Dario Caretta si aggiudica la “Gold Cup Carlo Beretta” 2016.

28 giugno 2016

[print_link

Primo posto per Alessandro Musolino tra i tiratori senza vincolo di marca

David Kostelecky miglior atleta straniero.

Edizione numero 33 della “Gold Cup Carlo Beretta”, prestigiosa manifestazione a livello internazionale di Fossa Olimpica disputatasi sabato e domenica scorsa sulle pedane bresciane del Trap Concaverde di Lonato del Garda, all’insegna del padovano del Tav Ponso Dario Caretta.
Sono stati oltre 430 i tiratori provenienti da oltre 10 tra i quali moltissimi campioni a livello planetario della specialità, a dar vita alla gara griffata “Beretta” coordinata con grande professionalità dal Commissario arbitri della Fitav Lombardia, il giudice di gara nazionale Santo Falanga.
Tra i tantissimi acclamati campioni che si sono misurati in pedana, a spiccare sono stati il mitico “Jonny” Giovanni Pellielo, l’oro olimpico di Pechino 2008 David Kostelecky e gli ori olimpici di Londra 2012 Giovanni Cernogoraz e Jessica Rossi, tiratori che non hanno certo bisogno di presentazione.
Meritato trionfo, dopo due intense quanto combattute giornate di gara splendidamente interpretate da tutti i tiratori presenti, per il tiratore di Eccellenza Dario Caretta, un tiratore spesso presente sulle pregevoli pedane lombarde, che nella sfida più pregiata riservata ai tiratori che utilizzano fucili Beretta, ha battuto il bolognese di seconda categoria Mario Bartolomei e il suo pari grado parmense Giancarlo Rizzi.
Alle loro spalle, nell’ordine, a completare la pedana troviamo poi la bravissima Juniores bergamasca di Costa Volpino del Cas Concaverde Rachele Amighetti, il nisseno Salvatore D’Aquia e il ragusano Giuseppe Peluso.
Il vincitore Dario Caretta, dopo aver chiuso in bellezza la prima giornata di gara con il punteggio di 98/100, pari merito con l’azzurro Mauro De Filippis e del ravennate Albino Del Baldo, è incappato in un 22/25 che poteva compromettere seriamente il suo cammino verso la vittoria nella prima serie della giornata conclusiva.
Decisamente una prova anche d’orgoglio e di carattere, che nelle due serie a seguire ha inanellato due perfetti 25/25 che lo hanno proiettato prepotentemente verso la finalissima a 6 tiratori sui 25 piattelli, che gli è valsa la conquista della “Gold Cup Beretta” 2016.
“Si realizza un bel sogno – queste le parole di Caretta al termine della gara- che ho visto sfumare di un soffio in una passata edizione e che è arrivata forse nell’anno in cui non pensavo di farcela”
Altro grande protagonista della “Gold Cup Beretta” è stato l’Eccellenza piemontese Alessandro Musolino, che ricordiamo recente vincitore a Uboldo della “Rosa d’Oro”, che ha chiuso la gara con lo score di (171/175) battendo, dopo uno spareggio al cardiopalma David Kostelecky, aggiudicandosi così il fucile DT11 messo in palio dall’azienda bresciana famosa nel mondo di Gardone Val Trompia quale miglior atleta senza vincolo di marca.
Il nazionale della Repubblica Ceca Kostelecky, si è dovuto “accontenare” (si fa per dire) del primo posto in classifica generale della prima giornata e del premio d’onore come miglior tiratore straniero.
Tra gli altri autentici “calibri da 90” in gara che si sono particolarmente distinti, da sottolineare le prove della nazionale spagnola Fatima Galvez, migliore delle Lady con 169/175 e il paralimpico Fernando Bulgheroni, che difende i colori del Tav Belvedere di Uboldo, che si è fermato a quota 152/175.
Tra gli junior, invece, dopo una accesa finale Fabio Beccari, con il punteggio di 22/25+9, ha avuto la meglio su Nicholas Antonini con al terzo posto il giovane e promettente alfiere mantovano del Tav San Fruttuoso David Ragni.
Sempre per quanto concerne il settore giovanile, la gara a squadre è stata vinta dalla TIM Toscana, davanti alla compagine del TAV San Fruttuoso e i beniamini di casa del CAS Concaverde.
Al presidente della Beretta S.p.a. Franco Gussalli Beretta il compito di esprimere tutta la propria soddisfazione per la piena riuscita della manifestazione:” I miei complimenti e i ringraziamenti ai tiratori che hanno partecipato, a tutti i miei collaboratori, al team di questo meraviglioso campo di tiro e a coloro che ogni anno si impegnano per rendere sempre migliore quest’evento”.
Parole riprese e condivise appieno dal presidente del Trap Concaverde Ivan Carella :” È sempre un grande onore ospitare quest’evento, una delle competizioni internazionali più blasonate, e ringrazio la famiglia Beretta per aver scelto, anche quest’anno, il nostro centro».
Presenza importante, inoltre, quella del Delegato regionale Fitav Lombardia Daniele Ghelfi, che, oltre a dirsi particolarmente impressionato per l’impegno dimostrato dai tiratori durante tutta la gara ha aggiunto:”La Fitav Lombardia è onorata di essere al fianco della famiglia Beretta in questa prestigiosa competizione, importante per la qualità, oltre che per la quantità dei tiratori che ogni anno riescono, con le loro gesta sportive, ad esaltare e far brillare sempre più questo nostro sport. Il 2016 è un anno molto importante: l’anno delle Olimpiadi. Il mio augurio e quello di tutti i tiratori, dei dirigenti, dei giudici di gara e dello staff tutto della grande famiglia della Fitav Lombardia, è che la Beretta, tramite i suoi tiratori, riesca a conquistare le medaglie a cui tutta l’Italia del tiro a volo aspira”.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017