Renato Ferrari conquista il titolo italiano di Double Trap dei 2a categoria a Ponso.

10 luglio 2018

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Per i tiratori del Tav Pezzaioli di Montichiari, con a capo il presidente Luigi Beatini, i motivi per far festa pare non finiscano mai.
Questa volta, brindano al titolo italiano dei Seconda categoria, conquistato domenica scorsa da Renato Ferrari sulle pedane padovane del Tav Giorgio Rosatti di Ponso, in occasione del Campionato italiano di Double Trap.
Il tiratore bresciano di Provaglio di Iseo Renato Ferrari, ha sbaragliato il campo, cucendosi addosso lo scudetto tricolore dopo una gara dove ha dimostrato con grande personalità tutta la sua superiorità, sia nel corso delle 5 serie regolamentari da 15 doppietti ciascuna, ovvero 150 piattelli, che nel corso della finale (formula Fitav -Random) sui 15 doppietti, riservata ai migliori 6 tiratori di ciascuna delle categorie in gara.
Ferrari, ha imposto fin da subito il suo ritmo con un inesorabile crescendo (25/30;26/30;27/30;27/30;29/30) che lo ha portato a chiudere saldamente al comando i tempi regolamentari, fino a mettere il definitivo sigillo sulla kermesse, con un eloquente 28/30 nella finale, per un totale di 162/180, che non teme confronti rispetto al 148/180 del padovano d’argento Erik Businaro e al 140/180 che è valso il bronzo al brindisino Francesco Sales.
Altra soddisfazione non da poco, sempre per il Trap Pezzaioli, è stato l’argento di Almerino Carraretto tra i Master, che ancora si morde le dita per aver gettato alle ortiche la possibilità concreta di potersi mettere al collo il metallo più pregiato.
Grida infatti, quel 18/30 e quel 20/30 fatti registrare nella seconda e nella quinta serie in gara uno, punteggi che non gli si addicono, come ha dimostrato con un 27/30 in apertura e un 28/30 a seguire.
Così come nella finale, che lo ha visto inanellare e polverizzare 26 piattelli su 30 che però non sono bastati a recuperare spiccioli di piattelli per il Double Trap (3 per l’esattezza), nei confronti del gettonatissimo veneziano Lionello Masiero, portacolori del Tav La Fattoria di Mira, che in virtù della costanza di rendimento e l’oculata gestione della prova in tutte le sue fasi, ha coronato i suoi sforzi con il meritato titolo tricolore dei Master.

CALENDARIO GARE 2018


aggiornato 04/01/2018

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

27/07/2018