“Gran Prix Belvedere” di Fossa Universale

5 marzo 2013

Il trofeo va a Matteo Chiappori.
Roberta Pelosi oro dopo i 200 piattelli.

E’ stato il tiratore ligure di Ceriale Matteo Chiappori, dopo un avvincente barrage, a vincere il primo trofeo “Grand Prix Belevedere” di Fossa Universale disputatosi sabato 2 e domenica 4 marzo sulle pedane varesine del Tav Belvedere di Uboldo.
Dopo i 200 piattelli dei tempi regolamentari, gradino più alto del podio per la grande Roberta Pelosi che ha ampiamente dimostrato di essere ancora una campionessa coi fiocchi, facendo registrare un eccellente 194/200 che si commenta da se.
A partecipare alla accattivante kermesse sono stati 72 tiratori con in prima fila il c.t. della nazionale di Fossa Olimpica Sandro Polsinelli, che ha colto l’occasione per verificare lo stato di forma degli azzurri e, perchè no, dare uno sguardo a eventuali tiratori da poter magari inserire nella ristretta rosa degli azzurri.
A precedere il momento clou della manifestazione, ovvero il barrage conclusivo a cui hanno avuto accesso i migliori 3 tiratori di ciascuna delle Categorie e qualifiche in gara, non meno importante è stato il verdetto dei 200 piattelli in gara uno.
Risicati i margini tra i vari pretendenti al gradino più alto a rendere ancor più spumeggiante questo appuntamento che è piaciuto e pare quindi lanciato verso traguardi numerici ben più rilevanti fin dalla prossima edizione.
Un’ apoteosi per la tiratrice romana che difende i colori del Tav San Giovanni di Vercelli Roberta Pelosi, che vanta peraltro un palmares di livello internazionale da brividi, quando si è concretizzata la certezza della sua vittoria dopo i 200 piattelli iniziali.
A renderle tutto maledettamente arduo, ci hanno pensato il savonese Giorgio Ravera (Tav Priama), il lombardo Mauro Ferri (Tav Melzo) e l’alfiere del Tav Belvedere di Uboldo Diego Puccio, che l’hanno incalzata costantemente, in particolare nelle ultime tre delle 8 serie in programma.
Non solo Roberta Pelosi non si è fatta intimorire più di tanto, anzi ha schiacciato sull’acceleratore con un impeccabile 25/25 e un 24/25 nelle ultime 2 serie, che hanno vanificato i sogni di gloria da parte dei suoi più diretti antagonisti.
Tiratori però, con i quali si è trovata a fare i conti nel barrage valido per l’assegnazione del trofeo “Gran Prix Belvedere” che, con ripartenza da zero, ha di fatto ribaltato ogni pronostico fin qui previsto con la vittoria a denti stretti del savonese di Ceriale del Tav Cairo Skeet Matteo Chiappori.
Ma questo non è che l’epilogo di un gran finale pirotecnico che ha tenuto tutti con il fiato sospeso ben oltre i 25 lanci previsti.
Perfetta parità, con altrettanti 25/25 al termine della serie, tra il Seconda categoria Matteo Chiappori, il Prima categoria portacolori veronese del Tav Zevio Mario De Donato e il sempre insidioso Diego Puccio, arcinoto tiratore di Prima, che veste la casacca del Tav Belvedere.
Si è andati dunque “ai rigori”, ovvero allo Shoot – Off a 3, con la prima uscita di scena di Diego Puccio dopo il terzo lancio mentre Chiappori, prima di assaporare il gusto della vittoria, ha dovuto attendere ben 8 piattelli, ovvero quello che lui è riuscito a sbriciolare a differenza di De Donato che se lo è visto planare indenne sull’erba.
In palio anche 8 medaglie d’argento, per i primi classificati di ciascuna categoria e qualifica a chiudere questo intenso fine settimana con la Fossa Olimpica in quel di Uboldo che ben meriterebbe una replica nel 2014.
Classifiche – Trofeo “Gran Prix Belvedere”: 1) Matteo Chiappori 25/25+8; 2) Mario De Donato 25+7; 3) Diego Puccio 25+3.
Classifica dopo 200 piattelli: 1) Roberta Pelosi 194/200; 2) Giorgio Ravera 193; 3) Mauro Ferri 192.
Medaglie d’argento: Mauro Ferri; Diego Puccio; Matteo Chiappori; Lorenzo Balbi; Carlo Polo; Giorgio Ravera; Roberta Pelosi; Mirko Tumiatti.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017