In 135 al via del Campionato invernale lombardo di Fossa Universale. Eurotrap subito al comando. Nel Compak, sale in cattedra il Tav Bergamo al 2° round.

26 gennaio 2016

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Centro pavese “Accademia Lombarda” vestito a festa, in occasione della prima delle tre prove in cui si articola il campionato regionale lombardo di Fossa Universale, che nel fine settimana ha fatto registrare la presenza di 133 tiratori.
Dopo le pedane del Tav Accademia Lombarda, sarà la volta del Tav il Campanile di Mesero (6/7 febbraio) e del Tav Fagnano Valle Olona il 20 e 21 febbraio.
Il circuito invernale lombardo di Fossa Universale, si disputa sulla distanza dei 50 lanci per ciascuna prova, con la possibilità di poterne scartare scartare una : ovviamente la peggiore!
Sono state 12, le società rappresentate nell’occasione e fin da subito si è infiammata la bagarre per le posizioni di testa con i rappresentanti del Tav Eurotrap ad avere la meglio sugli alfieri del Tav Pezzaioli, gli esponenti del Tav Milano Trap e quelli del Tav il Campanile di Mesero.
Sarà sicuramente questo, e il fatto che tutti questi sodalizi si giocano il gradino più alto con margini risicatissimi, un campionato che promette scintille fino all’ultimo piattello dell’ultima serie.
Miglior punteggi individuali di giornata, i 48/50 fatti segnare da Gildo Grondona (Tav Accademia Lombarda) e Adolfo Conoci (Tav Eurotrap), un seconda categoria capace di dar filo da torcere ai suoi più blasonati colleghi, che vediamo ben inserito in quella che sarà la lotta per la conquista del titolo regionale di categoria.
Tra suoi diretti antagonisti, troviamo Fabrizio Giorgio Giovanardi (Tav Pezzaioli) mentre a strizzare l’occhio agli altri scudetti regionali in palio sono le Eccellenze Santo Plataroti, l’iridato Franco Sozzani, Mirko Tumiatti, tutti esponenti del Tav Eurotrap.
Da tenere d’occhio, questo in generale, sono poi Gildo Grondona (Accademia Lombarda), Carlo Zavattaro, tiratore poliedrico del Tav Il Campanile che troviamo impegnato su più fronti, Angelo Idone e Carlo Polo (Tav Belvedere – Uboldo), Patrik Giustolisi (Tav Fagnano – Valle Olona), Bruno Carrara (Tav Bergamo) e Glauco Bonoldi (Cieli Aperti).
—-
Continua invece, e siamo giunti alla seconda delle cinque in calendario, il campionato invernale lombardo di Compak che è stato ospitato dal centro bresciano Bettolino di Trenzano con la presenza di 109 tiratori.
Anche in questo caso, possiamo parlare di lotta a denti stretti fra i sodalizi del Tav Bergamo, del San Fruttuoso e del Tav Arlunese che, per quanto concerne le prime tre posizioni, viaggiano quasi alla pari pronti a dare la giusta zampata al benchè minimo svarione dei lo diretti avversari.
Passiamo all’individuale, ricordando che queste prove si disputano sulla distanza dei 75 piattelli, segnalando alcuni risultati degni di nota come i 70/75 del Seconda categoria Emanuele Cardinetti del Tav Bergamo e quello del rappresentante del Tav bresciano delle Rondinelle Azzurre, l’Eccellenza Roberto Ardesi, tra i più gettonati fin dalla vigilia per la conquista del titolo regionale e non solo.

Classifica Società: 1) Tav Bergamo 795; 2) San Fruttuoso 791; 3) Tav Arlunese 786.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017