Nummela Makela superstar al Gran Mondiale Perazzi 2015. A Resca la Coppa Famiglia Perazzi

21 luglio 2015

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Gran Mondiale Perazzi 2015 (46)E’ stata la Finlandese di Orimattila Makela Nummela Satu, oro olimpico a Pechino nel 2008, a dominare la scena, in lungo e in largo, della quarta edizione del Gran Mondiale Perazzi 2015 che si è concluso ieri, dopo 3 intense giornate di gara, sulle pedane del centro Trap Concaverde di Lonato del Garda.
A conquistare la prestigiosa “Coppa Famiglia Perazzi”, in questa edizione record dai grandi numeri a livello planetario, che sarà ricordata anche per il caldo record, è stato invece l’azzurro di Pieve di Cento Daniele Resca.
Per la prima volta, quindi, il Gran Mondiale Perazzi si declina al femminile grazie a questa indiscussa campionessa finlandese che, oltre a portarsi a casa la Vittoria Alata, simbolo appunto che spetta ai vincitori del Gran Mondiale con il punteggio di 196/200, ha primeggiato nelle classifiche Lady, miglior tiratore straniero, nel barrage per i migliori 6 atleti di Eccellenza e in quella generale della gara disputatasi sabato.
Dopo il prologo di giovedì 16 luglio con il “Daniele Perazzi Challenge” vinto dal laziale Massimo Nanni, venerdì 17 il via al “Gran Mondiale” con i primi 75 piattelli, bissati poi il sabato, per chiudere il cerchio dei 200 lanci domenica con, a seguire, i numerosi barrage di categoria e altri ancora, sui 25 piattelli.
Venerdì, spetta al ravennate Nicola Losi, dopo uno spareggio lampo con il nazionale spagnolo, finalista olimpico a Londra 2012, Jesus Serrano staccare il primo biglietto vincente dopo un immacolato 75/75.
Tutta sola, anche lei con un en plein, Makela Nummela non concede sconti nella giornata di sabato e, dopo il 72/75 in gara uno, si riscatta pienamente e comincia a far tremare un p’o’ tutti.
Che la fuoriclasse finlandese fosse in gran forma era cosa ormai assodata e i restanti 50 piattelli in gara 3, quella di domenica, ne sono stata la dimostrazione.
Preceduta dai 50/50 dello spagnolo Mario Lopez Fuentes e dal calabrese Bruno Spataro, il 49 della Makela, insieme a quelli di altri 16 tiratori, eccolo li, bello come il sole a “palla” perpendicolare sul Concaverde, a far scattare in alto la finnica, tanto in alto da garantirgli, per differenza zeri nei confronti del ravennate Nicola Losi, la vittoria del “Gran Mondiale Perazzi”
Spazio adesso ai tanti barrage con in palio premi da capogiro per i migliori a iniziare da quello riservato agli Eccellenza con in pedana il 2 volte iridato Massimo Fabbrizi, Adriano Avveduto, Daniele Resca, Nummela Makela, Jesus Serrano e Carlo Angelantoni.
Punteggio pieno 25/25 per Avveduto e Makela che vanno dunque allo shoot off con in palio, così come per gli altri 3 barrage di categoria, altrettanti mirabili fucili Perazzi MX-8 Special Edition”.
Quinto lancio da dimenticare per Avveduto con Makela che invece manda in piccole briciole il piattello vincente.
Apriamo adesso una parentesi sul barrage riservato al Settore Disabili standing, che ha visto salire sul gradino più alto del podio Giorgio Marozzini con 25/25, seguito nell’ordine da Alessandro Spagnoli (22/25) e Santo Falanga con 21/25.
Altro barrage molto seguito, e non poteva essere altrimenti, quello valido per l’assegnazione della “Coppa Famiglia Perazzi” con Valerio Grazini, l’onnipresente Nummela Makela, Massimo Fabbrizi, Daniele Resca, Nicola Losi e Walter Cattaneo, tiratore bresciano di Prima categoria del Tav Pezzaioli che, è doveroso dirlo, in questo “Gran Mondiale Perazzi”si è davvero fatto onore.
E’ stato lui, infatti, a tenere sulle spine il vincitore Daniele Resca fino al 22.mo lancio, quello che non ha sbagliato Resca che, facendosi così perdonare un prova scialba nel barrage degli Eccellenza, ha proseguito senza errori fino a quota 25/25 e sollevare così in aria la massiccia coppa d’argento della Famiglia Perazzi.
Questo è solo uno spaccato di quanto ci ha offerto il “Gran Mondiale Perazzi” con nel mezzo, condito con passione, spettacolo, grandi emozioni e un fascino tutto speciale, anche qualche riuscitissimo fuori programma.
E’ il caso della sfida sotto la magia della luce dei riflettori del “Mixed Team all Star Game”, ovvero squadre di due tiratori, un uomo e una donna, estratti a sorte tramite computer.
Un successo! La vittoria, per questa sfida che, come ha detto il patron della manifestazione Mauro Perazzi verrà inserita in pianta stabile fin dalla prossima edizione con coppie predefinite, è andata allo stratosferico duo formato dall’oro olimpico di Pechino 2008 David Kostelecky e dall’argento olimpico di Londra 2012 e Pechino 2008 nonchè campionessa mondiale a Monaco nel 2010 Zuzana Rhak Stefecekova con 49/50, seguiti dagli azzurri Massimo Fabbrizi e Silvana Stanco, la giovane italo – svizzera di Winterthur che ha conquistato in Coppa del Mondo ad Al Ain la carta olimpica per l’Italia (48/50), con al terzo posto il 2 volte campione del mondo Erik Varga e Nummela Makela con lo score di 46/50.
Una macchina organizzativa perfetta, con a capo, quale coordinatore d’eccezione, il delegato della Fitav Lombardia, giudice di gara internazionale e membro della Commissione tecnica della Issf, il massimo organismo mondiale del tiro a volo, che con precisione da far invidia agli svizzeri, senza la benchè minima sbavatura o reclamo, ha portato a termine questa corposa quanto importante kermesse.
“Che la competizione fosse impegnativa – così Ghelfi a fine gara- con oltre 600 tiratori per giornata su 12 campi, è fuor di dubbio. Ma il merito va tutto ai 42 direttori di tiro, che hanno saputo gestire la manifestazione in maniera encomiabile così come un plauso va allo staff del Trap Concaverde, che si prepara ad ospitare il mondiale di settembre che, ne sono certo, sarà un evento che stupirà il mondo intero”.
I presupposti, anche dopo questo fantastico “Gran Mondiale Perazzi” ci sono davvero tutti. Non resta che pazientare ancora un poco e il grande sport del tiro a volo planetario in terra lombarda sarà ancora pronto a regalarci spettacolo e adrenalina allo stato puro.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017