Lonato, Trofei Top Ten e Poggio dei Castagni

16 luglio 2012

Armiraglio su tutti nel 6° “Trofeo Top Ten”.
a Piccinotti l’11° edizione della Castagna d’Oro.

Ha riscosso un notevole successo il doppio appuntamento al Concaverde di Lonato del Garda (BS), con oltre 260 tiratori alla caccia del sesto “Trofeo Top Ten” e della classica bresciana della “Castagna d’Oro” giunta alla undicesima edizione.
Successi non facili, conditi da tanto agonismo e voglia di primeggiare da parte di numerosi concorrenti, a iniziare da quello dell’ Eccellenza Claudio Armiraglio (Tav Mesero) nella kermesse ben organizzata dai Top Ten, il sodalizio di Montichiari (BS) presieduto da Esterino Ferrari.
Altrettanto dicasi per la scalata alla “Castagna d’Oro”, il team di Vobarno (BS) presieduto da Loretta Zani, dove a brillare è stato il Seconda categoria di Caino (BS) Alessandro Picinotti (Top Ten), insidiato fino all’ultimo piattello da Bruno Bosio.
Top Ten e Poggio dei Castagni, un gemellaggio vincente con l’amicizia quale comun denominatore in questa operazione di stretta sinergia che ha dato i frutti sperati.
Il tutto, come peraltro è caratteristica dei due sodalizi, con uno sguardo alla solidarietà in una raccolta fondi a favore delle popolazioni terremotate.
Da sottolineare la presenza di Fulvio Bertanza, fondatore nel 1933 e presidente per 40 anni del Poggio dei Castagni.
Tra i tiratori in gara, anche alcuni stranieri di alta fascia, come il nazionale australiano Craig Henwood e lo spagnolo, dal 2009 passato a difendere i colori della nazionale della Repubblica Dominicana, Sergio Pinero.
Giusto quest’ultimo, al termine dei 75 piattelli dei tempi regolamentari del “Trofeo Top Ten” era al comando con 73/75 mentre a guidare la classifica prima del barrage finale della “Castagna d’Oro” dopo 50 lanci è stato il Seconda categoria Angelo Danilo Andreis con 49/50. Medesimo risultato anche per Alberto Chiampan, patron della Clever e da sempre avversario ostico per tutti, in particolare al Concaverde.
Primo barrage di giornata quello per l’aggiudicazione della “Castagna d’Oro” dove, oltre ad Andreis e Chiampan, hanno trovato posto in pedana Alessandro Piccinotti, Bruno Bosio, Giuseppe Pietta e Danilo Pilotti.
Troppi zeri, per Pilotti, Andreis e Pietta, emulati da Chiampan con il secondo rosso all’undicesimo lancio. per puntare in alto mentre, a metà barrage, ne contavano uno a testa gli altri contendenti.
Testa a testa dunque tra Piccinotti e Bosio che si è concluso giusto all’ultimo piattello con lo zero di Bosio e la vittoria a denti stretti di Picinotti con un bel 24/25 finale.
Vittoira, questa, che Piccinotti ha dedicato alla moglie Federica e alla figlia che porta in grembo. L’arrivo di Giada, questo il nome che Alessandro e Federica hanno deciso, è previsto per ottobre.
Ancora più acceso e vibrante il barrage del “Trofeo Top Ten” con schierati Sergio Pinero, Claudio Armiraglio, Bruno Bosio, Giacomo Galesi, Paolo Gadaldi e Roberto Valente che al termine dei 25 lanci ha fatto registrare la perfetta parità tra Pinero, Armiraglio e Gadaldi, con altrettanti 24/25.
Si procede quindi all’eliminazione diretta al primo zero con Gadaldi subito “out” mentre Pinero si arrendeva a Armiraglio al sesto Lancio.
Una vittoria strameritata per l’alfiere del Tav Mesero, un’ Eccellenza che vanta nella sua bacheca allori di notevole caratura come gli 8 titoli italiani a squadre e 3 individuali nella Fossa Olimpica oltre a un titolo tricolore di Fintello.
Un plauso particolare, a suggellare questo successo di collaborazione, solidarietà e amicizia, è stato espresso dal presidente della Fitav Lombardia Daniele Ghelfi, presente alla cerimonia di premiazione.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017