Al Tav Umbriaverde il titolo nazionale invernale a squadre di fossa olimpica

13 marzo 2017

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Si è disputata domenica scorsa, sulle pedane del mega centro lombardo del Concaverde di Lonato del Garda, la finale nazionale invernale a squadre di Fossa Olimpica, con il meritato successo della compagine del Tav Umbriaverde di Massa Martana.
Nella “scala del tiro a volo italiano”, così ha definito l’impianto bresciano il consigliere nazionale Fitav Fabrizio Forti, con al suo fianco il delegato della Lombardia Daniele Ghelfi, nel portare a tutti il saluto del presidente nazionale Luciano Rossi, è andata in scena una kermesse davvero entusiasmante, con 282 tiratori in rappresentanza di 47 società provenienti da tutta Italia, a cercare con caparbia tenacità sportiva, di guadagnarsi un posto al sole.
E non parliamo solo di quello più alto del podio, conquistato dagli umbri del presidente Giuliano Proietti grazie a Marco Paolini, Franco Felici, Roberto Castrichini, Marcello Tittarelli, Emanuele Romolini e Marco Moretti Casagrande, ma anche di tante altre squadre, che sono riuscite a regalarci uno spettacolo coinvolgente fino all’ultimo lancio delle quattro serie in programma e… anche oltre.
Dopo i tempi regolamentari, infatti, la formazione del Tav Aosta, con Alessandro Perego, Carlo Alessandro Negri, Paolo Possoni, Giorgio Rampinini, Sandro Piacentini e Massimo Mirarchi, ai quali è andato l’argento, è stata costretta giocarselo allo spareggio dalla sorprendente rimonta negli ultimi 25 lanci dei portacolori del Tav Foligno, che si sono portati a casa un bronzo “pesante”, con in pedana: Paolo Sparamonti, Simone Grancio, Fabio Batini, Alessandro Lince, Paolo Angeluzzi e Francesco Grigioni).
Ed è proprio questa rimonta dei Folignati a lasciare fuori per un solo piattello di differenza i vincitori della passata stagione, ovvero il sestetto del team bresciano Pezzaioli di Montichiari del presidente Luigi Beatini.
Una posizione comunque di grande prestigio, quella conquistata dai monteclarensi. Francesco Galvagni, Walter Cattaneo, Graziano Borlini, Pierangelo Ferrari, Gianfranco Merigo e Cesare Fenaroli schierati dal coach Renato Ferrari nella squadra n.1.
Un bilancio complessivo, il loro, da non sottovalutare, visto che sono riusciti a inserire 2 squadre nelle prime 10 pozioni.
All’ottavo posto, infatti, troviamo la formazione n.2 del Trap Pezzaioli con Marco Civini, Claudio Franzoni, Ivano Mor, Alessandro Bissolotti, Luigi Frassi e Paolo Gadaldi.
Ma a ben guardare, il risultato complessivo della kermesse, premia la Fitav Lombardia, guidata dal delegato regionale Daniele Ghelfi, che incassa anche la decima piazza grazie ai vobarnesi del Poggio dei Castagni (Marco Zilioli, Nicola Minini, Alessandro Rubinelli, Dario Premoli, Adamo Folloni, Giordano Savoldini).
Per quanto concerne le altre squadre lombarde che si erano guadagnate il “passe” per la finale nazionale, al 16° posto troviamo le neonate “frecce verde-oro” schierate dal coach del Concaverde Roberto Armani (Palmiro Menoni, Luciano Minelli, Vittorio Taiola, Giuseppe Bresciani, Sergio Lavagetti, Alberto Chiampan) e la 21.ma posizione per i portacolori del Tav Bergamo con Giovanni Brignoli, Daniel Bolis, Maurizio Moioli, Alberto Brambati, Walter Carminati e Bruno Carrara.
Per la cronaca, a far segnare la miglior serie in assoluto è stata la squadra romagnola del Tav Conselice con 143/150 mentre i migliori punteggi individuali portano la firma di Ivan Rossi (Il Mulino) 98/100, Giuseppe D’Urbino (Tav Pachino) e Massimiliano Mola (Tav La Valle) con 97/100 e di Marco Civini (Pezzaioli), Paolo Cavarzan (La Fattoria), Romeo Ruggieri (Tav Potenza) e Tommaso Pesucci (Tav Pisa), tutti a quota 96/100.
Classifica: 1) Tav Umbriaverde 549/600; 2) Tav Aosta 546+140/150; 3) Tav Foligno 546+130; 4) Trap
Pezzaioli “1” 545; 5) Tav Conselice 544; 6) Tav La Contea 543; 7) Tav Pecetto 543; 8) Trap Pezzaioli “2”
540; 9) Tav La Fattoria 539; 10) Poggio dei Castagni 538. 16) Trap Concaverde 534/600. 21) Tav Bergamo 530/600.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017