Campionato Italiano Veterani, Master di Fossa Olimpica

9 settembre 2013

Master: Pillinini d’argento. Bronzo per Vaccari nei Veterani.
Società: secondo e terzo posto per il Tav Belvedere.

Dopo l’argento vinto dal bergamasco di Ardesio Graziano Borlini nel Campionato italiano di Prima categoria disputatosi nel bel centro varesino Belvedere di Uboldo, altre medaglie di prestigio sono arrivate grazie ai tiratori lombardi impegnati nella sfida tricolore delle qualifiche Veterani e Master che, sempre sabato e domenica, ha avuto quale teatro di gara il centro marchigiano del Tav Castelfidardo.
Si va ad iniziare con un altro argento, quello vinto tra i Master dal poliedrico alfiere del Tav Belvedere, il varesino Mario Pillinini per passare poi al bronzo conquistato, questa volta tra i Veterani, da Marco Vaccari, tiratore di Novate Milanese di chiara fama, per non dire una vera e propria istituzione nel nostro sport, che come Pillinini difende i colori varesini del Tav Belvedere.
Giusto per non farsi mancare nulla, il centro varesino Belvedere ha poi visto due sue formazioni appuntarsi al petto l’argento e il bronzo nella competizione tricolore per società.
Nella prova dei Master, per l’assegnazione dell’argento e del bronzo, dopo aver preso atto del titolo tricolore vinto dal grossetano Giuseppe Frosinini, con lo score di 134/150, si è andati ai supplementari con in pedana il nostro Mario Pillinini e il modenese di Castelnuovo Rangone Gino Consolini.
Spareggio, questo, durato giusto il tempo di annotarlo sul taccuino con Pillinini d’argento dopo un solo lancio dei supplementari.
Per quanto concerne la disfida tra i Veterani, che ha visto il tiratore cesenate Mario Feola appuntarsi sul petto lo scudetto tricolore con il punteggio di 139/150, la corsa per i restanti gradini del podio la si è vissuta sul filo del rasoio, con un solo piattello in più polverizzato dal perugino di Spello Giancarlo Bordoni, argento con 136/150 nei confronti del nostro Marco Vaccari, salito sul terzo gradino del podio con 135/150.
Finale thriller con scarti “millimetrici” a fare la differenza anche nella speciale classifica a squadre delle società, con il terzetto campano del Tav Falco di Sant’Angelo in Formis (Antonio D’Agostino, Africano Vigo e Mario Feola) sul gradino più alto con 323/75 seguito nell’ordine dalle due squadre del Tav Belvedere di Uboldo.
Il terzetto varesino d’argento con 322/375 era composto da Cesare Palo Gallina, Mario Pillinini e Giuliano Ferrari mentre a cingersi il collo con il bronzo a quota 321/375, sono stati il presidente del Tav Belvedere Danilo De Marchi, Angelo Idone e Marco Vaccari.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017