Fossa Olimpica- Titoli regionali di Seconda, Terza, Veterani e Master per Breda, Sgobba, Galesi e Ballasina. In 264 in gara per titoli e “pass” tricolori.

7 Luglio 2020

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Prova unica del Campionato regionale estivo lombardo 2020 di Fossa Olimpica per le categorie Seconda, Terza e le qualifiche Veterani e Master, all’insegna del rispetto delle norme dettate dall’emergenza Covid-19 ma con tanta voglia di misurarsi in pedana alla caccia, sia dei titoli regionali in palio che dei “pass” per accedere alle varie finali tricolori.
Sulle pedane internazionali del Trap Concaverde di Lonato del Garda, dove la dirigenza della Fitav Lombardia capitanata dal Delegato regionale Daniele Ghelfi ha dotato ciascun tiratore partecipante alla gara ed a ogni direttore di tiro di una mascherina personalizzata con i loghi della Fitav nazionale e della rappresentanza regionale quali presidi medici imprescindibili da indossare fuori dalle aree di tiro, e andata in scena domenica una partecipatissima sfida sui 100 piattelli con alla consolle, quale coordinatore di gara, l’impeccabile giudice nazionale Pietro Saquella.
Prima di addentrarci nella piacevole quanto sentita e combattuta kermesse, un plauso tutto particolare va ai numerosi giudici di gara che, semmai ce ne fosse stato bisogno, hanno ancora una volta messo in evidenza la loro professionalità, condita da non poco spirito di sacrificio e passione da vendere.
Tutt’intorno le pedane, tra il verde rigoglioso del centro del basso Garda e i vialetti, dove la pulizia quasi maniacale regna sovrana, era un incrociarsi a debita distanza tra chi andava a prepararsi alla prova, chi l’aveva appena conclusa e chi commentava a voce bassa le varie performance.
Questa calma dai ritmi “soft” e i toni bassi ci restituivano uno spaccato quasi surreale ma, tutto sommato anche piacevole che metteva in ulteriore risalto quanti, alla caccia del risultato migliore, si misuravano in padana contro se stessi e gli altri pretendenti con una sportività a dir poco encomiabile.
Una domenica intensa, dove a dettare il tempo era il ritmico Tam-Tam degli spari che, anche a debita distanza, pareva più forte del solito come il campanello degli “zeri” che ha squillato si, ma con meno veemenza.
Gara vera e sentita, quindi, al termine della quale, dopo 4 serie affrontate con cipiglio, sono stati assegnati i podi lombardi e i relativi titoli regionali, non senza andare a spulciare a ritroso tra i risultati per stilare le varie classifiche.
Questo andar a cercare la miglior serie, la dice lunga di come questa kermesse ci abbia regalato emozioni che sono andate quindi ben oltre i tempi regolamentari.
Al termine, a cucirsi sul petto i titoli regionali lombardi sono stati il Seconda categoria Cristian Breda (Trap Pezzaioli), il Terza categoria Massimo Sgobba (Tav Cieli Aperti), il Veterano Giacomo Galesi (Trap Concaverde) e il Master Franco Ballasina, portacolori del Tav Mattarona.
Concedeteci ancora un attimo per far risaltare un momento che ci ha fatto riflettere sugli affetti che, nell’animo degli sportivi, sono forse ancor più veri e ci uniscono ancor di più.
Dopo la cerimonia di premiazione, in disparte, visibilmente commosso e con una lacrima appena abbozzata a segnare il viso, troviamo il neo campione dei Veterani Giacomo Galesi. “Sai, ci dice, questo titolo lo volevo a tutti i costi per poterlo dedicare a mia moglie Ermanna, scomparsa da poco. E lei che mi ha dato la forza per poterlo conquistare, nonostante gareggiassi col dolore nel cuore”. Sappi, Giacomo, che ti siamo tutti vicini!
Cominciamo dunque, sconvolgendo la scaletta, ad analizzare le dinamiche delle varie gare dai Veterani con quel classico piattello in più a fare la differenza tra Giacomo Galesi, che ha chiuso con lo score di 91/100 e i 90/100 fatti segnare dall’esponente del Tav Belvedere di Uboldo Emilio Rocco Cetta, al quale non è bastato il 25/25 dell’ultima serie dopo un 19/25 iniziale da dimenticare, e dall’esponente del Tav Top-Ten Roberto Braga.
Seconda categoria all’insegna di Cristian Breda che, nelle tornate pomeridiane, ha scalzato dal gradino più alto un coriaceo quanto valido avversario come l’alfiere del Concaverde Roberto Cisco, che fino al primo pomeriggio ha tenuto stretta la momentanea leaderchip. Per loro, segnalare i due 25/25 fatti segnare nelle rispettive ultime serie quasi a dire:”Crederci sempre fino all’ultimo lancio”.
Tanta grinta, dunque, sia per loro che per il terzo classificato Bruno Carrara (Cieli Aperti), tutti e tre con il punteggio di 93/100.
Successo di alto profilo tra i Terza categoria per Massimo Sgobba, con un gran bel 96/100 (24;24;23;25) tutto da incorniciare.
Bene comunque anche alla medaglia d’argento Daniele Quaini (Tav Bonate Sopra) con 93/100, costretto a dar strada al suo eccellente avversario bergamasco, che ha condotto una gara impeccabile dall’inizio alla fine così come Maurizio Enrico Pisoni (Atavic Mesero), al quale è mancata solo un poco di verve nella serie conclusiva con un totale di 92/100 che vale il Bronzo.
Di ottima fattura anche la vittoria con il punteggio di 92/100, e il relativo titolo regionale dei Master, di Franco Ballasina che ha fatto tesoro di quel 25/25 della seconda serie per non concedere spazio ad un nutrito plotoncino di mai domi avversari.
Al termine, a conquistare le restanti medaglie d’argento e di bronzo, con 89/100, sono stati rispettivamente Felice Verga del Tav Eurotrap e Valter Coffetti, esponente del Tav Bergamo Trap Team.
Il prossimo blasonato quanto atteso appuntamento con la Fossa Olimpica, con le sfide tra le Società, gli Eccellenza, i Prima categoria, le Lady, il Settore Giovanile e il Para-Trap, è in calendario per domenica 26 Luglio, sempre sulle pedane lonatesi del Trap Concaverde.

Classifiche
Seconda: 1) Cristian Breda 93/100; 2) Roberto Cisco 93; 3) Bruno Carrara 93; 4) Alessandro Piazza 93; 5) Igino Mazzucchi 93.
Terza: Massimo Sgobba 96/100; 2) Daniele Quaini 93; 3) Maurizio Enrico Pisoni 92; 4) Massimiliano Forti 92; 5) Giuseppe Panzera 92; 6) Franco Zuanon 92.
Veterani: 1) Giacomo Galesi 91/100; 2) Emilio Rocco Cetta 90; 3) Roberto Braga 90; 4) Antonino Stilo 90.
Master: 1) Franco Ballasina 92/100; 2) Felice Verga 89; 3) Valter Coffetti 89; 4) Giuseppe Bresciani 89; 5) Danilo Pagani 89.

CALENDARIO


----

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

17/03/2020