A Ivan Rossi la 23a edizione della Rosa d’Oro

15 giugno 2015

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Podio Rosa d'Oro 2015 (1)UBOLDO (VA) – Il tiratore di Eccellenza Ivan Rossi, che difende i colori del Tav La Fattoria di Conselice, ha dettato la legge del più forte in occasione, domenica scorsa sulle pedane varesine del Tav Belvedere di Uboldo, della 23.ma edizione della Rosa d’Oro.
La classicissima lombarda di Fossa Olimpica, articolata sulla distanza dei 200 piattelli più 25 lanci di finale a cui hanno avuto accesso i migliori 6 tiratori della classifica generale, ha visto la presenza di 140 partecipanti, con numerose presenze di notevole caratura sia da fuori regione che dall’estero.
Il forte tiratore della Perazzi Ivan Rossi, padre della pluri campionessa Jessica, al termine dei tempi regolamentari ha fatto segnare il punteggio di 194/200 con un immacolato 25/25 nella finale a 6 tiratori che gli ha garantito il successo pieno senza ulteriori patemi.
Tempi supplementari, invece, per la piazza d’onore con in pedana Claudio Armiraglio (Tav Il Campanile di Mesero) e Stefano Pavan (Tav Aosta), entrambi particolarmente gettonati a loro volta fin dalla vigilia.
Sia Armiraglio che Pavan, Infatti, in gara 1 avevano chiuso con lo score di 193/200 e, in finale, con due perfetti 25/25 con a seguire lo Shoot Off, ovvero l’eliminazione al primo zero, che ha visto Pavan sbagliare il quarto pittello, errore che non ha commesso Armiraglio, andando così a conquistare il secondo gradino del podio.
Oltre a questi tiratori, ad accedere alla finale sono stati il nazionale irlandese Derek Burnett, quarto con 193+25+5 seguito dal portacolori del Tav Aosta Luigi Matarazzo (194+24+4) e dal nazionale BelgaMaxime Mottet con 193+24.
In palio, per le varie categorie e qualifiche, anche le rose prestigiose d’argento che sono state vinte dall’Eccellenza Paolo Cavarzan del Tav veneziano La Fattoria di Mira (213/225), il Prima categoria Francesco Galvagni del Tav bresciano Pezzaioli di Montichiari (215/225), il Seconda categoria Roberto Zucchetti del Tav Belvedere (216/225) e il Terza categoria Gianfranco Merigo (210/225) del Tav Accademia Lombarda di Monza – Brianza.
Nelle qualifiche, le Rose d’Argento sono state appannaggio di Cesare Gallina (215/225) e del Master Marco Vaccari (212/225), entrambi tiratori del Belvedere e che quindi giocavano in casa.
Tra le Lady, a dominare la scena è stata l’azzurra italo svizzera Silvana Stanco di Winterthur (213/225), punta di diamante del Gruppo Forestale dello Stato, che di recente (21 marzo 2015) ha guadagnato la Carta Olimpica per l’Italia nella prova di Coppa del Mondo ad Al Ain (UAE).
Resta a Uboldo anche la Rosa d’Argento riservata al Settore Giovanile, grazie alla performance del tiratore di casa Marco Caimi (180/200), mentre quella riservata ai tiratori stranieri è andata al nazionale neozelandese Micael Ward che ha chiuso la gara con lo score di 188/200.
Per quanto concerne la gara delle Società, a vincere è stata la formazione del Tav Aosta (569/600), seguita nell’ordine dagli alfieri del Tav Il Campanile di Mesero (568/600) e da quelli bresciani del Tav Pezzaioli di Montichiari con 562/600.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017