Consiglio di fine anno per i presidenti delle società lombarde.

15 dicembre 2014

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..

Premiati numerosi tiratori che hanno
vinto titoli tricolore e iridati.

Ultimo atto, prima di depositare agli annali la stagione agonistica 2014, il classico appuntamento con i presidenti delle società della Fitav Lombardia e la premiazione dei tanti tiratori che si sono particolarmente distinti, conquistando titoli sia mondiali che italiani.
Questo, in estrema sintesi, quanto accaduto sabato 13 dicembre presso la sala “C” del Coni Lombardia con il Delegato Fitav Daniele Ghelfi impegnato nell’occasione in più ruoli.
E’ stato Ghelfi, infatti, il regista di questo appuntamento fatto di momenti di estrema soddisfazione nel vedere la quantità dei tiratori che si sono meritati sul campo questi riconoscimenti, con molti giovani che danno il senso della vivacità e la vitalità del movimento tiravolistico lombardo per poi vestire i panni del relatore in merito alle future normative e di interlocutore quando è stato chiamato a rispondere alle numerose domande.
Al suo fianco, il gotha della dirigenza Fitav Lombardia con Santo Falanga, Giuseppe Lombardo e Giuseppe Lazzaretti.
Sono stati momenti davvero belli, quelli dedicati al riconoscimento dei meriti di una quarantina di tiratori che, con le loro imprese, hanno tenuto alto il vessillo della Fitav Lombardia sia in Italia che nel mondo.
E’ stato il caso degli iridati della Fossa Universale Marco Vaccari tra i Master e di Franco Sozzani nei Veterani ma quello che più inorgoglisce, per molti versi è il quinto titolo italiano consecutivo nel settore giovanile conquistato da Gabriele Bandera, Davide Barbieri, Filippo De Micheli, Edoardo Maifredi, Filippo Fanali e da Lorenzo Ferrari.
Doppio merito per il giovanissimo tiratore bresciano di Provaglio di Iseo Lorenzo Ferrari, che ha fatto suo anche il titolo italiano di Double Trap del Settore Giovanile che, ed è questa una anteprima, il prossimo anno è stato chiamato a difendere i colori del Gruppo Sportivo Fiamme Oro, dove gareggerà sia nel Double Trap che nella Fossa Olimpica.
Altra novità assoluta, è la nascita di 3 nuove società di tiro a volo ovvero: il Trap Pezzaioli, che avrà la sua sede amministrativa a Montichiari (BS), il Tav Accademia Lombarda e la società Milano Trap, che si appoggia al Tav Fagnano Valle Olona.
Chiusa la parentesi riservata ai riconoscimenti, a precedere una sorta di “Question time a risposta immediata”, il Delegato regionale Daniele Ghelfi ha tenuto a sensibilizzare i presidenti delle società ad un sempre più capillare controllo sulle norme che regolano la disciplina del tiro a volo, e non solo per l’inquinamento acustico e via discorrendo, ma anche in merito alle probabili nuove norme ancor più restrittive per quanto concerne la sorveglianza sulle modalità di accesso e uscita dalla pedana dei tiratori sia in gara che nel corso delle sedute di allenamento.
Anche la vigilanza sul tesseramento all Fitav e in particolare sui certificati medici da presentare all’atto della affiliazione hanno suscitato grande interesse e numerosi interventi.
“L’Italia ci guarda – ha più volte commentato Ghelfi – come federazione di assoluta eccellenza e l’essere propositivi, come qualche suggerimento proposto oggi, fa di noi tutti un esempio e talvolta, le nostre innovazioni pilota hanno trovato attuazione anche in campo nazionale”.
Un ultimo appello, Ghelfi lo ha rivolto ai presidenti di società perchè diano spazio ai neo direttori di tiro provinciali, magari affiancandoli inizialmente ai giuci di gara più esperti, perchè sono a loro volta linfa vitale del tiro a volo lombardo che va fiera di queste figure altamente professionali che tutti ci invidiano.
E’ già tempo di guardare alla nuova stagione agonistica che già dal prossimo 3 gennaio 2015 prenderà il via con i campionati regionali invernali e tanta voglia di ricominciare a distruggere piattelli per trovarsi in forma nei momenti topici, dove salire ancora su quel gradino più alto del podio tricolore o ancor di più e assaporare così tutte le soddisfazioni che il nostro sport sa generosamente regalarci.

I premiati delle varie categorie e qualifiche

Double Trap
Mario Barbieri: Finale Campione Individuale Società.
Almerino Carraretto Campione Italiano individuale.
Nicola Faccini: Campione italiano calibro 20.
Ferrari Renato: Campione italiano calibro 20.
Fossa Olimpica
Catia Cunio: Campionessa Italiana invernale.
Pierangelo Facchini: Campione italiano invernale.
Sergio Farè: Campione italiano cal.20.
Armando Barbi: Campione italiano calibro 20.
Elisa Tagliani: Campionessa italiana Settore Giovanile Esordienti.
Danilo De Marchi: Campione italiano presidenti Struttura Federale.
Cas Concaverde: Coppa Italia Sett: Giovanile (Bandera, Fanali, Farina).
Camp. Regioni Sett. Giov.: Barbieri, Ferrari, De Micheli, Fanali, Maifredi.
Fossa Universale
Marco Vaccari: Camp. italiano e Campione mondiale.
Santo Plataroti: Campione italiano cal.20.
Sabrina Panzeri: Campionessa italiana cal.20.
Renato Mantoan: Campione italiano cal.20.
Franco Sozzani: Campione italiano cal.20 e Campione mondiale.
Fintello
Pierangelo Facchini: Campione italiano.
Franco Sozzani: Campione italiano.
Carlo Polo: Campione italiano.
Compak Sporting
Davide Scotti: taliano Green Compak.
Ottorino Rovetta: Campione italiano Green Compak.
Enrico Zamboni: Campione italiano Sporting.
Nicola Amadei: Campione italiano calibro 20.
Giancarlo Biella: Campione italiano calibro 20.
Cesare Luigi Gariboldi: Campione italiano cal. 28
Ana Cecilia Petagine: Campionessa italiana calibro 20 e 28.
Gianmario Ferrari: Campione italiano calibro 20 e 28.
Graziano Bertelli: Campione italiano calibro 28 Compak.
Damiano Facciolati: Campione italiano calibro 28 Compak.
San Fruttuoso: Campione italiano società (Amadei, Faccini,Gazzurelli),
Skeet:
Diego Antonietti: Campione italiano cal. 20 e 410.

 

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017