Ai salernitani del Tav La Torretta la Coppa dei Campioni a squadre 2020

8 Settembre 2020

[orint_link]
A infrangere il dominio delle Fiamme Oro che perdurava da 7 anni nella Coppa dei Campioni, l’ambita manifestazione alla Fossa Olimpica a squadre da 6 tiratori, dove a contendersela ritroviamo puntualmente i più blasonati atleti italiani, sono stati gli esponenti del centro campano La Torretta di Pagani.
Sulle pedane internazionali del Trap Concaverde di Lonato del Garda, domenica scorsa è andata in scena una 27.ma edizione della kermesse regina della specialità olimpica con impegnati ben 69 sodalizi provenienti da tutta Italia ricca di emozioni e colpi di scena, in particolare nella serie finale, ovvero dopo i primi 75 piattelli, dove a scontrarsi sono stati i 12 migliori club.
Seppur ancor imbattuto rimane il record di 72 società fatto registrare nel 2016, l’edizione 2020 gli si pone dunque a ridosso scalzando le 68 presenze del 2015 e, in tempo di restrizioni di carattere sanitario come quelle che ci troviamo a combattere, non è certo cosa da poco. Anzi!
Trascinati dal nisseno Fabio Sollami, il sestetto campano del presidente Renato D’Uva si era già portato in cima alla classifica provvisoria dopo le prime 3 serie da 25 piattelli ciascuna con il punteggio di 431/450, tallonati dappresso dalla squadra dei Carabinieri e dai padovani del Tav Ponso a 428.
Solo quarti, in questa fase, con 424 piattelli all’attivo, i sorvegliati speciali delle Fiamme Oro, con schierati il numero uno del ranking mondiale Mauro De Filippis e l’oro Olimpico di Londra 2012, campionessa mondiale Jessica Rossi, assenti la passata edizione per il raduno azzurro.
Per quanto concerne i team lombardi, unici ad essersi conquistati un posto tra le 12 compagini finaliste sono stati i bianco-rossi bresciani del Trap Pezzaioli di Montichiari con lo score di 409/450.
Il via dunque ai 25 piattelli di finale con gli esponenti del Tav La Torretta che, nelle fasi iniziali, hanno accusato l’emozione dei capoclasse mettendo a rischio la loro leadership, tanto da rimettere tutto in gioco al 12.piattello quando lo squadrone dei Carabinieri riportava il tutto nella perfetta parità emulati dai sorprendenti portacolori del Tav Ponso che, a loro volta, intravvedevano tra le righe la possibilità di un autentico colpaccio.
La finale vera e propria cominciava adesso con un susseguirsi di emozioni tra le due antagoniste protagoniste di una autentica volata a denti stretti con un solo piattello ballerino a decidere le sorti di un duello a dir poco avvincente.
Lo sfogo con tanto di lacrime a inumidire gli occhi per l’emozione e al contempo la gioia di aver coronato finalmente un sogno sul viso del presidente del Tav La Torretta Renato D’Uva e gli applausi a scena aperta per il team campano sia sul campo di tiro che di fronti agli schermi della reception del Concaverde, hanno fatto da cornice, dopo l’ultimo sofferto piattello, quello vincente, alla certezza della vittoria.
Grazie all’azzurro Fabio Sollami, Antonio Ansalone, Giovanni Parisi, Francesco Idone, Luigi Mele e Paolo Putano, questi gli atleti schierati dal Tav La Torretta, il presidente Renato D’Uva può adesso aggiungere nella bacheca della società questa Coppa dei Campioni che va ad aggiungersi ai 4 titoli italiani già in cassaforte.
A rappresentare le “Eccellenze” azzurre del dream team dei Carabinieri, a loro volta grandi interpreti a livello internazionale e protagonisti della manifestazione, Daniele Resca, Massimo Fabrizi, Alessia Iezzi, Valerio Grazini, Luca Miotto e Giulio Fioravanti.
Che dire poi del sestetto del Tav Ponso Marco Correzzola, Paolo Cavarzan, Franco Rosatti, Dario Caretta, Robertino Tacchetto e Davide Bellotti, una inquietante spada di Damocle perennemente sospesa e pronta ad approfittare della benchè minimo svarione degli avversari. Bravi e dire poco!
A congratularsi con tutti i tiratori che hanno dato vita alla bellissima manifestazione, stato il presidente nazionale della Fitav Luciano Rossi, che non ha mancato di sottolineare e lodare la serietà e la professionalità di tutti i giudici di gara e dello staff tecnico-amministrativo del mega centro del Concaverde che il mondo ci invidia.
Classifiche – 1) Tav La Torretta 572/600 (143,143,145,141); 2) Carabinieri 571 (143, 142,143,143); 3) Tav Ponso 570 (143,144,141,142).

CALENDARIO


----

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

17/03/2020