16° Gran Premio Internazionale Juniores trap e skeet

17 maggio 2010

16° Gran Premio Internazionale Juniores

Gli azzurrini vincono tutto

Tra Fossa Olimpica e Skeet 8 medaglie individuali e 6 a squadre

A medaglia i lombardi Andrea Miotto, Daniela Mazzocchi, Mhabel Becchi e Nausica Cirillo

Suhl (GER) – Il 16° Grand Prix Internazionale Juniores di Suhl (GER) non poteva concludersi nel modo migliore. Le gare di Fossa Olimpica e Skeet hanno visto gli azzurri primeggiare in tutte le classifiche e conquistare otto medaglie individuale e 6 a squadre.

Per quanto riguarda la Fossa Olimpica, tutti i dodici convocati sono tornati in Italia con una medaglia la collo. Nella classifica individuale podio tutto azzurro sia al maschile che al femminile.

Nel primo, a salire sul gradino più alto del podio e a conquistare l’oro è stato il ravennate Danny Baiesi (139/150). Al secondo e terzo posto, rispettivamente, Manuel Casadio (137 +4) di Ravenna e Valerio Grazini (137 +3) di Viterbo. Buona la prestazione anche degli altri tre italiani in gara. Marco Mattioli di Roma chiude al 5° posto con 132/150, Andrea Miotto di Ciliverghe (BS) manca di un piattello la finale e chiude 7° con 115/125 e Matteo Marcellini si attesta in 9ª posizione con 114.

Complessivamente le prestazioni dei nostri ci valgono l’oro (Casadio, Mattioli e Grazini) e l’argento (Marcellini, Miotto e Baiesi) a squadre.

Nel comparto femminile Martina Bartolomei di Arezzo ha conquistato l’oro con lo score di 94/100, seguita da Jessica Bartoli di Latina, argento con 90, e da Giulia D’Annizzo di Latina, bronzo con 89. In finale anche Daniela Mazzocchi di Varese che si è dovuta accontentare del 4° posto con 87, mentre Silvana Stanco (61/75) e Federica Aquilini (58/75) hanno chiuso, rispettivamente, in 10ª e 13ª posizione. Nella classifica a squadre le azzurre hanno conquistato oro (Bartolomei, Mazzocchi e Bartoli) e argento (Aquilini, Stanco e D’Annizzo).

Per quanto riguarda lo Skeet, nel comparto maschile Angelo Moscariello di Avellino è riuscito a salire sul gradino più basso del podio conquistando il bronzo con lo score di 143/150, alle spalle del russo Alexander Zemlin, primo con 147, e del tedesco Sven Korte, argento con 144. Moscariello ha anche conquistato l’argento a squadre con l’aiuto di Tammaro Cassandro di Caserta (114/125) e di Michael Palmieri di Ancona (101/125).

Infine, nel comparto femminile, la nostra Virginia Orlando di Matera (87/100 +2) ha conquistato l’oro battendo allo shoot-off la svedese Frida Saeldegard (87 +1) e con le compagne di squadra Mhabel Becchi di Mantova (54/75) e Nausicaa Cirillo di Milano (48/75) si è meritata anche l’argento a squadre.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017