Regionale invernale Lombardo F.O. Quinta prova con record di partecipanti. In 390 tra Cieli Aperti e Uboldo

1 febbraio 2016

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Camp. Reg. F.O. UBOLDOTradizione smentita, quella che pone al primo posto dei giorni più freddi dell’anno quelli della “merla” giusto gli ultimi sussulti del mese di gennaio.
Sia al centro bergamasco Cieli Aperti di Cologno al Serio che in quello varesino del Tav Belvedere di Uboldo, la temperatura registrata è stata perfino superiore ai 12°, e questo ha sicuramente influito sull’ennesimo record di partecipanti che hanno toccato quota 390.
Un campionato, questo della Fitav Lombardia dedicato alla specialità regina del tiro a volo, che continua, a 3 giornate dal termine delle fasi di qualificazione alla finale del 28 febbraio del Concaverde, a stupire tutti per la sua vivacità.
Per quanto concerne le società, a imporre un ritmo frenetico con uno sprint lanciato da lontano ma sicuramente efficace, rimangono a Est, la “corazzata” bresciana del Tav Pezzaioli di Montichiari mentre, nella zona Ovest, sono i varesini del Belvedere a guidare tutti verso il traguardo.
Seppure la finale sarà poi una gara a se stante, questi 2 sodalizi hanno lanciato un guanto di sfida che li pone ai primissimi posti per la conquista del titolo regionale.
Sarà come al solito un arrivo al fotofinish, ed ecco perchè non bisogna certo valutare candidature di rango come quella dei bresciani del Poggio dei Castagni di Vobarno, di un ritrovato Tav Bergamo, del San Fruttuoso, dei portacolori del Tav Cieli Aperti, del Tav Mesero e quella dell’Accademia Lombarda.
Autsider, al momento, il Trap Concaverde e i portacolori del tav Milano Trap.
Non “sole a catinelle”, in questa domenica di fine gennaio, ma cielo comunque limpido seppure, con il fenomeno nebbia costantemente in agguato ai Cieli Aperti, dove il coordinatore di gara si è visto costretto a far iniziare la prova quasi un’ora dopo l’orario previsto.
Questo, comunque, la dice lunga sulla crescente validità dello staff tecnico dirigenziale del bellissimo e modernissimo centro bergamasco del patron Adriano Lamera, che è riuscito senza patemi di sorta a recuperare alla grande gli spazi di tempo e dar modo a tutti i 232 tiratori in gara di portare a termine la prova con grande scioltezza.
Nebbia assente e cielo terso invece a Uboldo, altro centro di assoluta eccellenza a livello nazionale, con i suoi 158 tiratori allo start, dove si è registrato anche il miglior risultato di giornata con il 50/50 dell’alfiere dell’Accademia Lombarda, il veterano Giovanni Paolacci.
Iniziamo dunque questa breve carrellata sui migliori punteggi individuali dalla zona Ovast con Paolacci, seguito dai 49/50 di Giorgio Fazzari (Milano Trap) e di Mirko Tumiatti del Tav Eurotrap, con a seguire i 48/50 di Carlo Polo e Claudio Moraca, entrambi accasati al Tav Belvedere di Uboldo, sede appunto di questa gara.
Ai Cieli Aperti, per la zona Ovest, miglior prestazione per il Seconda categoria Stefano Bettoni (Tav Pezzaioli) con 49/50, che si è lasciato alle spalle, a 1 piattello di distanza, ben 8 tiratori.
A siglare gli ottimi 48/50, sono stati Cesare Fenaroli (San Fruttuoso), Adamo Folloni (Poggio dei Castagni), Graziano Frassini (Team Trap Bergamo), Roberto Parodi (Pezzaioli), Ivano Mor (Pezzaioli), Domenico Pellegrini (Tav Bergamo) e un terzetto del Tav Pezzaioli formato da Roberto Parodi, Ivano Mor e Graziano Borlini (Pezzaioli).
A questi, va aggiunto il giovane e gettonatissimo tiratore bresciano di Provaglio di Iseo Lorenzo Ferrari, frutto del vivaio del centro Cas del San Fruttuoso e adesso inserito nel Gruppo Sportivo Fiamme Oro e nella nazionale Juniores del Double Trap, più che candidato al titolo regionale di categoria, ma che non vedremo in finale a Lonato per impegni appunto con lo staff azzurro del c.t. Mirco Cenci.
Il prossimo appuntamento con la sesta prova del campionato regionale invernale lombardo di Fossa Olimpica, è fissato per il 5 e 6 (6/7) febbraio a Mattarona (zona Est) e per domenica 7 febbraio sulle pedane pavesi dell’Accademia Lombarda per quanto concerne la zona Ovest, dove le previsioni, seppur diano spazio a non poche probabilità di pioggia, escludono però categoricamente nebbia e temperature rigide.

Classifica Società
Zona Ovest: 1) Tav Belvedere 1.361; 2) Tav Mesero 1.335; 3) Accademia Lombarda 1.323; 4) Milano Trap 1316; 5) Eurotrap 1.291; Fagnano 1.273.

Zona Est: 1) Tav Pezzaioli 1.384; 2) Poggio dei Castagni 1. 346; 3) Tav Bergamo 1.326; 4) Trap Concaverde 1.325; 5) San Fruttuoso 1.306

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017