamente lasciato il segno, nonostante si sia fatto abbondantemente “perdonare” da quel punto in avanti ma, rimarginare una così abbondante smagliatura, con in palio una posta così pesante, e cosa assai ardua.

Sempre di argento, parliamo, anche tra i Senior, dove a sfiorare l’oro è stato Graziano Borlini, altro esponente di spicco del Trap Pezzaioli con un bel 191/200, ovvero un piattello in meno del vincitore, il ternano del Tav Cascata delle Marmore Corrado Pontecorvi.

Per Borlini, che giusto il mese scorso a Toledo in Spagna si è laureato campione europeo Senior di Fossa Universale, lo svarione, che ha pesato poi come un macigno, è giunto con un 22/25 a quattro serie dal termine (24+25+23+24+22+25+24+24) con Pontecorvi, altro tiratore di rango a livello internazionale, decisamente bravo a mantenere la concentrazione fino all’ultimo lancio.

Ancora un argento da registrare tra le Lady grazie alla portacolori del Tav Milano Trap, la varesina di Sangiano  Daniela Mazzocchi (184/200), anche lei come Borlini neo campionessa europea a Toledo sia individuale che a squadre, alle spalle dell’altra azzurra Giulia Pintor, che si è cucita addosso lo scudetto tricolore in virtù del suo 189/200.

Ed ecco, sempre tra le Lady, spuntare la bella medaglia di bronzo che si è messa al collo la tiratrice del Tav Belvedere di Uboldo (VA) Maria Francesca Floris, con lo score finale di 180/200.

CALENDARIO GARE 2018


aggiornato 04/01/2018

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

25/09/2018