Campionato Delle Regioni del Settore Giovanile:

25 giugno 2013

Tris della Lombardia nella Fossa Olimpica maschile.
Argento in quella femminile e nel Double Trap.

Per la terza volta consecutiva parla lombardo il gradino più alto del podio, quello più ambito della Fossa Olimpica, del Campionato delle Regioni andato in scena domenica sulle pedane del Concaverde di Lonato del Garda.
Nel comparto femminile, a salire sul gradino più alto del podio sono state le portacolori della Puglia con la compagine lombarda in seconda posizione mentre, per quanto concerne lo Skeet, doppio successo laziale.
Il tutto, mentre sulle pedane bergamasche del Tav Cieli Aperti di Cologno al Serio, a dare spettacolo sono stati gli specialisti del Double Trap, sia nel Campionato delle Regioni che nel 3° Gran Premio Fitav.
Alla Lombardia, grazie ai “dublisti” Andrea Vezzoli, Riccardo De Gasperi e Alex Favagrossa, è andato l’argento alle spalle della formazione veneta.
Torniamo al Concaverde dove, a corollario del Campionato delle Regioni di Trap e Skeet, si sono disputati in contemporanea anche la Gold Cup Beretta Junior – 1 D’Oro e il “Memorial Vittorio Prestini”.
Spazio alle gare valide per il Campionato delle Regioni di Fossa Olimpica sui 50 piattelli, con i migliori 6 risultati finali da prendere in considerazione, dove su un lotto di 9 regioni al via a contendersi il gradino più alto sono state le formazioni della Lombardia, dell’Emilia Romagna e della Toscana.
La Lombardia, capitanata dal responsabile del Settore Giovanile Marco Micheli, è balzata in testa fin dalla prima serie (126/150), con il Lazio a 2 piattelli di distanza e la Toscana a quota 120.
Nella serie conclusiva, la rappresentativa lombarda si è migliorata (133), cosa che hanno fattoo, seppur in tono minore, sia gli alfieri dell’Emilia-Romagna (126) e i toscani con 127.
Un guizzo che appassiona ma non sufficiente ad arginare la corazzata lombarda (259/300) con Leonardo Superti, Stefano Poli, Gianluca Coati, Gabriele Bandera, Filippo Fanali e Federico De Micheli.
Bene anche la rappresentativa femminile della Lombardia che conquista un prezioso secondo posto con Rachele Amighetti, Letizia Massardi e Arianna Francione.
A sollevare in alto la coppa d’argento, simbolo di vittoria, sono state le pugliesi con 122/150. E dire che, dopo il primo round, sia la Puglia che la Lombardia che la Sardegna, salita sul terzo gradino, avevano fatto registrare un ex aequo (59/75), e ciò la dice lunga di come questa kermesse sia stata particolarmente vivace sopratutto nel rusch conclusivo.
A fare la differenza il 63/75 delle pugliesi che hanno chiuso la partita a quota 122/150 davanti appunto alle nostre portacolori con 118 e alla Sardegna con 116.
Skeet maschile all’insegna della formazione del Lazio, che con un pregevole 137/150 è riuscita a vincere la resistenza della compagine del Friuli Venezia Giulia, argento a 7 lunghezze di distanza e della Sardegna , bronzo con 123/150.
Successo a mani basse, invece, per le skeetiste del Lazio con 101/150.
Notevole successo ha riscosso inoltre la Gold Cup Beretta Junior – 1 D’Oro, gara selettiva andata oltre i tempi regolamentari del Campionato Delle Regioni, con spareggi a eliminazione diretta in una sorta di tabellone tennistico ad andamento variabile nel computo dei tiratori ammessi, a seconda della qualifica di appartenenza.
Partiamo dagli Junior della Fossa Olimpica, dove il super favorito Luca Miotto, bresciano di Ciliverghe, che difende i colori del G.S. Fiamme Oro e per questo iscritto come tiratore del Lazio, ha avuto il suo bel daffare prima di conquistare il successo.
A complicargli è stato Emanuele Buccolieri dopo lo zero al quinto lancio di Miotto, mentre Mario Romano, l’altro finalista, non è riuscito a tenere il ritmo.
Buccolieri sbaglia però il 22° lancio rimettendo in gioco Miotto e rimandando il tutto allo Shoot – Off, che questa volta il bresciano fa suo.
Oro tra le Juniores per Mara Pisanello, mentre a vincere tra le Giovani Speranze, gli Allievi e il comparto Esordienti, sono stati rispettivamente Davide Rosicarelli, Antonio D’Angelis, Maria Lucia Palmitessa, Andrea Trabucco ed Elisa Tagliani.
Nello Skeet, successi di Gabriele Rossetti e Chiara Di Marziantonio (Junior), Nicolò Cicutti (Allievi) e per l’Esordiente Lorenzo Ranieri.
Lunga parata di premiazioni dove ha trovato il giusto spazio il “Memorial Vittorio Prestini” con tanto rimpianto da parte dei tanti lombardi e non solo che ne hanno saputo apprezzare le doti umane, con una propensione alla promozione del Tiro a Volo tra i giovanissimi a dir poco encomiabile. Tante, tantissime le coppe in palio, quasi a voler premiare tutti questi ragazzi e spronarli nel continuare in questa sana avventura sportiva.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017