Regionali estivi di Compak e Fossa Universale: partenza a …. freddo.

10 aprile 2012

Questa volta, non c’è stato tempo di scaldare i motori per le prime prove dei Campionati regionali estivi di Compak e Fossa Universale visto il brusco calo delle temperature di pasquetta che non hanno risparmiato i campi di Fagnano e del Concaverde di Lonato, sono si sono disputate le prime due prove del circuito regionale.
In palio, oltre ai titoli regionali individuali e di società, anche i pass per la finale tricolore.
Anche per questo motivo, unito al lungo ponte pasquale, la partecipazione alle gare non è stata così massiccia con 39 presenze nel Compak e 71 alla kermesse della Fossa Universale.
Con la colonnina di mercurio a +5 gradi e spiccioli a Fagnano e giusto qualcosa in più nel pomeriggio, ad iniziare bene questa marcia di avvicinamento alla prova conclusiva, in calendario per il 24 giugno al San Fruttuoso, è stato soprattutto il Tav Bergamo che, nella classifica provvisoria delle società si è portata al comando con il punteggio di 188/225, ben 10 piattelli in più dei padroni di casa del Tav Fagnano e 20 dal Tav Ghedi, incalzato a quota 167/225 dal Tav Arlunese mentre più staccati, con 161/225, troviamo le Rondinelle Azzurre.
Per quanto concerne le prove individuali, l’Eccellenza Pasquale Gabbiadini si è portato in testa con 62/75 seguito da Roberto Ardesi con 57/75.
Il terzetto dei Prima, vede momentaneamente al comando Adriano Contrini (64/75) tallonato comunque d’appresso sia da Riccardo Pizzini (62/75) che da Davide Scotti con 60/75.
Scarti minimi anche per il trio dei Seconda, dove a detenere la provvisoria leaderschip è Raffaele Brusadelli (62/75) che ha allungato il passo rispetto ai suoi diretti antagonisti, Michele Valota e Roberto Fagioli, entrambi a quota 58/75.
Ancora un terzetto in gara nei Terza categoria con al comando Roberto Suppa (60/75) che non può certo abbassare la guardia visto che a controllarlo a vista troviamo Guido Annibale e Stefano Rigamonti, rispettivamente con 58/75 e 56/75.
Veterani alla ribalta con Peppino Manfredi in testa (53/75) che avrà il suo bel daffare nel tenere a debita distanza un coriaceo Filippo Pugliese, al momento a quota 51/75, per nulla intenzionato a farsi da parte anzitempo. Terzo posto per Daniele Parolini con 39/75. Per quanto concerne le Lady e il Settore Giovanile, gare solitarie per Ana Cecilia Petagine (41/75) e Luca Campagnoli, che ha fatto comunque registrare un più che apprezzabile 61/75.
Passiamo adesso alla Fossa Universale, il ci campionato si articola in sole 3 prove, due delle quali valide, e quindi particolarmente interessante per quanti già nella gara di esordio sono riusciti a mettere fieno in cascina.
E’ questo il caso di Dario Premoli e Franco Sozzani tra i Prima categoria che sono balzati a condurre con due bei 48/50. Quando il risultato di Sozzani pareva già il migliore di giornata, nel pomeriggio, o meglio proprio nelle ultime serie ecco l’acuto di Premoli. A strappare loro il miglior risultato della classifica generale, ci ha poi pensato l’Eccellenza bresciana di Lumezzane, già Campione europeo e pluri medagliato della specialità Vittorio Taiola con un 49/50 viziato da un solo zero, peraltro evitabilissimo da un campione di tal fatta, nel corso della prima serie.
Gran bella anche quella di Renzo Quarti tra i Seconda categoria con un eccellente 48/50 che lo vede, di fatto, già in fuga. A tentare un difficile riaggancio fin dalla prossima prova, sono chiamati Fabio Palombi, Carlo Alessandro Negri e Giovanni Reitano, tutti a quota 45/50.
Scarti minimi tra i Terza categoria con Giordano Maccarinelli in testa grazie al bel 47/50 ma con incollati Carlo Guido Penatti e il temutissimo Danilo Pilotti a un solo piattello di distanza.
Provvisoria pole position per Bruno Sabattoli e Giuseppe Pietta tra i Veterani, entrambi con 44/50 e minacciati da un nugolo di contendenti a quota 43/50.
Si profila un bel duello tra Mario Barbieri e Marco Vaccari tra i Master, rispettivamente con 47/50 e 46/50 dove, a fare da terzo incomodo troviamo un coriaceo Giuseppe Bresciani (45/50), pronto ad approfittare della benchè minima sbavatura dei suoi avversari.
Passiamo adesso al Settore Giovanile, dove a giocarsi il titolo regionale saranno certamente Nicolas Bozzoni (43/50) e Andra Vezzoli (40/75) ma dobbiamo spezzare una lancia per il giovanissimo Lorenzo Ferrari, praticamente alle prime armi, che sta dimostrando grinta e volontà da vendere. Il suo 26/50 è dunque da considerare qale risultato di un propedeutico avanzamento di… carriera. Per la qualifica Lady, successo di tappa in solitaria per Eleonora Berneri con 37/50.
Per quanto riguarda invece le Società, scintille a gogò tra il Tav Concaverde (Alessandro Forelli, Danilo Pilotti, Giuseppe Bresciani, Ernesto Berneri) e il Poggio dei Castagni (Vittorio Taiola, Giuseppe Pietta, Fernando Caim, Giordano Savoldini) che hanno chiuso rispettivamente la prova con i punteggi di 180/200 e 179/200. Risultati importanti, certo, ma che non devono farli adagiare sugli allori visto che ad inseguirli con determinazione troviamo il Tav Melzo formato da Santo Platarotti, Carlo Alessandro Negri, Marco Semeraro e Luigi Zanenga con 174/200 e il temutissimo quartetto del Tav Mesero (Franco Sozzani, Guido Carlo Penatti, Carlo Tartaglia, Santo Falanga) con 174/200 oltre ai mantovani del San Fruttuoso (Giordano Maccarinelli, Renato Ferrari, Ezio Taurisano, Andrea Vezzoli) con 173/200.
Un campionato, questo, che rimane comunque avvincente in alcune categorie e qualifiche, che non mancherà du regalarci tante sorprese.

RIUNIONE SOCIETA’ DOMENICA 26 MAGGIO – LONATO

SI COMUNICA CHE DOMENICA 26 MAGGIO PRESSO LA SALA "BERETTA" DEL TRAP CONCAVERDE DI LONATO ALLE ORE 11 SI TERRA' UNA RIUNIONE PER MODIFICHE CAMPIONATO INVERNALE 2010. INVITIAMO LE SOCIETA' INTERESSATE HA PARTECIPARE

CALENDARIO


----

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

05/04/2019