Campionato bresciano di F.O. 2018: Ugo Rovetta campione assoluto.

21 maggio 2018

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
In 90, i tiratori che si sono dati appuntamento domenica 20 maggio sulle pedane gardesane del Trap Concaverde di Lonato per contendersi, sulla distanza dei 75 piattelli più 25 lanci di finale per i migliori 6 di ciscuna categoria e qualifica, i titoli di campione provinciale bresciano 2018 di Fossa Olimpica.
Ad essere incoronato quale campione assoluto, ovvero il titolo più ambito, è stato, con pieno merito, il Seconda categoria Ugo Rovetta, che difende i colori delle frecce verde-oro del Concaverde.
A conquistare gli altri titoli provinciali in palio, sono stati l’azzurrino di Eccellenza Luca Miotto, l’onnipresente e molto spesso vincente Prima categoria Cristian Filippi, il Seconda categoria Giuseppe Giustacchini e il il Terza categoria Luca Possali.
Per quanto concerne le qualifiche, quella dei Veterani ha premiato Giuseppe Pietta, mentre tra i Master, a guadagnarsi la palma del migliore è stato Ernesto Bini Chiesa, grande protagonista del tiro a volo bresciano e non solo di qualche lustro addietro, tornato di recente a calcare le pedane in modo più assiduo e convincente: in questo caso anche vincente!
Tra gli Junior, a salire sul gradino più alto del podio, con tanto di plauso speciale, è stato Flavio Pezzotti per le Lady, invece, a svettare su tutte troviamo la determinatissima Federica Carpella.
L’oro assoluto di Rovetta è giunto al termine di una vibrante finale dei Seconda categoria con il rappresentante del Trap Concaverde protagonista indiscusso con un 24/25 dopo essere entrato nella rosa ristretta dei finalisti con lo score 71/75, miglior punteggio di giornata che ha condiviso con l’alfiere di Prima categoria del Tav Pezzaioli Cristian Filippi.
Per le restanti posizioni del podio, grande bagarre con tanto di “tempi supplementari” vinta con un +3 da Giuseppe Giustacchini del Tav Ghedi, salito poi sul gradino più alto per effetto del titolo assoluto vinto da Rovetta, mentre alle sue spalle si sono classificati nell’ordine Leonello Cappa (Top Ten) e Mauro Cattaneo.
Tra gli Eccellenza, il più gettonati della vigilia non hanno certo tradito le aspettative, con l’azzurrino di Ciliverghe Luca Miotto a dettare comunque la legge del più forte dopo un 70/75 nei tempi regolamentari, caratterizzata da una seconda serie sotto tono per un tiratore delle sue capacità, e un brillante 24/25 in finale che, sommati, lo hanno portato a quota 94/100, ovvero un un nonnulla dal vertice assoluto. Adesso è tempo di mangiarsi le unghie!
Se bravo è stato Cristian Filippi altrettanto lo è stato il suo compagno di colori Marco Civini che non ha certo fatto sconti, anzi ha “rischiato” di vincere dopo una finale chiusa pari merito con Filippi che, ai “rigori” ha dato la stoccata vincente.
Griffato Trap Concaverde lo scudetto bresciano vinto con sagacia tra i Terza categoria da Luca Possali, che nella finale ha concesso qualc’osa ai più diretti antagonisti, giusto per meglio controllare la gara con calma dopo un rassicurante 69/75.
Veterani all’insegna del rappresentante del Poggio dei Castagni di Vobarno Giuseppe Pietta che, anche in questo caso, ha dovuto sfoderare lo smalto dei giorni miglio per aver ragione, ai tempi supplementari con lo shoot-off ad eliminazione al primo zero, del compagno di casacca e altro favorito dai “bookmarkes” Bruno Sabattoli.
Ernesto Bini Bini Chiesa, un nome e una garanzia. Tale è rimasto nei ricordi neppure troppo lontani, ma nello sport tutto è amplificato, di tanti appassionati che, adesso, pare proprio tornato con determinazione e, domenica, ha dato sfoggio della sua calma in pedana, la sua determinazione e le sue capacità, mettendo in fila noti, per non dire notissimi protagonisti di rango del tiro a volo lombardo come Giuseppe Bresciani e Federico Rosa.
Bene anzi benissimo, nel Settore Giovanile, la performance dell’Allievo Flavio Pezzotti, porta bandiera delle “furie bianco-rosse” del Trap Pezzaioli di Montichiari, che è riuscito con bravura a tenere a bada l’irruenza del gettonatissimo compagno di colori, lo Junior di Provaglio di Iseo Lorenzo Ferrari mentre tra le Lady, ha cucirsi addosso lo scudetto provinciale è stata Federica Carpella (Poggio dei Castagni), che ha comunque rischiato più del dovuto nella finale segnata da un “calo di zuccheri” e dal tentativo di rimonta in extremis della portacolori del Trap Pezzaioli Edgarda Apollonio.
Classifiche
Campione assoluto: Ugo Rovetta 95/100 (71/75+24/25). Eccellenza: 1) Luca Miotto 94/100 (70/75+24/25); 2) Luciano Minelli 90 (67+23); 3) Vittorio Taiola 81 (59+22).
Prima Categoria: 1) Cristian Filippi 94/100+1 (71/75+23/25 +1); 2) Marco Civini 94 (70/75+24/25+0); 3) Sergio Sonzogni 92.
Seconda categoria: 1) Giuseppe Giustacchini 89/100+3 (68/75+21/25+3); 2) Leonello Cappa 67+22+2; 3) Mauro Cattaneo 89+22+2.
Terza categoria: 1) Luca Possali 86/100 (69/75+17/25); 2) Andrea Gasparotti 84/100 (63+21); 3) Ivan Filippi 82 (63+19).
Veterani: 1) Giuseppe Pietta 87/100+1 (65/75+22/25+1); 2) Bruno Sabattoli 87/100 ( 65+22+0); 3) Giacomo Galesi 83/100 (61+22).
Master: 1) Ernesto Bini Chiesa 82/100 (63/75+19/25); 2) Giuseppe Bresciani 80 (60+20); 3) Federico Rosa 80 (62+18).
Sett. Giovanile: 1) Flavio Pezzotti 91/100 (68/75+23/25); 2) Lorenzo Ferrari 88 (65+23); 3) David Ragni 82 (59+23).
Lady: 1) Federica Carpella 88/100 (69/75+19/25); 2) Edgarda Apollonio 84 (62+22); 3) Adriana Rubini 77 (58+19).

CALENDARIO GARE 2018


aggiornato 04/01/2018

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

25/09/2018