Giro di boa per il regionale invernale di Trap

23 gennaio 2013

Wild Card per Armiraglio, Premoli, Tamburelli, Denti Tarzia, Piancone e Segala

E’ squillata l’ora delle “Wild Card” per il Campionato regionale invernale 2013 della Fossa Olimpica. Ciò significa che siamo al giro di boa, con 4 delle 8 prove di qualificazione alla finalissima del 24 febbraio al Concaverde già in archivio. Un archivio aperto, s’intende, che continuerà ad arricchirsi di risultati con tante performance ancora tutte da scrivere, che daranno una brusca accelerata a questo circuito regionale già di per se ricco di emozioni dove, giornata dopo giornata, i colpi di scena non mancheranno certo. Il periodo più ostico sotto il profilo meteorologico ce lo stiamo lasciando alle spalle con neve, nebbia, freddo pungente a caratterizzare costantemente queste prime 4 uscite stagionali che contano. Alcuni tiratori, per meglio carburare e quindi dare il meglio di se, hanno disatteso alcune prove e sono pronti a tornare a tempo pieno. Questo la dice lunga sull’attesa e le perplessità che, anche quanti momentaneamente occupano le posizioni alte delle varie classifiche, vivono. Da adesso in poi, il gioco si fa davvero duro, con più che ipotizzabili rimescolamenti delle carte fino all’ultima giornata, quando la forma dei tiratori sarà, per così dire, al massimo. Ci aspettano dunque entusiasmanti momenti di sport, anche se è doveroso fare un plauso a quanti queste prime 4 prove le hanno vissute tutte da protagonisti, cosa che di pèr se va già oltre al risultato acquisito. Alcuni tiratori, che vedremo se sapranno riconfermarsi o meno nel rusch finale che vale il titolo regionale di categoria, hanno però voluto e saputo conquistarsi il proscenio brillando di luce propria in cima alle varie classifiche, tanto da assicurarsi anzitempo un posto nella finale. Ci riferiamo naturalmente alle “Wild Card” riscosse da Claudio Armiraglio e Dario Premoli tra gli Eccellenza/Prima, Tiziano Tamburelli e Sergio Tarzia Denti tra i Seconda e dai Terza categoria Michele Piancone e Giacomo Segala. Ma andiamo a pesare queste “Wild Card” che, se di fatto li proiettano direttamente alla finale, per contro li costringono moralmente a dimostrare agli altri tiratori di averle meritate a pieni voti. Cosa questa forse ancor più ardua, visto che minimi scarti, lo scorporo delle 2 gare meno performanti e la verve di tanti tiratori in piena corsa per gli scudetti regionali di categoria sono in agguato. Alcuni esempi a iniziare dalla Zona Ovest, dove il pluri titolato Claudio Armiraglio viaggia a stretto contatto di gomito con Antonio Scarfò e Renato Mantoan. Ma questo non li mette certo a riparo dai sicuri attacchi di tiratori del calibro di Roberto Casale, Danilo Aceto e Giovanni Inversini, che una candidatura al podio finale sanno di averla nelle loro corde. Stesso dicasi tra i Seconda, con Tiziano Tamburelli, Dario Righi, Giancarlo Rubecca, Mario Savino, Armando Zinetti, Carlo Zavattaro e Mario Scattini che al momento se la passano bene, pur consci che tiratori come Guido Fabiano Bigotto, Cosimo Spanò e Daniele Borghi non staranno certo a guardare. La più affascinante delle categorie, quella dei Terza, irrompe prepotentemente con un seguito di protagonisti di eccellenza. Se Michele Piancone ne è al momento il portabandiera, non sono certo da meno Alfio Aguiari, Antonio Balbi, Domenico Di Biase, Sergio Roberto Rametta, Sebastiano Palumbo, Massimo Mirarchi e via discorrendo. Il tutto, però, aspettando il rigurgito d’orgoglio di Giovanni Gregori, Giorgio Bignasca, Giuliano Vale, Giovanni Gastaldi, Mario Longhin e Francesco Fusco. Uno sguardo adesso alla zona Est dove, tra gli Eccellenza/prima, pare si giochi ormai a carte scoperte con Dario Premoli, Cristian Filippi e Roberto Armani quali papabili della vigilia, seppure per tutti loro sarà bene non trascurare Fabrizio Salvini, Renato Ferrari, Leonello Cappa, Sergio Dragoni e un imprevedibile Giacomo Galesi, tornato già dalla metà della passata stagione a esprimersi secondo gli standard ai quali ci aveva abituato. Molto più che autsider, sono inoltre Luciano Minelli, forse il più gettonato della categoria, Ugo Sabatti e Marco Minini che, con un poco di concentrazione in più durante le gare, potrebbe davvero stupirci con effetti speciali. Seconda categoria all’insegna di Sergio Tarzia Denti, Ugo Rovetta, Giuseppe Grasso, Daniele Gatti, Gianbattista Bassini, Agenore Lorenzini, Giovanni Ferrari e Damiano Paneroni. Questa l’istantanea del momento, con mimetizzati alle loro spalle tiratori in grado di salire sul podio come Giuliano Giosuè Alberti, Massimo Fanzaghi, Angelo Dalceri, Mario Fusarri e l’icognita Enrico Massardi, che sappiamo essere in grado di far decisamente meglio. Sempre più arduo esprimersi sulla stupenda corazzata dei Terza categoria dove fare pronostici e praticamente impossibile. Allo stato attuale, Giacomo Segala e Gian Luigi Pezzaioli veleggiano, tallonati dappresso da una “folla” di validi avversari come Giuseppe Pietta, Roberto Favalli, Ernesto Ferrari, Gianni Martelli, Luca Morabito, Ivan Cavenati e Giorgio Pezzaioli, giusto per fare alcuni nomi. Da spettatori, non ci resta che attendere si rialzi il sipario e goderci la trama di questo triller dai tanti rivoli ancor troppo numerosi che pian piano vanno formando un fiume. Alla sua “piena”, prevista appunto per domenica 24 febbraio, non mancheremo certo di gustarci il finale.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017