Al via il campionato bergamasco

14 giugno 2011

Campionato provinciale bergamasco.
In 133 al Tav Bergamo per la prima prova.

 

A preso il via sabato 17 e domenica 18 aprile, sulle pedane del Tav Bergamo, il Campionato provinciale bergamasco della specialità Fossa Olimpica con la partecipazione di 133 tiratori suddivisi nelle categorie Eccellenza/Prima (unite), Seconda, Terza e nelle qualifiche Veterani, Master, Lady, Junior e Disabili (unite).

Tra i tiratori, molti quelli tesserati presso club di altre provincie e regioni che quindi non correranno per i titoli provinciali in palio e già questo dato è significativo per tastare il polso a questa kermesse itinerante che piace.

Oltre al Tav Bergamo, dove peraltro si disputerà anche la gara conclusiva dell’11 e 12 giugno,  il Campionato bergamasco, che si articola su  6 prove ciascuna sulla distanza dei 50 piattelli, interesserà anche i centri di Bonate Sopra, San Pellegrino e il Tav Lovere.

Ai fini della classifica finale, che verrà stilata per numero di piattelli distrutti, i tiratori potranno scartare le 2 prove meno performanti.

Nel frattempo, hanno cominciato a mettere fieno in cascina alcuni tra i tiratori più gettonati della vigilia a iniziare dai Prima categoria Giampietro Belotti (Tav Dossena), Giuseppe Ghilardi (Tav Bergamo) ed Eugenio Teani, portacolori del Tav Cieli Aperti di Cologno al Serio.

Al momento, si sono portati al comando della classifica provvisoria facendo registrare un 44/50 che non li mette certo al riparo ma consente loro di fissare un risultato utile da tenere d’acconto. Chi è, ma solo al momento, mancato all’appello con la leaderschip è stato l’Eccellenza Michele Marchesi, incappato in una prima serie decisamente sotto tono per le sue capacità che ha compromesso in parte anche la seconda serie di lanci. Nulla è comunque compromesso per il bravo Marchesi, che avrà già ipotizzato di inserire questo avvio tra le prove da eliminare.

Assai positivo tra i Seconda categoria l’esordio del portacolori del Tav Bonate Sopra Alberto Panzeri che ha fin da subito ingranato la marcia giusta facendo registrare un buon 46/50. Ad inseguirlo con una lunghezza di svantaggio troviamo un terzetto di tutto rispetto formato da Marco Farina, sempre del Tav Bonate Sopra, Marino Merelli (Tav Dossena) e Ivan Pezzotta del Tav Bergamo. Mantenere questo ritmo non sarà per loro facile, incalzati da vicino da altri validi tiratori come Walter Carminati, Elio Boschini, Giuseppe Grasso e Roberto Barcella.

Di ottima fattura anche il 46/50 messo a segno tra i Terza categoria da Giorgio Barcella del Tav Bergamo. Questa volta, a mettersi sulla sua scia troviamo un duo particolarmente motivato, con Ivan Cavenati (Tav Bonate Sopra) e Luciano Barozzini (Tav Bergamo) a quota 45/50.

Praticamente impossibile sbilanciarsi in previsioni quando parliamo dei Terza categoria, la rappresentativa più numerosa che riesce sempre a regalarci piacevoli sorprese con repentini capovolgimenti di fronte. Di certo, in questo caso, per decretare il podio ci sarà da attendere l’ultimo lancio della prova conclusiva.

Uno sguardo adesso alle qualifiche Veterani dove la lotta per il titolo provinciale ha i suoi primi protagonisti in Giuseppe Villa (Tav Bonate Sopra) e Luigi Marchetti, alfiere del Tav Bergamo. Entrambi, hanno fissato la prima bandierina a quota 44/50 ma, a inseguirli dappresso con un solo piattello di differenza troviamo Antonio Pesenti (Tav Cieli Aperti), Gianfranco Rovelli  e Ubaldo Gazzaniga che difendono i colori del Tav Bonate Sopra.

Passiamo ai Master con in prima fila, appaiati con 44/50, Enzo Semenza (Tav Bonate Sopra) e Giuseppe Ravasio (Tav Bergamo). Imperativo, per loro, sarà quello di mantenere alta la guardia visto che non mancheranno gli assalti al titolo da parte di molti contendenti tra i quali spiccano Piero Burnelli e Romano Paoli, tiratori che hanno nelle corde tutte le capacità di rimontare il gap che li separa dai battistrada in men che non si dica.

Per quanto concerne i settori Yunior e Lady, i portacolori del Tav Cieli Aperti stanno dominando la scena. Erica Rota ha iniziato il suo con un 38/50 da tenere in considerazione mentre tra gli Yunior, Daniel Barzaghi si è messo in tasca un preziosissimo 43/50 che poteva anche essere migliorato se, dopo la prima serie senza macchia, con un roboante 25/25 non fosse incappato in un 18/25 che grida vendetta. Ma già, una prima seria ipoteca sul titolo l’ha già messa con questo primo importante tassello.

Adesso, non resta che attendere il ruggito di Carlo Alberto Rizzi, altro candidato al titolo, che nell’occasione ha fatto registrare un 40/50.

Il prossimo appuntamento con la seconda prova del Campionato provinciale bergamasco è fissato per sabato 30 aprile e domenica 1 maggio sulle pedane del Tav Bonate Sopra.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017