29a Gold cup Beretta

27 giugno 2012

A Paolo Cavarzan la 29.ma edizione.
728 le presenze registrate nella due giorni.

Meritato successo di Paolo Cavarzan, autentico mattatore nell’edizione numero 29 della “Gold Cup Beretta”, la prestigiosa gara alla Fossa Olimpica ospitata sabato 23 e domenica 24 giugno dal mega centro bresciano del Concaverde di Lonato del Garda.
Il Prima categoria di Vedelago (TV), portacolori del Tav La Fattoria di Dogaletto di Mira (VE), oltre a scrivere il proprio nome sul prestigioso albo d’oro della “Gold Cup Beretta” e conquistare così anche l’imponente trofeo Beretta e il fucile Beretta DT 11 LTD 1/1, ha vinto inoltre il barrage riservato ai tiratori di Prima categoria, mettendosi in collezione il fucile Beretta 686 Silver Pigeon 1 cal 12, in palio anche per i vincitori dei barrage di Eccellenza, Seconda e Terza categoria.
Apprezzatissimo inoltre il ritorno all’attività agonistica del tiratore bresciano dai blasonati trascorsi tra gli Extra Ernesto Bini Chiesa, vincitore del barrage riservato ai Terza categoria, che mancava dalle pedane da circa 10 anni.
Sono state 366 le presenze il primo giorno e 362 in quello conclusivo, a valorizzare questo duplice appuntamento griffato “Beretta”.
Nella prima giornata, caratterizzata in negativo dal forte vento, a primeggiare nella classifica dopo 100 piattelli sono stati nell’ordine l’Eccellenza Diego Puccio, l’oro olimpico di Pechino 2008 il Cecho David Kostelecky, il francese Vincent Gilles e Giovanni Brignoli.
Domenica, giornata conclusiva dei tempi regolamentari, ovvero prima dei vari barrage finali, dove a balzare in testa alla classifica è stato l’iridato tedesco Karsten Bindrich con un ottimo 74/75, seguito da ben 11 tiratori distanziati di 2 piattelli.
Momenti salienti in chiusura, a iniziare dai barrage “open” per i migliori 6 tiratori di ciascuna categoria e adrenalina alle stelle, soprattutto in quello dei Prima categoria con in pedana Paolo Cavarzan, Dario Premoli, Cristian Filippi, Stefano Selva, Giuseppe Neri e Nicola Peru.
Perfetta parità, con 24/25, per Premoli, Filippi, Selva, Peru e Cavarzan. Quest’ultimo, vincitore della prova, ha avuto ragione dei suoi avversari dopo ben 12 lanci a un solo colpo con eliminazione diretta al primo Zero.
Nel barrage degli Eccellenza, dove a confrontarsi sono stati l’iridato tedesco Karsten Bindrich, David Kostelecky, Luigi Mele, Albino Del Baldo e gli azzurri Daniele Resca e Fabio Sollami.
Ad avere la meglio, con un perfetto 25/25, è stato il ravvenate Albino del Baldo, con ben quattro 24/25 a seguire che la dicono lunga di come sia stato combattuto questo bel barrage.
Nel barrage dei Seconda, vinto dal bolognese Lanfranco Cappelli con un
25/25 tondo tondo, da sottolineare le belle performances del francese Julien Mignot (24/25), suo più acerrimo antagonista. In pedana anche Pierangelo Facchini, Marco Cervetti, Nazzareno Pagliaroli e Giancarlo Del Medico.
Passiamo al barrage dei Terza, quello vinto dal ritrovato Bini Chiesa con un significativo 24/25, davanti a Marcello Testella e Andrea De Paoli che hanno chiuso con due 23/25. A completare la pedana, Leonardo Superti e Flavio Muzio. Assente, sia in questo barrage che in quello più prestigioso valido per l’assegnazione della “Gold Cup Beretta”, la giovane trevigiana Valeria Raffaelli.
Occhi adesso tutti puntati sulla pedana centrale dove si è disputato il barrage più pregiato, quello valido per l’assegnazione della Gold Cup 2012, con allo start il Terza categoria Flavio Muzio, il Prima Paolo Cavarzan, i Seconda Giancarlo Del Medico e Julien Mignot, oltre all’Eccellenza Albino Del Baldo.
Nulla da fare per tutti contro un Cavarzan in gran spolvero, che ha cancellato ogni velleità dei suoi antagonisti con un ennesimo 25/25 che si commenta da se.
Nel corso delle premiazioni, spazio sul podio anche per i primi classificati tra le Lady, gli Junior e il settore Paralimpici.
Ad essere premiati sono stati nell’ordine Yuke Nakayama, Davide Barbieri e il Consigliere regionale Fitav Lombardia e coordinatore della manifestazione Santo Falanga.
Per quanto concerne il G.p. Armerie D’Italia, primo e secondo posto per la Beretta con le sue 2 squadre, mentre a occupare la terza piazza è stata l’Armeria Piovanelli di Lonato del Garda.</b>

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017