Giro di boa per il campionato estivo lombardo di Compak

16 maggio 2016

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Dopo la fase in salita, il circuito estivo lombardo del campionato regionale di Compak ha adesso imboccato quella in discesa.
Dopo la terza prova, quella disputata domenica 15 maggio al Tav Fagnano, rimangono 2 prove assai delicate e tutte da interpretare al meglio per riuscire a svettare più alti sul podio del campionato regionale.
Tutte le categorie e le qualifiche sono interessate, comprese le società, in questo circuito sulla distanza dei 75 piattelli per ogni gara che, dopo aver toccato le pedane bresciane del Bettolino di Trenzano, quelle mantovane del San Fruttuoso di Castel Goffredo, domenica è stato ospitato dal Tav Fagnano.
Aspettando le due ultime prove, in calendario rispettivamente il 2 giugno al Tav Arlunese e il 10 luglio al Tav Bergamo, diamo uno sguardo a come sono andate le cose a Fagnano, ricordando che i tiratori, al termine delle 5 prove, avranno la possibilità di scartare quella peggiore.
Cosa questa, che non vale per la classifca delle società, chiamate invece a conteggiare ogni singola prova del campionato.
Si va ad iniziare con gli Eccellenza, dove a dettare la legge del più forte è stato l’alfiere del Tav San Fruttuoso con lo score di 69/75, miglior punteggio in assoluto di questa terza prova.
Unico a rispondere a tono a questa brusca accelerazione del gettonatissimo Linetti è stato il portacolori delle Rondinelle azzurre Roberto Ardesi, altro candidato al titolo, mentre sono risultate sotto tono le prove di Pasquale Gabbiadini (Tav Bergamo), Angelo Chitto (Arlunese) e di Edoardo Paolo Bonardi.
Tra i Prima categoria, a spiccare ancora una volta è stato il portacolori mantovano del San Fruttuoso Nicola Amadei, incalzato d’appresso dal tiratore delle Rondinelle Azzurre Achille Ballini, da Raffaele Brusadelli (Tav Bergamo) e dal compagno di colori Fabio Garatti.
Sarà questa, una volata davvero al calor bianco tutta da seguire, così come si prospetta fin d’ora alquanto “calda” la sfida tra i Seconda categoria con Luca Pederzoli (San Fruttuoso) particolarmente motivato ma costretto a continuare a volare alto visto che non ha preso parte alla prima prova.
Sotto il profilo psicologico, potrebbe risentire di questa situazione, con non pochi contendenti come Antonio Caterina e Stefano Rigamonti del tav Arlunese, Pietro Denti (Tav Bergamo) e Roberto Antonini (Rondinelle Azzurre), giusto per citare alcuni tiratori, pronti ad approfittare del benchè minimo svarione di Pederzoli per salire in cattedra.
Terza categoria all’insegna di Luca Panizza (Tav Bergamo) che, questa volta, è riuscito ad imporsi nei confronti di Luigi Frega (Tav Fagnano) e del portacolori del Tav Bergamo Massimo Simoncelli, mentre tra i Veterani continua con successo a macinar piattelli il tiratore del San Fruttuoso Damiano Facciolati che, gara dopo gara, va riempiendo la sua gerla con piattelli davvero preziosi ai fini della classifica.
Alle sue spalle, tre tiratori di vaglia come Bruno Contrini (Rondinelle Azzurre), Giancarlo Rigamonti (Arlunese) e Ulisse Redolfi delTav Bergamo pronti a dare battaglia fin dalla prossima prova.
Per quanto concerne i Master, assente il bresciano del San Fruttuos Ottorino Rovetta, ad approfittarne è stato l’esponente del Tav Bergamo Gianmario Ferrari mentre nel Settore Giovanile, l’assenza del favorito dell’Arlunese Andrea Chittò ha fatto salire le quotazioni dell’esponete del Campanile di Mesero Christian Perfetti, classificatosi al primo posto davanti a Simone Losa e Andrea Luisa Alevi, entrambi accasati al Tav Arlunese.
Chiudimo con le Lady dove a puntare all’oro senza mezzi termini è sicuramente la portacolori delle Rondinelle Azzurre Ana Cecilia Petagine, prima nell’occasione davanti alle altre favorite per il titolo Cristina Motta (Compak Sporting Mesero) e Alessia Panizza del San Fruttuoso.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017