Anche l’invernale di Compak ha i suoi campioni

28 marzo 2012

Media presenze di 80 tiratori per ciascuna prova.

Dopo 5 prove, anche il Campionato regionale invernale lombardo di Compak ha decretato i suoi campioni.
Ultima gara, quella disputatasi domenica 18 marzo sulle pedane del Bettolino di Trenzano in provincia di Brescia che ha preceduto le prove del Tav Bergamo, quella effettuata al Tav Fagnano Valle Olona, la prova mantovana del San Fruttuoso di Castel Goffredo e quella di Arluno, dove tutto ha avuto inizio sabato 14 e domenica 15 gennaio.
La vivace kermesse, che nel corso di ciascuna manche ha fatto registrare una presenza media di 80 tiratori, si è disputata sulla distanza dei 75 piattelli per gara e la possibilità di poter scartare la prova meno performante, con alla consolle Giancarlo Vitali quale responsabile regionale a coordinare al meglio tutte le operazioni.
Molte le conferme al vertice delle singole classifiche ma anche qualche autsider a rendere più spumeggiante e incerto questo riuscitissimo Campionato con il Compak, specialità che appassiona e va sempre più facendo nuovi proseliti.
Passiamo adesso ai protagonisti con uno sguardo alle classifiche finali, categoria per categoria, non prima di aver dato un’occhiata alla classifica per Società che ha visto primeggiare il Tav Bergamo con il punteggio di 1582/1800, seguita dal Tav Ghedi con 1499 e dal San Fruttuoso, fermatosi a quota 1463. Quarto e quinto posto, rispettivamente per il Rondinelle Azzurre di Lonato del Garda con 1458 e il Tav Valle Duppo di Lodrino (BS) con 1252. Tra gli Eccellenza, a conquistare il titolo regionale è stato il portacolori del Tav Bergamo Pasquale Gabbiadini (260/300) che ha preceduto l’alfiere del Tav Rondinelle Azzurre Roberto Ardesi, argento con 247. Prima categoria all’insegna di Davide Scotti (Tav Bergamo), che ha chiuso il circuito con 260 seguito dal compagno di casacca Riccardo Pizzini a quota 256, con al terzo posto l’esponente del Tav Ghedi Fabio Garatti con 255. Tra i Seconda categoria, tutto secondo i pronostici della vigilia con il successo del gettonatissimo alfiere del Tav Bergamo Giuseppe Pasta con il punteggio finale di 265. Argento e bronzo, sono andati rispettivamente a Emanuele Cardinetti (Tav Bergamo) con 255 ed a Gabriele Linetti (Tav Ghedi) con 250.
Spazio adesso ai Terza categoria dove, a dettare la legge del più forte è stato Manuel Ginesi (Tav Bergamo) con il puteggio di 261/300. Piazza d’onore a quota 251 per Mirco Tomasello (Arlunese) e terzo gradino del podio invece per Diego Baruzzi (Tav Valle Duppo) con 243+2.
Anche tra le Lady, pronostico rispettato con la vittoria di Ana Ceciclia Petagine (Rondinelle Azzurre) che si è imposta con 221/300 davanti alla bresciana del Tav Valle Duppo Alessandra Comina, argento con il puteggio di 206. Terzo gradino del podio, con lo score finale di 182, per Marika Raso, che difende i colori del Tav Fagnano Valle Olona.
Gara ricca di emozioni fin sotto la bandiera a scacchi quella dei Veterani dove, a spuntarla e cucirsi così sul petto lo scudetto regionale è stato Alessandro Mometti (Tav Ghedi) con 255/300. Solo 2 piattelli in più del gettonatissimo pluri medagliato Giovanni Zamboni, tiratore gardesano accasato al San Fruttuoso, che questa volta si è dovuto “accontentare” dell’argento con il punteggio conclusivo di 253. Terza moneta per Roberto Rossi (San Fruttuoso) con 243.
Master all’insegna di Gianmario Ferrari (Tav Bergamo), decisamente sopra tutti i suoi diretti antagonisti, con quel suo 257/300 di ottima fattura. Ben distanziati gli altri contendenti al titolo con Leone Angeloni (Tav Bergamo) secondo a quota 246 e Ottorino Rovetta, altro tiratore che figurava tra i papabili della vigilia, bronzo con un 168 non certo da lui.
Chiudiamo con il Settore Giovanile, dove Davide Serioli (Tav Ghedi) ha dominato la scena. Suo il meritatissimo titolo regionale con 251/300 che non ha lasciato spazi a chicchessia, nemmeno al suo compagno di colori Luca Compagnoli, argento con 233. A salire sul terzo gradino del podio, è stato l’alfiere bergamasco Tav Cieli Aperti di Cologno al Serio Nicolas Colciaghi con 230/300. Adesso, si riparte con nuove sfide e tante emozioni da vivere insieme.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017