Campionato regionale estivo di Fossa Olimpica: oltre 300 tiratori al Concaverde per la prima prova.

31 marzo 2014

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..

Una splendida giornata di sole ha caratterizzato (domenica 30 marzo) la prima delle 3 prove del Campionato regionale estivo lombardo di Fossa Olimpica, con in palio anche i “pass” per le finali nazionali, con la significativa presenza al Concaverde di Lonato del Garda BS), di oltre 300 tiratori delle categorie Seconda e Terza e delle qualifiche Veterani, Master e Disabili Fisici.
Come da copione, al termine dei 100 piattelli in programma, numerosi nelle varie categorie e qualifiche sono stati gli shoot – off per decretare le griglie dei migliori 6 tiratori ammessi ai successivi 25 lanci delle finali.
Semplicemente perfetta la conduzione dell’intera kermesse con alla consolle il responsabile regionale della Fossa Olimpica Pietro Saquella con al suo fianco il commissario arbitri regionale Santo Falanga.
Vibrante fino alla quarta e ultima serie dei tempi regolamentari la volata per garantirsi un posto nelle finali, dove ci si portava in dote il punteggio precedentemente acquisito, un p’o’ in tutte le categorie e qualifiche con un particolare accenno per i Seconda dove in 7 tiratori si sono ritrovati al comando con lo score di 93/100.
Oltre a Giorgio Maestri, Marco Zilioli, Glauco Bonoldi, Francesco Giardino e Giorgio Accordini, nell’ultima batteria si sono aggiunti infatti anche Fabio Maiolini e Dario Fausti.
Proprio quest’ultimo, nello shoot – off a seguire, si è poi trovato ad essere escluso dalla finale a 6 tiratori.
Continuiamo a seguire il cammino dei Seconda categoria, con da segnalare la grande rimonta nella quarta serie di Marco Zilioni (25/25), dove i colpi di scena non sono mancati neppure al termine della finale con Fabio Maiolini e Giorgio Maestri ancora appaiati a quota 93/100+24/25.
A fare la differenza tra i due ci ha pensato un sinistro beffardo che ha tradito Fabio Maiolini al primo lancio della shoo-off lasciando così strada al determinatissimo Giorgio Maestri che si aggiudica così il gradino più alto con Maiolini e Marco Zilioli nell’ordine a completare il podio.
Due 93/100 anche tra i Seconda categoria a garantire l’ingresso in finale quali leader di Enrico Borzi e Pietro Manzoni con al fianco Damiano Cucchi, Roberto Braga e, dopo uno spareggio a 3, di Alfredo Cassoni e Roberto Maggiori. Aut dalla pedana che conta il gettonatissimo Massimo Mirarchi.
Mentre Borzi riesce a gestire con dovizia il suo margine di vantaggio aggiudicandosi l’oro, così non si può dire per Pietro Manzoni che, con una sequenza non da lui di 4 zeri iniziali, getta alle ortiche ogni possibilità di successo pieno con un terzo posto conclusivo che grida vendetta.
Ad approfittare dei questa defaillance, con un bel 22/25, è stato Damiano Cucchi che, oltre ad aver ricucito il gap da Manzoni è riuscito a sorpassarlo fino a garantirsi l’argento.
Veterani sotto l’egida di un sorprendente Angelo Idone, che nel rusch finale ha piazzato un ottimo 23/25 arginando così la potenza scaricata da ben 2 Ferrari, ci riferiamo a Mario e Giuliano che si sono poi classificati nell’ordine, dopo un ulteriore shoot -off con Lorenzo Dalle Carbonare.
Alla finale Veterani, in pedana anche Carlo Polo, tiratore che fino alla terza serie dei tempi regolamentari guidava la classifica provvisoria e pareva lanciato verso il podio prima di quel malaugurato 19/25 dell’ultima serie e Giuseppe Pietta.
Ancora lui! Il mitico Marco Vaccari sul gradino più alto del podio Master a mettere una seria ipoteca, ancora una volta, sul titolo regionale.
Non un’impresa semplice, la sua, visto che si è trovato a entrare in finale sotto di un piattello nei confronti di un altro tiratore di notevole levatura come Bruno Marianni al quale è costato assai caro quello zero al penultimo lancio.
Un argento che comunque lo tiene ben in corsa per lo scudetto regionale unitamente a Federico Rosa, altro tiratore di vaglia giunto terzo dopo un ulteriore spareggio che li ha visti protagonisti.
A disputare la finale, oltre a Vaccari, Marianni e Rosa sono stati Piergiovanni Giagnoni, Mario Pillinini e Nereo Corain. Per Pillinini e Corain, l’ingresso in finale è il risultato di uno spareggio dopo i 100 lanci regolamentari contro Santo Verducci, Roberto Carella e Sergio Farè.
Per quanto concerne i Disabili Fisici, per i quali non era prevista la finale, la vittoria è andata al favoritissimo della vigilia Fernando Bulgheroni, che ha regolato sia Angelo Felice Pozzi che Antonio Pesenti, giunti nell’ordine alle sue spalle. Prossima tappa, l’11 maggio al Belvedere di Uboldo, per chiudere in bellezza il 20 luglio ai Cieli Aperti di Cologno al Serio.

Classifiche
Seconda categoria:
1) Giorgio Maestri (Eurotrap) 117/125 (93/100+1; 24/25+1); 2) Fabio Maiolini (Concaverde) 117 (93+1; 24+0); 3) Marco Zilioli (Poggio dei Castagni) 116 (93+1; 23).
Terza categoria:
1) Enrico Borzi (Concaverde) 115/125 (93/100; 22/25); 2) Damiano Cucchi (Belvedere) 113 (91+22); 3) Pietro Manzoni (Cieli Aperti) 112 (91+22).
Veterani:
1) Angelo Idone (Belvedere) 111/125 (88/100+23/25); 2) Mario Ferrari (Bergamo Trap Team) 109/125+5 (87+22); 3) Giuliano Ferrari (Belvedere) 109+4 (87+22).
Master:
1) Marco Vaccari (Belvedere) 110/125 (88/100+22/25); 2) Bruno Marianni (Concaverde) 109/125+1 (89+20); 3) Federico Rosa (Concaverde) 109/125+0 (87+22).
Disabili Fisici:
1) Fernando Bulgheroni (Belvedere) 87/100; 2) Angelo Felice Pozzi (Belvedere) 83; 3) Antonio Pesenti (Cieli Aperti) 81.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017