Campionato regionale invernale Fossa Olimpica: Società Trap Pezzaioli e Il Campanile leader

7 gennaio 2015

Oltre 660 presenze gara dopo le 2 prime tappe.

Neppure il tempo di ingranare la seconda, tante sono le prove di qualificazione per la finalissima del Campionato regionale lombardo di Fossa Olimpica, che già la corsa si fa calda con tanto di ennesimo record di partecipanti, sopratutto nella Zona Est.
Complici anche le soleggiate giornate che hanno favorito l’afflusso record di 665 presenze gara, con il tanto annunciato quanto temuto “Burian”, il freddo a violento freddo vento dell’Est più noto in Italia come “Bora” che ha risparmiato la Lombardia sia nel corso della prima prova del 3 e 4 gennaio che nella seconda delle 8 gare in calendario disputatasi martedì 6 gennaio.
Sorprese tante, sia per quanto concerne le gare della zona Est che per la zona Ovest, condite da scariche di adrenalina e tanto agonismo a far da degna cornice a queste accattivanti fasi di avvicinamento verso la finale regionale in calendario per il 22 febbraio al Concaverde di Lonato del Garda e per i pass indispensabili per entrare di diritto alla finale tricolore.
Tanta carne al fuoco non poteva non rendere pepate al punto giusto queste battute iniziali, con alla prova le 3 nuove società lombarde (Trap Pezzaioli, Trap Milano e il Tav Accademia Lombarda) che hanno risposto tutte in maniera esemplare a questa sottile quanto sussurrata sfida parallela.
Ed ecco infatti la neo “corazzata” del Tap Pezzaioli prendere subito l’abbrivio tanto da portarsi a condurre la classifica provvisoria della zona Est, lasciandosi alle spalle gli alfieri di centri dal grande blasone come i mantovani del San Fruttuoso e i lonatesi del Trap Concaverde.
Nella zona Ovest, reggono il ritmo il Tav Il Campanile di Mesero e il Tav Belvedere di Uboldo, il tutto a stretto contatto di gomito con i neonati Tav Milano Trap e l’Accademia Lombarda.
Giusto per dare anche il benvenuto a queste 3 nuove realtà del tiro a volo in Lombardia, val la pena di soffermarci su alcune curiosità che, nell’occasione, riguardano il Trap Pezzaioli che ha stupito in tanti che conta tra i suoi tesserati tiratori del calibro dell’ azzurro del Double Trap Claudio Franzoni e il ritorno alle competizioni di Matteo Serena, altro specialista del “Double”, che si sono misurati con successo nella specialità regina del tiro a volo.
Decisamente più ponderata e ricca di riflessioni l’anamnesi di questo avvio di stagione agonistica da parte del Delegato della Fitav Lombardia Daniele Ghelfi che, seppure più che soddisfatto dalla partecipazione record da parte dei tiratori, non ha mancato di porre l’accento su alcune defezioni.
“L’unico rammarico che ho – così il Delegato Fitav Lombardia Daniele Ghelfi – è quello di notare come alcune Società, che ospiteranno prove di questo circuito regionale di Fossa Olimpica, non stiano partecipando a questo campionato. Fatto questo che sarà tenuto in considerazione nella programmazione del Campionato nel prossimo anno. Un piccolo neo, questo, che non offusca comunque l’impegno profuso dai nostri Tiratori, di cui c’e’ solo d’andar fieri.”
Spazio adesso a un rapido sguardo tutto dedicato ai tiratori che, nell’arco delle 2 prove, si sono messi particolarmente in luce a iniziare dalla zona Est dove, nella gara di apertura al San Fruttuoso di Castel Goffredo, Claudio Franzoni e Stefano Fenaroli, con 47/50, hanno fatto segnare i punteggi più elevati della giornata seguiti a un piattello da Pierangelo Ferrari, Francesco Galvagni e Ferruccio Ghidoni.
Al Concaverde di Lonato del Garda (record di presenze con 215 tiratori) il secondo atto della kermesse regionale, in una giornata dell’Epifania con non meno di 10 /11 gradi al sole e punteggi che hanno subito una impennata con i 49/50 fatti segnare da Claudio Franzoni e da Dario Premoli, seguiti da Fabio Maiolini, che ha chiuso la gara con lo score di 48/50.
Numerosi i 47/50, fatti segnare rispettivamente da Matteo Serena, Pietro Manzoni, Enrico Rossi, Luca Zanola e Stefano Fenaroli.
Una piccola curiosità prima di passare alla zona Ovest per segnalare la perfetta parità in classifica tra il Trap Concaverde e il Poggio dei Castagni, che hanno chiuso la gara entrambe a quota 273/300.
Giornata di apertura per la zona Ovest al Tav Arlunese segnata dai 46/50 di Gabriele Sironi, Mario Savino e Sebastiano Palumbo seguiti dai 45/50 di William Barbotti, Pierantonio Venturini, Ismaele Mariani, Giuseppe Lombardo, Patrik Giustolisi, Paolo Tamborini, Walter Buratti e Angelo Idone.
Festa dell’Epifania con l’appuntamento sulle pedane del bel centro varesino del Tav Belvedere di Uboldo e, anche in questo caso, i punteggi dei singoli tiratori tendono a salire in maniera significativa.
Si va a iniziare con i 48/50 messi a segno da Giovanni Inversini, Marco Zani, Guido Carlo Penatti e Valter Piran per passare poi ai 47/50 siglati da Claudio Armiraglio, Antonio Avella e Walter Canova.
Ma questa è solo la punta dell’iceberg di questo Campionato regionale invernale che promette ancora tante scintille fin dalle prossime tappe, che siamo certi si trasformeranno in uno autentico spettacolo pirotecnico in occasione della finalissima sui 75 piattelli sulle pedane gioiello del tiro a volo italiano del Concaverde di Lonato del Garda domenica 22 febbraio.

Classifica per Società dopo 2 prove
Zona Est:
Trap Pezzaioli 552/600
Tav San Fruttuoso 539
Tav Concaverde 535
Tav Poggio dei Castagni 534
Tav Bergamo Trap Team 520
Tav Cieli Aperti 506
Tav Mattarona 493
Tav Top Ten 493
Tav Valle Duppo 493
Tav Lovere 454

Zona Ovest:
Tav Il Campanile 541/600;
Tav Belvedere 536;
Tav Milano Trap 527;
Tav Fagnano 514
Tav Eurotrap 505
Tav Accademia Lombarda 503;

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017