Assemblea generale per società: standing ovation per gli atleti premiati

30 dicembre 2016

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Ultimo appuntamento, ma giusto in ordine di tempo e non certo per importanza, della stagione agonistica 2016 della Fitav Lombardia, quella di mercoledì 28 dicembre presso la sede regionale milanese del Coni dove, lo spazio iniziale, è stato dedicato agli atleti e alle atlete che si sono particolarmente distinti in campo nazionale e internazionale, vincendo non pochi titoli.
A seguire, con in cattedra il delegato della Fitav Lombardia Daniele Ghelfi, una disanima alquanto puntigliosa delle novità per questo 2017 ormai alle porte, passando al setaccio le circolari Fitav numero 1 e 2, con una fattiva partecipazione da parte dei numerosi dirigenti dei sodalizi lombardi per dipanare, con una sequela di richieste di chiarimenti supplementari, anche il più marginale dubbio di eventuali interpretazioni in merito.
E’ stata una assise davvero ricca di contenuti tecnici e agonistici allo stesso tempo che ha letteralmente coinvolto tutto il numeroso e professionale parterre di questo vero e proprio convegno molto partecipato.
Si va a iniziare, come anticipato, con il rendere merito a quanti, atleti e società, ha tenuto alto il vessillo della Fitav Lombardia, vincendo titoli nazionali e internazionali.
E vista la quantità di riconoscimenti al merito, ci pare proprio il caso di dire che la Fitav Lombardia e tutta la sua grande famiglia, fatta di tiratori, dirigenti, giudici di gara, tecnici, presidenti di società e via discorrendo, non è seconda a nessuno in Italia. Anzi!
Dalle norme generali, ovvero dall’accertamento del tesseramento alla Fitav, alle responsabilità di atteggiamenti eticamente non corretti, passando alle novità introdotte per la prossima stagione agonistica in merito alle certificazioni mediche a seconda delle categorie e qualifiche di appartenenza dei tiratori, tutto è stato esaminato con puntigliosa dovizia di particolari, ivi comprese le responsabilità in gioco, anche per quanto concerne le regolamentazioni inerenti al Settore Giovanile e i tiratori stranieri che, sia nel corso delle gare che nelle sedute di allenamento.
Novità per il 2017, è la possibilità, per alcune società dotate di un numero di campi limitato, di poter effettuare le prove dei campionati regionali nell’arco delle 3 giornate anziché due.
Tanto ancora ci sarebbe da scrivere in merito a questo convegno così ricco di spunti ma, anche per non tediarvi, preferiamo adesso passare alla festa tutta dedicata agli atleti ed ai sodalizi premiati in pompa magna.
Per l’occasione, una speciale targa di benemerenza “fuori protocollo” per il centro bergamasco di Cologno al Serio dei Cieli Aperti del patron Adriano Lamera che, anche quest’anno, ha conseguito la palma del sodalizio con più tiratori affiliati in tutta Italia.
Continuando con le società, a farla da padrone è stato il sodalizio bresciano di Montichiari del Trap Pezzaioli presieduto da Luigi Beatini, che quest’anno, giusto per utilizzare un termine preso in prestito dal settore motociclistico, ha letteralmente “sverniciato tutti” vincendo i titoli italiani invernali ed estivi di Fossa Olimpica oltre al titolo tricolore estivo del Double Trap.
Altra società da elogiare, il varesino Tav Belvedere di Uboldo per lo scudetto tricolore vinto in occasione dei campionati nazionali Veterani e Master così come non va dimenticata l’impresa del Cas Concaverde di Lonato del Garda, che è riuscito a conquistare il gradino più alto del podio tricolore femminile in occasione della Coppa Italia.
Passiamo ai titoli italiani individuali
Double Trap con Stefano Ales (1° cat.), Renato Ferrari (2° cat.), Lorenzo Ferrari (Junior), Almerino Carraretto (Master) e Pietro Martinelli nel Settore Giovanile.
Fossa Olimpica: Cesare Gallina (Veterani) e Mauro Oberti (Struttura Federale).
Fossa Universale: Sebastiano Palumbo (invernale di 1° cat.), Pierangelo Facchini (invernale 2° cat.), Francesco Fusco (invernale 3° cat.), Daniela Mazzocchi (invernale Lady), Ferrari Lorenzo (Juniores), Gildo Grondona (Veterani cal. 20), Gianfranco Merigo (assoluto), Bianca Revello (Championship finale of Africa Cup), Franco Sozzani (Campionato europeo veterani e a squadre), Marco Vaccari (campionato europeo Master e a squadre).
Elica: Franca Rota (camp. italiano Lady 28 e 32 gr.).
Compak: Gianmario Ferrari (Tripletto Master), Massimo Bignotti (cal. 20 Eccellenza) e Giovanni Zamboni, campione mondiale e italiano Master.
Chiudiamo con i titoli italiani vinti nella specialità del Fintello con: Renzo Mantonan ( Master), Franco Sozzani (Veterani), Sabrina Panzeri (Lady), Walter Petrini (Settore Giovanile) e Stefano Presa nei Senior.
Agli annali, dunque, anche questa brillante stagione agonistica che, non dimentichiamo, ha visto la Lombardia protagonista anche per aver ospitato tante gare di grande livello sia nazionale e, soprattutto, internazionale.
Ma è già tempo di guardare oltre con l’avvio dei campionati regionali invernali di Fossa Olimpica, che vedranno i nostri atleti impegnati nella prima delle 8 prove in programma il 6 gennaio al Concaverde (Zona Est) e Uboldo (Zona Ovest) e nella seconda prova, in calendario il 6-7 e 8 gennaio a Fagnano (zona Ovest) ed a Mattarona per la Zona Est.
Sempre il 7 e 8 gennaio, bandiera a scacchi anche per il Percorso di Caccia con l’ouverture (prima di 5 prove) sulle pedane del Tav Arluno.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017