Concaverde Campione d’Italia di Trap

11 marzo 2013

Entusiasmo alle stelle sia al Concaverde di Lonato che in seno alla Fitav Lombardia per il titolo italiano invernale di Fossa Olimpica per società conquistato ieri, domenica 10 marzo, dalla squadra del Concaverde.
Sulle pedane romane di Valle Aniene, teatro dalla importante kermesse, si sono date appuntamento 49 delle 58 società e squadre dei Corpi dello Stato qulificatesi per questa finale nazionale.
Che questo scudetto tricolore fosse nelle corde della formazione del Concaverde era nell’aria, sopratutto dopo aver dimostrato di avere tutte le carte in regola per ben figurare due settimane fa, vincendo il titolo regionale invernale assoluto nella finale disputatasi proprio al Concaverde.
Per la corsa verso lo scudetto tricolore, il “mister” del Concaverde Ivano Pognani ha schierato Damiano Paneroni, Enrico Rossi, Roberto Armani, Giacomo Galesi, Giuseppe Bresciani e il neo campione regionale dei Seconda categoria Ugo Rovetta, con Giuliano Giosuè Alberti quale riserva.
Primo tifoso, che insieme alla squadra a sofferto, sperato e infine gioito, il presidente della “bomboniera” del basso Garda Ivan Carella.
“Sia io che tutto lo staff dirigenziale del Concaverde, abbiamo seguito passo dopo passo la scalata dei nostri grandi rappresentanti, serie dopo serie condividendone lo stato d’animo e la grinta dimostrata. Sono stati davvero eccezionali anche e sopratutto per aver interpretato e fatto proprio lo spirito di squadra nei momenti che contano, stringendo i denti fino a dare il massimo. Grazie!”
Salti di gioia dunque al Concaverde una volta avuta la certezza di questo tanto agognato titolo tricolore, vinto allo sprint da una formazione che ci ha creduto fino in fondo.
Una giustificata soddisfazione che ha visto partecipe in diretta il Delegato Fitav della Lombardia Daniele Ghelfi che, a sua volta, ha seguito in Real Time le prove delle formazioni lombarde in gara. “Questo successo pieno del Concaverde, in una gara così affollata e importante, ci riempie di orgoglio. Mi unisco a tutto lo staff tecnico e dirigenziale del Concaverde, unitamente allo staff dei delegati provinciali della Fitav ed e tutti i tiratori e i giudici di gara lombardi, nel portare un univoco messaggio di congratulazioni che viene dal profondo del cuore!”
Un autentico crescendo, il loro, che dopo la prima serie (131/150) si sono trovati ad inseguire una nutrita pattuglia di battistrada con San Demetrio a fare da apripista (136), Carignanese, Pisa, Sassari, Castanea, i campioni uscenti di Aosta, Terrasini e Valle Aniene a quota 135, Il Mulino e il Tav Ghirlandina a 134 e Conselice a 133.
Carattere da vendere hanno dimostrato in gara 2 i portacolori del Concaverde con quel 137/150, che li ha proiettati in cima alla classifica con un parziale di 268/300 che, di fatto, li ha prepotentemente rimessi in corsa per la conquista del gradino più alto del podio.
Per nulla appagati e tanto meno intimoriti dagli esigui margini che dividevano i numerosi contendenti per un posto al sole, ecco il colpo di reni vincente del dream team del Concaverde, che ben si confà al più classico degli sprint ciclistici con quel 139/150 in gara 3 per un totale di 407 piattelli distrutti sui 450 lanciati che, sul filo di lana, ha consentito loro di lasciarsi alle spalle di una lunghezza i sempre ostici portacolori del Tav La Fattoria e di due piattelli la formazione alquanto tosta del San Demetrio.
Giusto il tempo per la foto di rito, prima che un improvviso acquazzone dettasse il termine delle ostilità di questa entusiasmante giornata di sport nel bel centro romano di Valle Aniene.
Per la cronaca, rappresentare la Fitav Lombardia, oltre al Concaverde vi erano anche le formazioni del San Fruttuoso e del Belevedere.
I mantovani del San Fruttuoso di Castel Goffredo, giunti 28.mi con il punteggio di 390/450, hanno schierato Ernesto Bini Chiesa, Luca Zanola, Paolo Gadaldi, Agenore Lorenzini, Renato e Pierangelo Ferrari mentre a difendere i colori varesini del Tav Belvedere di Uboldo, classificatosi 34.mo con 384/4, sono stati Carlo Polo, Giuliano Ferrari, Gabriele Sironi, William Barbotti, Salvatore Nucaro e Giuseppe Lombardo.

Classifica:
1) Concaverde 407/450;
2) La Fattoria 406;
3) San Demetrio 405;
4) Foligno 404;
5) Aosta 404;
6) Vigili del Fuoco 402;
7) Il Mulino 402;

Risultati individuali
Damiano Paneroni        (22;23;25) 70/75;
Enrico Rossi                   (22;22;24) 68/75;
Roberto Armani             (21;24;23) 68/75;
Giacomo Galesi              (23;22;22) 67/75;
Ugo Rovetta                    (23;22;22) 67/75;
Giuseppe Bresciani       (20;24;23) 67/75.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017