Renato Lamera presenta il suo nuovo libro

25 gennaio 2011

Dopo il volume “Un bersaglio nel Cielo”
Renato Lamera ci propone
Voglia di sparare”

Il poliedrico e vulcanico recordman di Tiro a Volo Dinamico Renato Lamera concede il bis, e questa volta lo fa con un accurato manuale tecnico di tiro a volo, che si concentra sulla specialità regina della Fossa Olimpica.

Dopo “Un bersaglio in cielo” del 2003, presentato in occasione della prova di Coppa del Mondo a Lonato (BS), dove Lamera stabilì anche record mondiale di tiro a volo Dinamico con 10 piattelli da lui stesso lanciati contemporaneamente e distrutti prima che toccassero il suolo, ecco fresco di stampa “Voglia di sparare” dove la mente e la percezione sono i valori pregnanti che accompagnano costantemente il lettore, anche quando si affrontano temi di carattere squisitamente tecnico.

Questa volta, il campione di Martinengo (BG), classe 1951, che nel frattempo a portato a 11 piattelli frantumati il record mondiale da battere (Austria 25 agosto 2005), ci propone un saggio ancor più accattivante e ricco di approfondimenti spalmati in modo semplice e chiaro in 9 capitoli che spaziano dalla funzione della mente all’autocontrollo, passando per l’allenamento e l’apprendimento visivo del bersaglio in volo e via discorrendo. Il tutto, strizzando l’occhio ai neofiti.

Questa, naturalmente, è solo una sintesi di ciò che il pratico volumetto formato tascabile di oltre 180 pagine racchiude e che, Renato Lamera, sollecitato soprattutto da tanti tiratori alle prime armi, ha arricchito scandagliando non pochi aspetti tecnici di basilare importanza, frutto anche dei suoi studi all’ ISA (International Shooting Academy), dove ha conseguito la laurea di primo livello in Scienze Tiravolistiche, con già in tasca la qualifica di Istruttore Federale.

Sono soddisfatto di questa esperienza – ci dice Lamera parlando del suo nuovo testo- che non segue canonici schemi che dal basso vanno verso l’alto. Si parte infatti con un livello che considero avanzato ma essenziale, trattando argomenti molto profondi, per passare poi ad alcune istruzioni di base e, capitolo dopo capitolo, tornare a livelli superiori un gradino dopo l’altro”.

Step by step, dunque, con aforismi dettati dal suo pensiero e dal suo sapere pratico a chiudere ogni paragrafo, lasciandoci così a riflettere sui contenuti di quanto appena acquisito con la lettura.

 

Quando parliamo di artisti, la mente ci porta ad identificarli tra i grandi pittori, scultori, registi, architetti ecc… Ma, arte, è anche sinonimo di cultura, tutte doti che Renato Lamera ha nel suo DNA, come dimostrano non solo i suoi record planetari ma tutta la sua frenetica attività rivolta alla continua ricerca, scavando anche nell’animo umano per posporre poi queste analisi in fatti concreti.

Esempio ne è il modernissimo centro di Tiro a Volo “Cieli Aperti” da lui concepito e creato a Cologno al Serio (BG), dove i rimandi alla cultura e alla storia si interfacciano con armonia in un mix di futurismo con tratti metafisici, come in una installazione da Biennale veneziana, dove sono i “visitatori” a dar vita e movimento a quest’opera d’arte a tutto tondo.

Per conoscere ed apprezzare al meglio questo artista del tiro e saperne di più sulle sue opere, vi rimandiamo al sito internet: www.renatolamera.it

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017