Affollato congresso della Fitav Lombardia nell’annuale raduno della Struttura Federale a Lonato.

27 novembre 2017

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Tanti i temi affrontati nell’affollata, quanto non mai, annuale riunione congressuale della Struttura Federale indetta sabato 25 novembre dalla Fitav Lombardia al Trap Concaverde di Lonato del Garda con la sicurezza, sia all’interno che all’esterno delle pedane, quale tema dominante.
Esaustivo, ricco di consigli tecnici e pratici, l’intervento di apertura del delegato della Fitav Lombardia Daniele Ghelfi, che anche in qualità di Commissario Arbitri Nazionale, ha presieduto i lavori che hanno coinvolto con particolare attenzione i quasi 150 partecipanti alla assemblea.
Dopo aver illustrato loro le novità in vista della prossima stagione agonistica, come le nuove regole ispirate e promosse a livello internazionale per quanto concerne la parità di genere sull’allineamento unificato della lunghezza delle gare.
Il tutto, passando per le novità sulle convocazioni dei direttori di gara che, in occasione di gare federali, non potranno più sparare e faranno capo, per le convocazioni, proprio a Ghelfi quale commissario arbitri nazionale.
Ma il tema più sviscerato e sentito, è stato quello inerente la sicurezza, sia all’interno delle pedane che fuori, e il modo di approcciarsi nei confronti dei tiratori “distratti”.
Numerose quanto specifiche e interessanti le richieste di chiarimenti sulla metodologia nell’applicazione delle norme vigenti da parte dei sempre più attenti e professionali direttori di gara lombardi, ai quali Ghelfi ha puntualmente chiarito punto per punto, sia per quanto recitano le normative che, altro importante quanto delicato argomento, come farle rispettare in modo corretto senza ledere la suscettibilità di nessuno.
Altra parola d’ordine, a questo punto è stata:”Usare sempre il buon senso”. A supporto del Delegato della Fitav Lombardia, intervenuti a loro volta dal tavolo della presidenza, anche il Commissario arbitri regionale Santo Falanga, il responsabile federale della Fossa Olimpica Pietro Saquella e Giuseppe Lazzaretti, delegato provinciale di Varese.
Al termine della prima parte della mattinata, come consuetudine consolidata, sono stati premiati alcuni giudici di gara nazionali e, quest’anno, a ricevere il riconoscimento, sono stati il varesino di Lonate Pozzolo Carlo Tartaglia, il bresciano di Gardone Val Trompia Giacomo Poli e il mantovano di Ceresara Ivano Pognani.
Ma l’occasione del riuscitissimo raduno nel basso Garda, sotto una pioggia costante seppur non fitta, è stato anche un momento di convivio (breve ma significativo) che ha preceduto la sessione di esami per i neo 15 giudici di gara provinciali, con il formatore Santo Falanga a capo della commissione esaminatrice oltre al Campionato Regionale della Struttura Federale sui 50 piattelli, con una ottantina di partecipanti allo start.
A conquistare i titoli regionali in palio sono stati Graziano Piva (d.t. Provinciali), Giorgio Fazzari (d.t. Regionali), Giovanni Gobbo (d.t. Nazionali) e Roberto Armani nella gara riservata alla Struttura Regionale.

Classifiche – D.t. Provinciali: 1) Graziano Piva 47/50; 2) Damiano Cucchi 45; 3) Alberto Bonadei 42. D.t. Regionali: 1) Giorgio Fazzari 45/50; 2) Giuliano Ferrari 45/50; 3) Patrik Giustolisi 43. D.t. Nazionali: 1) Giovanni Gobbo 45/50; 2) Federico Rosa 41; 3) Mario Perletti 41. Struttura Federale: 1) Roberto Armani 46/50; 2) Ezio Gelpi 43; 3) Danilo De Marchi 39.
I neo Direttori di tiro Provinciali: Enrico Barbera, Luigi Beatini, Vincenzo Bonaccorsi, Emanuele Carrara, Alberto Castoldi, Ugo Fantini, Manuel Ginesi, Fabrizio Governini, Paolo Francesco Grande, Omar Locatelli, Daniela Mazzocchi, Giuseppe Pasta, Giuseppe Ripoldi, Mirko Tumiatti, Fulvia Zarantonello.

CALENDARIO GARE 2018


aggiornato 31/12/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017