Concluso il regionale estivo di Compak.

15 giugno 2015

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Garatti, Pucci, Stefanini, Zamboni,
Ferrari e Cassani neo campioni lombardi.
All’Arlunese il titolo per Società.

Si scrive Stand dei Pini ma si legge Tav Arlunese. Questo l’impianto che ha ospitato, domenica 7 giugno, l’ultima delle 5 prove del campionato regionale estivo lombardo di Compak.
Ed è stato proprio il Tav Arlunese che si è aggiudicato, a pieni voti, lo scudetto regionale per Società, mentre gli altri titoli individuali sono stati vinti dal Prima categoria Fabio Garatti, dal Seconda Categoria Costantino Pucci e dal Terza Danilo Stafanini.
A svettare sul gradino più alto del podio nel comparto delle qualifiche, sono stati invece il Veterano Giovanni Zamboni, il Master Gianmario Ferrari e Manuel Cassani per il Settore Giovanile.
Con una media di presenze gara che ha sfiorato quota 60 tiratori per ciascun appuntamento, il circuito del regionale estivo di Compak ha visto coinvolti, oltre al Tav Arlunese, il centro mantovano del San Fruttuoso di Castel Goffredo, il Tav Fagnano Olona e il Tav Bergamo.
Ogni prova si è disputata sulla distanza dei 75 piattelli con la possibilità , per quanto concerne le classifiche individuali, stilate a differenza zeri, di poterne scartare una. Non così per quella delle società, per le quali non si sono fatti sconti.
Impeccabile, come sempre, sia l’ospitalità che i vari centri hanno dato a tutti i tiratori, che la notevole professionalità del responsabile regionale della Fitav Lombardia del Compak Giancarlo Vitali.
E’ stata la continuità, l’arma vincente sfoderata dal portacolori del San Fruttuoso Fabio Garatti, che ha dominato alla grande la classifica dei Prima categoria meritandosi, a pieno titolo, questo alloro regionale con alle sue spalle l’alfiere del Tav Arlunese Mirko Tomasello.
Intrigante si è dimostrata le kermesse tra i Seconda categoria, con podio tutto griffato Tav Arlunese, che ha visto fregiarsi del titolo regionale Costantino Pucci, tiratore peraltro inserito nella rosa dei papabili fin dalla vigilia, che è riuscito a battere la strenua resistenza dei suoi compagni di casacca Giancarlo Rigamonti, a cui è andato l’argento, e Antonio Caterina che si è messo al collo il bronzo.
La pattuglia dei Terza categoria, ha saputo ancora una volta offrirci fasi spettacolari e avvincenti, con parecchi tiratori particolarmente gettonati alla vigilia e quindi in grado di riservarci mille sorprese.
Alla fine, a cucirsi addosso lo scudetto di campione regionale è stato Danilo Stefanini, che fa capo al Tav Arlunese, tallonato dagli esponenti del della società Il Campanile di Mesero Gennaro Fontana e da Epimaco Leonardi, giunti nell’ordine alle sue spalle.
Per quanto concerne le qualifiche, è stato il pluricampione gerdesano del Tav San Fruttuoso Giovanni Zamboni ha salire sul gradino più alto del podio regionale.
Compito comunque non facile, il suo, che per dettare la legge del più forte ha dovuto superare il coriaceo quanto bravo compagno di colori Moreno Stefanini, a cui è andato l’argento, e Ulisse Redolfi del Tav Bergamo, che si è portato a casa il bronzo.
Master all’insegna di Gianmario Ferrari del Tav Bergamo, che ha avuto la meglio sul portacolori del Tav Arlunese Nazzareno Galie mentre, nel Settore Giovanile, con un podio tutto con i colori dell’Arlunese, a dominare la scena è stato il quindicenne Manuel Cassani seguito nell’ordine da Andrea Chittò e Simone Losa.
Il titolo per Società, ha visto primeggiare i tiratori del Tav Arlunese che si sono lasciati alle spalle contendenti di rango come gli atleti del Tav San Fruttuoso, giunti secondi, e quelli del sodalizio bresciano delle Rondinelle Azzurre, che ritroviamo sul gradino più basso del podio.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017