Campionato Regionale delle società

23 giugno 2011

Al team del Concaverde il titolo regionale per Società.
A Cavagnoli, Zacchi, Bocca e Zanola quelli individuali.

Oltre 430 tiratori, in rappresentanza di una ventina di Società lombarde, hanno dato vita, domenica 5 giugno, al Campionato regionale lombardo di Fossa Olimpica per Società, prova valida per la qualificazione al Campionato italiano e per l’assegnazione dei titoli individuali di Eccellenza, Prima, Lady e Junior.

Il tutto, nello splendido scenario del Concaverde di Lonato del Garda (BS) dove, a conquistare lo scudetto lombardo per Società dopo i 75 piattelli in programma per ciascuno dei 6 componenti la squadra sono stati i padroni di casa.

A laurearsi neo campioni regionali individuali sono stati invece Roberto Cavagnoli (Eccellenza), Domenico Zacchi (Prima), Cristina Bocca (Lady) e Luca Zonola tra gli Junior.

Giornata soleggiata, a dispetto di quanto accadeva in tutta la Lombardia bersagliata dalla pioggia battente e dal vento, a caratterizzare in pratica quasi tutta la riuscitissima manifestazione sotto l’egida della Federtiro lombarda presieduta da Daniele Ghelfi.

Solo a una manciata di piattelli dalla conclusione, un repentino quanto abbondante e capriccioso piovasco, accompagnato da una breve grandinata, ha costretto gli organizzatori ad effettuare le premiazioni all’interno della reception del centro gardesano del Concaverde.

A cerimonia ultimata, ecco però riaffacciarsi il sereno e la possibilità, dunque, di poter immortalare anche sul podio i vincitori.

Una autentica giornata di festa, come ormai tradizione di questo appuntamento, con i tiratori e le loro famiglie. Tra quanti hanno festeggiato con improvvisati picnic nel verde parco antistante le pedane e quanti sono andati anche oltre, cogliendo questa occasione per rubare ai raggi del sole una timida abbronzatura la giornata è letteralmente volata.

A scandire il tempo, il ritmico tam tam ovattato di quanti in pedana rincorrevano titoli e qualificazioni, con fin da subito la leaderschip del nutrito plotone del Concaverde, posizione che ha tenuto fino al termine con Doriano Pachiosi, Nicola Faccini, Giovanni Ferrari, Luca Tononi, Mauro Bana e Ivano Pognani.

A catalizzare l’attenzione dunque i gardesani con il 143/150 della prima serie e il 285 quale score dopo la seconda tornata e il 139/150 a seguire.

Alle loro spalle, si è accesa la bagarre per annullare il gap con l’iniziale acuto del Tav Mesero con Carlo Zavattaro, Crispino Gagliardi, Giorgio Maestri, Franco Sozzani, Paolo Bartoli e Felice Verga, che hanno chiuso la prima serie a quota 140/150, lasciando però sul terreno qualche zero di troppo nella seconda serie che li ha fatti scivolare in quarta posizione unitamente al Tav Belvedere (Gabriele Sironi, Michele Misenti, Gianni Taraborelli, Giacomo Brambilla, Emanuele Laganà, Michele Piancone), entrambi a quota 275/300.

Ecco farsi sotto il Tav Valle Duppo con in pedana Giacomo Buffoli, Fiorenzo Peli, Pierangelo Facchini, Cristian Filippi, Ugo Sabatti e Luca Morabito che, dopo il 137 iniziale, hanno fatto segnare un 141/150 che li ha portati repentinamente al secondo posto, tallonati a un piattello dal Tav Arlunese (139/150 e 138/150) che si è presentato ai nastri di partenza con Marco Del Picco, Francesco Nigro, Danilo Aceto, Tonino Di Francesco, Alessandro De Pietri e Dino Pavan.

Tempo di rusch finale con il sorpasso degli arlunesi ai danni dei rappresentanti bresciani del Tav Valle Duppo e, soprattutto, della bella rimonta dei mantovani del Tav Mattarona.

A recitare una parte assai importante in questo momento topico sono stati loro, con Luigi Giamarra, Domenico Zacchi, Giorgio Giovanardi, Rolando Ferrari, Fabio Mori e Marco Micheli, protagonisti di un 144/150, miglior parziale di giornata fatto registrare nella terza e ultima serie. Punteggio questo che li ha premiati con il terzo gradino del podio, grazie a quel classico piattello in più che li ha visti superare sul filo di lana i bresciani del Tav Valle Duppo, fino a mettere in discussione l’argento dei portacolori del Tav Arluno, che quel piattello di vantaggio lo hanno invece difeso a denti stretti.

Uno sguardo adesso ai titoli individuali in palio, a iniziare dagli Eccellenza con il testa a testa di Roberto Cavagnoli, esponente di spicco del Tav Poggio dei Castagni di Vobarno (BS) abbonato al gradino più alto negli ultimi quattro anni, seppur alternando il titolo regionale di Eccellenza con quello di Prima categoria e l’alfiere del Tav Bonate Sopra Giorgio Castelli. Terzo incomodo, Crstian Filippi, tiratore accasato al Tav Valle Duppo di Lodrino (BS).

E’ stato proprio quest’ultimo a far segnare il miglior punteggio nella prima serie (24/25) con Cavagnoli e Castelli distanziati di un piattello.

Una autentica scossa per Cavagnoli, che ha tirato fuori lo smalto dei giorni migliori con due serie senza macchia a seguire.

Seconda serie di lanci perfetta anche per Castelli, che ha però commesso due errori in quella conclusiva che gli valgono comunque un prestigioso argento mentre Filippi riusciva a difendere il bronzo dalle avances del temutissimo Vittorio Taiola.

Ai tempi supplementari si è invece conclusa la corsa al titolo regionale dei Prima categoria con lo shoot off sotto il diluvio tra l’esponente del Tav Mattarona Domenico Zacchi e quello del Tav Valle Duppo Giacomo Buffoli, entrambi appaiati sul punteggio di 72/75 dopo i tempi regolamentari seguiti da Francesco Contessi (Bettolino -BS) e Luca Tononi (Concaverde) a quota 71.

Primo lancio fatale per Buffoli che vale l’argento, mentre Zacchi sbricciola quel piattello che lo proietta sul gradino più alto con tanto di scudetto regionale in dote da poter esibire con orgoglio sul petto.

Di ottima fattura anche la sfida tra le Lady, con l’acceso quanto incerto confronto fino all’ultimo lancio tra la campionessa Cristina Bocca (Tav Arlunese) e la punta di diamante del Tav Belvedere di Uboldo (VA) Daniela Mazzocchi.

A fare la differenza tra loro, la terza e ultima serie con Mazzocchi in affanno (21;23;20) e la Bocca (20;23;22) pronta ad approfittare di questo calo di rendimento della sua antagonista.

Titolo dunque per la pluri medagliata Cristina Bocca, argento per l’eccellente Mazzocchi ma soprattutto da segnalare il bel bronzo non preventivato di una brillante Silvia Lamera (Cieli Aperti) che ha chiuso con lo score di 62/75.

Davvero molto apprezzata la prova dello Junior accasato al Cas Concaverde di Lonato Luca Zanola, che ha ampiamente dimostrato di meritarsi l’alloro regionale con tre 24/25 da manuale. Un punteggio decisamente da categoria superiore che non ha dato scampo a nessuno dei suoi avversari più accreditati, a iniziare dal compagno di casacca Andrea Battagin, che è comunque riuscito a conquistare l’argento e lasciando a Daniel Barzaghi (Cieli Aperti -BG) e ad Andrea Vezzoli (San Fruttuoso-MN) il compito di contendersi allo shoot off il terzo gradino del podio.

Anche in questo caso, è bastato giusto un piattello per consegnare a Manuel Barzaghi la medaglia di bronzo.

Si chiude così, mentre il sole torna timidamente a farsi spazio, questa bella giornata di sport carica di significati che sono andati ben oltre il fatto puramente agonistico.

Un ipotetico podio da 362 posti con un solo gradino, quello più alto, sarebbe stato l’ideale sfondo per premiare e ringraziare tutti i partecipanti. Cosa che ha fatto, prima del via alle premiazioni ufficiali, il presidente della Fitav Lombardia Daniele Ghelfi, complimentandosi anche con i Giudici di gara e lo staff tecnico del Concaverde, che in fatto di professionalità e serietà non sono secondi a nessuno.

 

Classifiche

Società: 1) Concaverde 424/450; 2) Arlunese 419; 3) Mattarona 418.

Eccellenza: 1) Roberto Cavagnoli (Poggio dei Castagni) 73/75; 2) Giorgio Castelli (Bonate Sopra) 71; 3) Cristian Filippi (Valle Duppo) 69.

Prima: 1) Domenico Zacchi 72/75+1; 2) Giacomo Buffoli 72+0; 3) Francesco Contessi 71.

Lady: 1) Cristina Bocca ( Arlunese) 65/75; 2) Daniela Mazzocchi (Belvedere) 64; 3) Silvia Lamera 62.

Settore Giovanile: 1) Luca Zanola (Cas Concaverde) 72/75; 2) Andrea Battagin (Cas Concaverde) 63; 3) Daniel Barzaghi 62+1.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017