Campionato delle Regioni | Lombardia 4a nel “Double” e 5a nello “Skeet”

7 ottobre 2012

Double Trap

Dopo aver dato spazio all’argento vinto in occasione del Campionato delle Regioni di Fossa Olimpica dalla rappresentativa lombarda sulle pedane del Tav Campomarino, passiamo a darvi conto di quanto successo invece nel Double Trap e nello Skeet.

Per quanto concerne il “Double”, dove sulle pedane mantovane del San Fruttuoso di Castel Goffredo si sono imposti i veneti, la squadra della

Lombardia si è classificata al quarto posto alle spalle, oltre che del Veneto, delle Maeche e dell’Umbria.

Questo quanto ci ha riservato l’appuntamento tricolore con il “Double” in terra lombarda, che ha visto la partecipazione di 7 regioni, stesso numero di presenze della passata edizione.

A difendere i colori lombardi sono stati  Cristian Filippi, Lorenzo Lorenzi, Diego Megale, Angelo Pasolini, Renato Ferrari e Almerino Carraretto, che hanno concluso la gara con il punteggio di 512/720.

Particolarmente gradita la presenza in gara dei tiratori della Sicilia, che hanno dato prova di grande sportività.

Spazio al merito della solare della veneta Monica Girotto, protagonista della gara tricolore con quel suo 107/120, miglior punteggio in assoluto.

Per la cronaca, alle spalle del sestetto Veneto, che ha dominato la scena fin dalla prima delle quattro serie sui 15 doppietti ciascuna per ogni singolo tiratore, si sono classificate le formazioni delle Marche e dell’Umbria,

questi ultimi vincitori della passata edizione. Per la cronaca, il Veneto si è guadagnato lo scudetto tricolore con lo score

di 579/720, seguito dal sestetto delle Marche con 551 e dall’Umbria a quota 541.

Skeet

Domenica 7 ottobre, ad ospitare l’appuntamento tricolore con lo Skeet  è stato invece il centro romano Valle Aniene di Lunghezza dove a

cucirsi addosso lo scudetto tricolore è stata la squadra della Toscana mentre la nostra formazione, con in pedana Mauro Mazzoleni, Stefano Battaglia, Luciano Dalla Pria, Diego Antonietti, Angelo Spada e Corrado Innocente si è classificata al quinto posto.

E dire che i nostri alfieri erano partiti con il piede giusto, facendo registrare il miglior risultato nella prima serie, unitamente ai toscani, con un 140/150 decisamente ben augurante.

Mentre la Toscana si ripeteva anche nel secondo round, i nostri davano segni di cedimento con un 134/100 e un 128/100 a seguire, dando così ad altre formazioni la possibilità di rientrare nella rosa dei papabili, come nel

caso della Sardegna, del Lazio, della Puglia e della Campania. Con i Toscani in fuga, si accende una lotta alquanto serrata per le posizioni

d’onore tra queste formazioni e la stessa Lombardia che, in extremis, dopo una terza serie sottotono, ha tentato di ricucire il gap.

Terzo 140/150 per i Toscani anche nell’ultima serie che pone meritatamente il suo personalissimo sigillo sulla prova tricolore, con la Campania che in un rigurgito di orgoglio tira fuori le unghie e grazie a un bel 138/150 nel rush finale conquista l’argento, tenendo testa alla compagine dell’Umbria (136/150) che sale così sul terzo gradino del podio.

Primo posto e scudetto tricolore quindi alla Toscana (562/600) seguita dalla Campania (547), dall’Umbria (544), dalla Sardegna (541) e dalla Lombardia con 538/600.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017