Regionale di Fossa Olimpica. Il Trap Pezzaioli sorpassa a Est, Uboldo lo imita a Ovest. In 363 al via nella seconda prova.

10 gennaio 2017

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Si fa già frizzante il campionato invernale di Fossa Olimpica della Lombardia già alla seconda delle otto giornate in calendario.
Domenica scorsa, infatti, sulle pedane del Tav Mattarona a Est e su quelle di Fagnano ad Ovest, sono uscite allo scoperto le 2 società più gettonate per il gradino più alto del podio finale.
Ci riferiamo ai bresciani delle “furie bianco rosse” del Trap Pezzaioli di Montichiari e al dream team varesino del Tav Belvedere di Uboldo che, adesso, si sono portate al comando delle rispettive classifiche lanciando di fatto con largo anticipo un vero e proprio guanto di sfida nei confronti di tutti gli altri sodalizi in gara.
Il Trap Pezzaioli, presieduto da Luigi Beatini, dopo la perfetta parità con il Poggio dei Castagni alla prima giornata (272/300), si è ricordato di una stagione stellare, quella del 2016, e tutti i buoni propositi per cercare di bissare cotanti successi anche quest’anno.
Ecco il primo sorpasso, seppure di una sola lunghezza (537/600 a 536/600) nei confronti dei mai domi, e a loro volta intenzionati a rinverdire i fasti di un recentissimo passato, portacolori dei bresciani del Poggio dei Castagni di Vobarno, presieduto da Loretta Zani.
Bene anche il Tav Bergamo, che già la scorsa stagione si era maritato più di un complimento, con un provvisorio terzo posto (528/600) importante, visto che si sono al momento lasciati alle spalle gli alfieri del Trap Concaverde (521/600), guidati dal nuovo coach di lusso Roberto Armani e chiamati dunque nelle intenzioni, a farsi notare sia a livello regionale che nazionale.
Sul fronte Est, sono i varesini del Tav Beldere di Uboldo, presieduto da Danilo De Marchi, ad allungare il passo, dettando un ritmo decisamente più elevato (548/600), che ha permesso loro di superare di slancio il milanesi del Tav Mesero (544/600), a loro volta pronti comunque ad approfittare del benchè minimo svarione degli avversari, sapendo di avere in tasca tutte le carte in regola per riuscire a capovolgere la situazione.
Resistono, e lo fanno assai bene, anche i tiratori del Tav Fagnano, che mantengono la terza piazza a quota 543/600.
Tra i punteggi individuali di maggior pregio, roboante è il 50/50 del Seconda categoria Giovanni Brignoli (Tav Bergamo) così come si è fatto sentire, e non poco, il 49/50 messo a segno da Marco Zani (Il Campanile di Mesero) che ha ripetuto pari pari la gara della prima giornata.
Di ottima fattura, inoltre, il 48/50 di Daniele Gandini (Accademia Lombarda) e, soprattutto, quello fatto registrare nel Settore Giovanile da Edoardo Maifredi, altro pupillo del vivaio del Cas Concaverde che promette scintille.

Classifica Società
Zona Ovest: 1) Uboldo (548/600), 2) Mesero 544; 3) Fagnano 543; 4) Eurotrap 528; 5) Accademia Lombarda (521); 6) Milano Trap (502).
Zona Est – 1) Trap Pezzaioli 548/600; 2) Poggio dei Castagni 544; 3) Tav Bergamo 528; 4) Trap Concaverde 521; 5) Tav Mattarona 514; 6) San Fruttuoso 508.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017