Concluso il Campionato invernale lombardo di Fossa Universale

23 febbraio 2016

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Titoli regionali per Tumiatti, Zavattaro, Conoci, Merigo, Grondona, Idone, Bocca e Ferrari.
Al Tav Pezzaioli lo scudetto per società.

Un successo su tutti i fronti, questo campionato invernale lombardo di Fossa Universale che ha visto misurarsi 180 tiratori, suddivisi in categorie e qualifiche, alla caccia dei titoli lombardi in palio.
Ultimo atto, quello di domenica 21 febbraio al Tav Fagnano dove, dopo le prove sulle pedane pavesi del Tav Accademia Lombarda e quelle meneghine del Tav Il Campanile di Mesero, sono stati assegnati i titoli regionali.
Per quanto concerne le società, dopo il recente scudetto lombardo nel Double Trap, i bresciani del Tav Pezzaioli di Montichiari hanno concesso il bis precedendo in classifica i portacolori del Tav Mesero e quelli dell’Eurotrap.
In ambito individuale, a salire sul gradino più alto del podio dopo la somma di 2 gare valide su 3 a disposizione, tutte sui 50 piattelli, sono stati l’Eccellenza Mirko Tumiatti, il Prima Carlo Zavattaro, il Seconda Adolfo Conoci e il Terza categoria Gianfranco Merigo.
Nel comparto delle qualifiche, a vincere i titoli regionali sono stati il Veterano Gildo Grondona, il Master Angelo Idone, la Lady Cristina Bocca e il giovane Juniores Lorenzo Ferrari.
E’ proprio nel contesto delle sfide individuali, tutte appassionanti e incerte fino all’ultimo lancio dell’ultima serie, che va ricercato il successo di questo circuito lombardo coordinato al meglio dal responsabile regionale del settore, il giudice di gara nazionale Pierluigi Bestetti.
Se tra gli Eccellenza Mirko Tumiatti già in precedenza era riuscito a cucirsi quel leggero margine di vantaggio che lo ha portato a respingere, senza troppi patemi, gli attacchi di Santo Platarotti nel rush conclusivo, così non è stato per i Prima categoria.
Il favorito Carlo Zavattaro, ha infatti dovuto impegnarsi davvero tanto prima di poter salire sul gradino più alto del podio dopo essersi scrollato di dosso, con un solo piattello a fare la differenza, autentici mastini del tiro a volo del calibro di Francesco Galvagni, Sergio Dragoni e Stefano Bettoni, giunto così nell’ordine alle spalle di Zavattaro dopo un accattivante Shoot-Off.
Ancor più tesa, la sfida al vertice tra i Veterani, con Gildo Grondona e l’iridato Franco Sozzani a chiudere i tempi regolamentari in perfetta parità.
Ai supplementari, spareggio con eliminazione al primo zero, a spuntarla è stato Grondona con un + 2 da incorniciare.
Tra le Lady, ad appuntarsi addosso lo scudetto lombardo è stata la pluri campionessa Cristina Bocca, seguita nell’ordine da Sabrina Panzeri e dalla varesina Daniela Mazzocchi.
Miglior totale dell’intera manifestazione, quello fatto registrare dal neo campione regionale dei Terza categoria Gianfranco Merigo che, con lo score di 97/100, ha lasciato a debita distanza il suo più diretto antagonista Christian Lisca e ancor più indietro, Roberto Merigo.
A volte ritornano! Che dire dello smalto dei giorni migliori dimostrato da Adolfo Conoci, protagonista nella disfida dei Seconda categoria che ha lasciato, all’insidiosissimo duo formato da Giorgio Fabrizio Giovanardi e dall’azzurro bresciano di Botticino del “Double” Claudio Franzoni, il compito di misurarsi alle sue spalle nello Shoot-Off dopo la parità di 95/100.
Per l’argento, a Giovanardi è stato sufficiente frantumare il primo piattello per aver ragione di Franzoni, che si è comunque portato a casa un bronzo di prestigio in questa specialità che non è propriamente la sua preferita.
Nei Master, a dettare la legge del più forte è stato Angelo Idone, insidiato da vicino dall’argento Renato Mantoan, mentre a guadagnarsi il terzo posto è stato Carlo Polo.
Chiudiamo con il Settore Giovanile dove, a rispettare appieno tutti i pronostici, ci ha pensato il tiratore bresciano di Provaglio di Iseo Lorenzo Ferrari, azzurrino del Double Trap del G.s. Giovanile Fiamme Oro, ma di fatto giovane tiratore che si cimenta costantemente con particolare successo in tutte le specialità del nostro sport.
A seguirlo sul podio, sono stati invece gli Junior William Pretini e Michelangelo Dondi.

Classifiche
Eccellenza: 1) Mirko Tumiatti 96/100; 2) Santo Plataroti 95; 3) Mauro Ferri 91.
Prima: 1) Carlo Zavattaro 96/100; 2) Francesco Galvagni 95+5; 3) Sergio Dragoni 95+3.
Seconda: 1) Adolfo Conoci 96/100; 2) Giorgio Fabrizio Giovanardi 95+1; 3) Claudio Franzoni 95+0.
Terza: 1) Gianfranco Merigo 97/100; 2) Christian Lisca 94; 3) Roberto Merigo 93.
Veterani: 1) Gildo Grondona 94/100+2; 2) Franco Sozzani 94+1; 3) Carlo Ambreck 91.
Master: 1) Angelo Idone 95/100; 2) Renato Mantoan 93; 3) Carlo Polo 90+1.
Lady: 1) Cristina Bocca 89/100+1; 2) Sabrina Panzeri 89+1; 3) Daniela Mazzocchi 87.
Settore Giovanile: 1) Lorenzo Ferrari 90/100; 2) William Pretini 87; 3) Michelangelo Dondi 85.
Società:
1) Tav Pezzaioli 571/600; 2) Il Campanile – Mesero 556; 3) Eurotrap 552; 4) Milano Trap 551; 5) Belvedere – Uboldo 542; 6) Fagnano 505; 7) Accademia Lombarda 488.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017