Campionato regionale estivo double trap, assegnati i titoli

20 aprile 2015
Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..

Il Tav Pezzaioli svetta tra le società.
Titoli individuali per Franzoni, Serena,
Filippi,Vezzoli, Doi e Barbieri.

societa'Fine settimana, quello appena trascorso, ricco di gare regionali sulle pedane mantovane del Tav San Fruttuoso di Castel Goffredo, che ha ospitato sia la prova unica del Double Trap, che le prime prove dei campionati lombardi di Fossa Universale e di Compak.
Precedenza alla prova unica per l’assegnazione dei titoli regionali del Double Trap dove, a mettere il sigillo più importante, quello riservato alle società, è stato ancora una volta il sodalizio bresciano di Monchiari del Tav Pezzaioli con in pedana Claudio Franzoni, Andrea Vezzoli e Cristian Filippi.
Seconda piazza per i padroni di casa del San Fruttuoso con Simone Vedovelli, Marco Groccia e Ruggero Monteverdi mentre il bronzo, è stato appannaggio del Tav bresciano Rondinelle Azzurre grazie a Giancarlo Biella, Bruno e Adriano Contrini.
Per quanto concerne i titoli individuali, bella lotta con tanto di tempi supplementari tra gli ex azzurri della specialità Claudio Franzoni (Tav Pezzaioli) e l’atleta lodigiano di Merlino Simone Doi, che difende i colori dell’Aeronautica Militare.
Dopo la perfetta parità (71/90), si è per certi versi rivissuta la finale del campionato italiano dello scorso anno dove a vincere era stato Doi, con Franzoni sul secondo gradino del podio.
Questa volta le parti si sono però invertite grazie a un + 2 del bresciano di Botticino Franzoni, che questa volta non si è fatto scappare l’occasione per cucirsi sul petto lo scudetto regionale.
Netta la superiorità tra i Prima categoria del bresciano Matteo Serena (Tav Pezzaioli) con 69/90, tornato quest’anno in piena attività con una rinnovata verve che non ha lasciato scampo al pur bravissimo giovane mantovano Simone Vedovelli (San Fruttuoso), forse ancora un p’o’ a corto di preparazione come traspare dal suo 62/90 decisamente sotto tono per le sue reali potenzialità.
Ad aggiudicarsi il titolo regionale dei Seconda categoria, è stato il poliedrico tiratore bresciano del Tav Pezzaioli Cristian Filippi (64/90), che ha distanziato di 2 piattelli l’alfiere delle Rondinelle Azzurre Giancarlo Biella con al terzo posto Francesco Galvagni, anche lui come Filippi accasato al Tav Pezzaioli.
Ancora i colori bianco rosso del Tav Pezzaioli sul gradino più alto dei Terza categoria grazie alla performance di Andrea Vezzoli (65/90) dopo un vibrante testa a testa con lo specialista del San Fruttuoso Nicola Amadei (64/90) e il terzo gradino del podio appannaggio di Alessandro Bissolotti (61/90) del Tav Pezzaioli.
Successo in solitaria tra i Veterani per Rinaldo Doi (Pezzaioli) mentre a sbaragliare il campo nella qualifica Master è stato l’onnipresente Mario Barbieri (54/90), anche lui affiliato al Tav Pezzaioli.
Chiuso il regionale del “Double”, passiamo a dare uno sguardo alle prime prove di Compak e di Fossa Universale.
Per quanto concerne il Compak (percorso di caccia in pedana), momentanea leaderchip nella classifica per società del Tav Arlunese con a stretto contatto di gomito i sodalizi delle Rondinelle Azzurre e del San Fruttuoso.
Seppure ancora presto per azzardare la benchè minima ipotesi, visto che a questa prima prova ne faranno seguito altre 4, con la 5° prova in calendario il 7 giugno al Tav Arlunese (MI), a iniziare a metter fieno nella gerla sono stati l’Eccellenza Roberto Ardesi (Rondinelle Azzurre), il suo compagno di colori tra Prima categoria Achille Ballini e Luigi Soldi del San Fruttuoso.
A farsi notare tra i Seconda sono stati invece Nicola Amadei (San Fruttuoso), Giancarlo Rigamonti, Costantino Pucci e Antonio Caterina, tutti e tre accasati al Tav Arlunese mentre tra i Terza, posizioni di vertice per Danilo Stefanini (Arlunese), Epimaco Leonardi (Mesero), Enrico Narra (Rondinelle Azzurre) e Nicolas Colciaghi del Tav Bergamo.
Tav bergamo sugli scudi anche nelle qualifiche Veterani e Master grazie a Ulisse Redolfi tallonato dappresso da Bruno Contrini (Rondinelle Azzurre) così come nei Master, dove a spiccare è stata la prova di Gianmario Ferrari.
Favorita della vigilia, mantiene le aspettative fin dalla prima prova Ana Cecilia Petagine (Rondinelle Azzurre) tra le Lady mentre nel Settore Giovanile si fa già accesa la lotta tra Simone Losa (Arlunese) e Thomas Plati del Tav Bergamo.
Per quanto concerne la Fossa Universale, campionato articolato su 3 prove che culminerà il 2 giugno a Mesero, è ancora il Tav Pezzaioli a puntare decisamente in alto mettendo una seria ipoteca sul titolo per società, con a seguire la formazione del San Fruttuoso e quella dei Top Ten.
per le classifiche individuali per i veterani, Ferrari Ernesto seguito da Cappa Leonello e Vittorio Taiola per i Seconda categoria con l’ancora traballante testa della classifica di Alessandro Bugatti (Top Ten) che sente il fiato sul collo di altri due validi protagonisti come Patrick Giustolisi (Fagnano) e Claudio Franzoni (Pezzaioli), gli altri gradini più alti dei podi vedono la presenza di tiratori del sodalizio monteclarense con Francesco Galvagni tra i Prima e Massimo Ferrari tra i Terza.
E’ però altresì giusto sottolineare come Ferrari divida, a parità di punteggio (43/50), questa provvisoria prima posizione con il compagno di colori Alessandro Bissolotti e l’atleta del San Fruttuoso Ruggero Monteverdi.
In chiusura, le sensazioni del Delegato della Fitav Lombardia Daniele Ghelfi, che così si è espresso in merito ai campionati regionali.
“Mi auguro che anche questi campionati regionali estivi lombardi ricalchino i successi fatti registrare nella passata stagione. Visto il proliferare dei Gran Premi Fitav, risulta sempre più problematico individuare delle date disponibili per poter disputare al meglio una serie di gare. Eccezion fatta per la Fossa Olimpica, infatti, dove le date sono stabilite dalla Fitav, ci troviamo a dover affrontare grossissime difficoltà per quanto concerne l’organizzazione dei campionati regionali di Fossa Universale, il Percorso di Caccia in pedana e via discorrendo. Il mio auspicio è che, in futuro, queste difficoltà possano essere superate con una attività Federale un poco più contenuta, al fine di poter dare più spazio a quelle che sono le attività regionali”.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017