Campionato italiano di Compak (piccoli calibri) – Cinque titoli tricolore  per i tiratori lombardi al San Fruttuoso.

3 luglio 2018

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Autentica man bassa di medaglie, per i tiratori lombardi, in occasione del campionato italiano piccoli calibri di Compak che si è disputato, domenica scorsa, sulle pedane mantovane del Tav San Fruttuoso di Castel Goffredo.
Oltre ai 5 allori nazionali, su 8 a disposizione, i nostri atleti hanno portato a casa altrettante medaglie d’argento e di bronzo, a dimostrazione di come, questa specialità del tiro a volo, trovi nella Lombardia un terreno fertile e di prim’ordine.
A cucirsi ben bene sul petto gli scudetti tricolore, dopo i 100 piattelli della gara, sono stati l’Eccellenza Nicola Amadei, il Seconda categoria Antonio Caterina, il Terza categoria Gian Filippo Adamati, il Veterano superstar Giovanni Zamboni e la Lady Alessia Panizza.
Gli altri 3 titoli in palio, sono stati vinti dal Prima categoria padovano Andrea Borico, dall’esponente del Settore Giovanile perugino Luca Panizza e dal Senior di Udine Danilo Tonino.
Da annotare in grassetto le performance su tutti i fronti dei tiratori di casa del centro San Fruttuoso dei Fratelli Chitò che, oltre ad alcune medaglie del metallo più pregiato, sono stati protagonisti in più settori per quanto concerne le restanti posizioni dei vari podi.
Eccellenza all’insegna di Nicola Amadei (San Fruttuoso) con 90/100, che si è lasciato alle spalle il riminese Stefano Spagnolo (88/100) e il compagno di colori Massimo Bignotti con 86/100.
Tra i Seconda categoria, a dettare la legge del più forte è stato il portacolori del Tav Arlunese Antonio Caterina (86/100), seguito nell’ordine dall’esponente bresciano del Tav Valle Duppo di Lodrino Paolo Grasselli (84/100) e dal vicentino Ennio Biasolo, bronzo con il punteggio di 81/100.
Podio tutto lombardo nei Terza categoria, grazie all’oro conquistato dall’alfiere del Tav San Fruttuoso Gian Filippo Adamati (85/100), con nella scia Salvatore Losa del Tav Arlunese (84/100+2) e Filippo Falcina del Tav Compak Bergamo (84/100+1), giunti nell’ordine alle sue spalle dopo i “rigori” con eliminazione diretta al primo zero.
Il Compak Bergamo si rifà il look, in virtù dello scudetto tricolore vinto dalla Lady Alessia Panizza (82/100), che non ha avuto molti patemi nel superare la gettonatissima veneziana Arianna Bonigolo che, nell’occasione, si è fermata a quota 78/100.
Spettacolare performance dei tiratori di casa, con un podio tutto griffato San Fruttuoso, nella qualifica Veterani, che ha visto il pluri medagliato tiratore bresciano di Gavardo Giovanni Zamboni a brillare di luce propria con il punteggio di 89/100.
Un titolo italiano, che Giovanni Zamboni, unitamente a tutti i medagliati, hanno voluto dedicare a Eugenio Bruscolini, grande campione e compagno di tante missioni coi colori della nazionale, tragicamente scomparso venerdì scorso a Riccione per le conseguenze di un incidente stradale.
A salire sul secondo gradino del podio riservato ai Veterani, è stato Enrico Zamboni (83/100+2) dopo lo spareggio con Roberto Rossi, che ha fatto segnare un 83/100+1.
Per la cronaca, dobbiamo inoltre registrare tra i Senior, l’argento pesante del rappresentante bresciano del Tav Rondinelle Azzurre Bruno Contrini e il bronzo d’orgoglio del tiratore del Tav Arlunese Giancarlo Rigamonti, con lo score di 87/100+2.

CALENDARIO GARE 2018


aggiornato 04/01/2018

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

25/09/2018