Assegnati i titoli regionali di F.U. Il Trap Pezzaioli concede il bis. Scudetti individuali per Galvagni, Armani, Franzoni, Faletti, Borlini, Mantoan, L. Ferrari Mazzocchi e Fazzari.

5 febbraio 2018

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Un bilancio oltre le più rosee previsioni, sia di qualità che di quantità, quello fatto registrare dal campionato regionale invernale di Fossa Universale conclusosi domenica scorsa al Concaverde di Lonato del Garda con la vittoria, in ambito societario, del dream team bresciano del Trap Pezzaioli di Montichiari.
A cucirsi sul petto gli scudetti regionali individuali, sono stati l’Eccellenza Francesco Galvagni, il Prima cat. Roberto Armani, il Seconda cat. Claudio Franzoni e il Terza categoria Manuel Faletti.
Per quanto concerne il settore qualifiche, a svettare sul gradino più alto troviamo Graziano Borlini tra i Veterani, il Master Renato Mantoan, la Lady Daniela Mazzocchi, il sorprendente Lorenzo Ferrari nel Settore Giovanile e Giorgio Fazzari nel Para-Trap.
Cornice ideale, per la conclusione di un campionato, quella di domenica sulle pedane internazionali del Concaverde, con un cielo terso, visibilità dei piattelli perfetta e temperatura frizzante e comunque al di sopra delle medie stagionali.
Prima di addentrarci nella cronaca di questa kermesse, diamo i numeri, intendiamo quelli fatti registrare nel corso delle 3 tappe del circuito dell’Universale, che ha visto alternarsi un totale di 444 tiratori, ovvero: 169 a Uboldo, 122 all’Accademia Lombarda e 153 domenica, per una media quindi di 148 parteciapnti ad ogni singola sfida.
Un record, questo, che la dice lunga di come questa specialità vada facendo sempre più proseliti nel territorio lombardo dando ragione a quanti ci hanno creduto fin da subito, con in testa il delegato dell Fitav Lombardia Daniele Ghelfi.
Nel discorso che ha preceduto la cerimonia delle premiazioni, Ghelfi, oltre a congratularsi con tutti gli “attori” di questo campionato invernale, a chiesto loro di rendere ancor più incisiva la loro presenza, partecipando attivamente a questo successo anche con i loro consigli per andare oltre , verso traguardi ancora più ambiti , magari fin dal prossimo campionato regionale estivo.
Un plauso tutto speciale, anche ai direttori di tiro, coordinati dal responsabile regionale della Fossa Universale, il giudice di gara nazionale Pierluigi Bestetti e allo staff tecnico dirigenziale del Trap Concaverde presieduto da Ivan Carella.
Come da copione, questa ultima prova ci ha regalato mille emozioni con gare altamente spettacolari, successi a volte millimetrici se non addirittura ai “rigori”, come nel caso dei Prima e dei Terza categoria, dove si è andati ai “tempi supplementari” con eliminazione diretta al primo zero per potersi accomodare sul podio.
Se dire bravi ai vincitori delle furie bianco-rosse della corazzata Pezzaioli per questo successo a pieni voti è doveroso, è altresì importante rimarcare le prove di eccellenza dell’Eurotrap, sodalizio pavese di Trovo presieduto da Lucia Vai e dei padroni di casa lonatesi, le “frecce verde – oro” che hanno nel coach e atleta in gara, un calibro da novanta del tiro a volo come Roberto Armani.
I monteclarensi, infatti, avevano già ipotecato il titolo fin dalla vigilia, mettendo tra loro e i più diretti avversari un margine pressochè incolmabile e le loro quotazioni erano infatti alle stelle mentre più complessa rimaneva la sfida per i restanti gradini del podio.
Sul filo di lana, con un colpo di reni da autentici sprinters, a conquistare l’argento con il loro miglior risultato (411/450) sono stati gli esponenti dell’Eurotrap, ma altrettanto bravi sono stati i portacolori del Trap Concaverde a crederci fino alla fine e dopo anni ritornare tra le compagini da temere di più, con il loro 404/450 che vale un bronzo alquanto prestigioso.
Passiamo alle categorie, con l’Eccellenza in primo piano, che ha visto il successo, con 141/150 di Francesco Galvagni (Pezzaioli) sull’esponente del Belvedere di Uboldo Mauro Ferri (134), mentre tra i Prima categoria è stata bagarre vera propria tra il campione uscente Mirko Tumiatti (Milano Trap), Roberto Armani (Concaverde) e Alessandro Bissolotti, che difende i colori dell’Accademia Lombarda tutti a quota 141/150 dopo i tempi regolamentari.
A spuntarla allo Shoot – Off, con un +3 è stato Armani, relegando alle sue spalle Tumiatti (+2) e Bissolotti a quota 0.
Seconda categoria all’insegna dell’ex azzurro del Double Trap Claudio Franzoni (Pezzaioli) con 138/150 seguito da Marco Zani (Mesero) con 137 e Pierino Piazzani del Bettolino di Trenzano con 136, mentre il titolo regionale dei Terza categoria è stato appannaggio, con lo score di 136, di Manuel Faletti del Trap Pezzaioli.
Per le piazze d’onore, dopo la parità sul punteggio di 134, allo Shoot – Off altrettanti tiratori del Trap Pezzaioli, ovvero Ivano Mor, argento con un +1 e Roberto Favalli, subito out al primo lancio.
Ancora un esponente del Trap Pezzaioli in cima al podio dei Veterani con Graziano Borlini (140/150), vincitore lo scorso anno dello scudetto di Eccellenza, seguito dall’ex iridato di Trovo dell’Eurotrap Franco Sozzani (139) e da Germano Bonfanti dell’Accademia Lombarda con 138.
Altro bis, quello tra i Veterani del campione uscente dell’Eurotrap Renato Mantoan (139/150) che e riuscito, con un ottimo 72/75, a tenere a bada due temibili avversari come l’alfiere di Uboldo Marco Vaccari 8138 e il tiratore del Concaverde Palmiro Menoni con 137.
Ennesima prestazione super di Daniela Mazzocchi tra le Lady, che guarda tutte le avversarie dall’alto con il suo 140/150 finale al quale, nulla hanno potuto le due rappresentanti del Concaverde Rachele Amighetti (126) e Sabrina Panseri (125), rispettivamente al secondo e terzo posto.
Quando nel Settore Giovanile scende in pedana un determinato Lorenzo Ferrari, diventa maledettamente difficile riuscire a far meglio di lui, sia nella Fossa Olimpica, il Double Trap, la Fossa Universale e chissà ancora cos’altro.
Il giovane bresciano di Provaglio di Iseo, figlio d’arte, che difende i colori delle Fiamme Oro, ha messo tutti in fila con un 142/150 che si commenta da se, così come il 72/75 al Concaverde, miglior risultato di giornata mentre, al secondo e terzo posto, si sono classificati rispettivamente Flavio Pezzotti del Trap Pezzaioli con 128 e il varesino di Uboldo Luca Rizzetto con 125.
Para Trap, ovvero nella qualifica Disabili Fisici, scudetto regionale per l’esponente dei Carabinieri Giorgio Fazzari (124/150) seguito dal bergamasco del Tav Cieli Aperti Antonio Pesenti, con il punteggio di 114.

Classifica Società:
1) Trap Pezzaioli (1.243/1.350);
2) Eurotrap (1.219);
3) Trap Concaverde (1.204).

CALENDARIO GARE 2018


aggiornato 04/01/2018

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

06/05/2018