Cas Concaverde, ad un passo dall’obiettivo…

25 luglio 2012

Ebbene si, siamo andati molto vicini, ma veramente vicini.
Anche se in rimonta abbiamo faticosamente conquistato il secondo gradino del podio alla coppa Italia del settore giovanile 2012 !!
Abbiamo sfiorato quello che quest’anno era l’obiettivo stagionale datoci dalla società, ma senza rimpianti.
I ragazzi hanno fatto quello che sapevano fare e con 133 centri su 150 lanci siamo andati vicinissimo al nostro obiettivo cioè la media del 22.5 che solitamente ti permettere di portare a casa la coppa più ambita. Veniamo quindi alla cronaca della gara, la partenza non è stata certamente esaltante, dopo i primi 25 piattelli la nostra squadra si trovava ben lontana dal podio e era composta da Luca Miotto (junior) 23/25 Leonardo Superti (allievo) 22/25 e Nicolas Bozzoni (giovane speranza) con 20/25, e le uniche speranze di inserire punteggi buoni venivano da Nicola Perazzi (allievo), 21/25 (dopo il primo giro) e Luca Ferrari (giovane speranza) 18/25 che poteva ancora dire la sua per la squadra; inizia quindi il secondo round di gara sotto il sole incandescente del campo di Valle Aniene, sono infatti le 11.30 quando Nicolas inizia la seconda serie con l’obiettivo di non mollare mai fino alla fine…
E così è stato, 3 zeri nei primi 8 piattelli ma non demorde e chiude a 20 confermando la media della prima serie, tocca ora a Superti che pure lui nonostante una partenza non esaltante conferma il 22 della prima serie chiudendo a 44/50 e immediatamente dopo tocca a Luca Ferrari che migliora la prima serie, ma a causa di qualche zero di troppo negli ultimi lanci non riesce a conquistare il posto in squadra rimanendo alle spalle di Nicolas.
Arrivati a questi punti il morale non era alle stelle, ma non era il caso di arrendersi, tocca a Luca e Nicola che il caso a voluto in pedana insieme, serve il miracolo di Nicola e la conferma di Luca in modo tale da poter migliorare il 44 di Leonardo e conquistare il posto in squadra dell’allievo con un punteggio migliore…
Partenza a razzo per tutti e due e chiusura ancora più esaltante e che dimostra la determinazione dei due canarini, 24/25 per Luca che chiude a quota 47/50, che gli permette anche l’accesso alla finale di categoria alle spalle del solito Grazini, e 25/25 di Nicola che con una serie perfetta chiude a quota 46/50 che gli permette l’ingresso in finale di categoria ma soprattutto il posto in squadra…
E così aspettiamo il responso della classifica che fino all’ultimissima serie di gara ci proietta in testa alla classifica ma sul finale veniamo superati dal Tav Tre Piume che con 135 centri su 150 conquista la Coppa Italia 2012.
Buone soddisfazioni per i canarini di Lonato anche nel comparto individuale, da sottolineare l’accesso alla finale da parte di Daniela Cisotto nella classifica junior lady skeet e la finale di Federica Ferraresi per le esordienti di fossa olimpica,buona anche la prestazione di Rachele Amighetti che non riesce a superare lo shoot off che le avrebbe permesso di conquistare la finale della categoria allieve lady di fossa olimpica.
Le finali che peró ci hanno visti protagonisti fino alla fine sono state quelle degli allievi maschili con Leonardo superti e Nicola perazzi, il primo peró entra in finale con 3 piattelli di ritardo dal migliore e con 3 zeri nei primi lanci si esclude dalla corsa la podio, mentre Nicola seppur con qualche difficoltà dovuta all’inesperienza riesce a chiudere un buon 20 che gli permette di conquistare uno shoot off a tre per la medaglia d’argento e per quella bronzo, ma purtroppo il nostro canarino non regge alla pressione e dopo 3 piattelli abbandona la possibilità di salire sul podio…
Bravo comunque Nicola !!
La finale più emozionante è peró quella degli juniores maschili, con il nostro portacolori in grandissima forma, infatti dopo aver chiuso il turno di qualifica a quota 47/50 in ritardo di due lunghezze da Valerio Grazini, commette solo due errori sul concludersi della finale e con uno splendido 23/25 (con un colpo e su piattelli fumogeni) si assicura il secondo gradino del podio, senza peró riuscire nella rimonta, in quanto Grazini si è degnamente difeso totalizzando 22 centri sui 25 possibili e si aggiudica il Criterium del settore giovanile, intitolato a italo Mastrangelo recentemente scomparso, ma che tutti noi non dimenticheremo…
Si conclude così anche quest’anno il Criterium nazionale che in un luglio rovente ci ha veramente messo alla prova, che ci ha tolto tante energie ma ci ha donate tante soddisfazioni…
25/07/2012 da www.casconcaverde.it A.M.

Tags:

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017