Regionale di Fossa Universale 2019 – Al Tav Pezzaioli il titolo delle società. Scudetti individuali per Armani, Franzoni, Zani, Faletti, Sozzani, Grondona, Amighetti e Beatini.

7 Agosto 2019

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Il verdetto finale del campionato regionale 2019 della Fossa Universale, al termine della terza prova del circuito estivo della specialità, ha visto brillare, per quanto concerne il titolo lombardo riservato alle società, il dream team del Tav bresciano Pezzaioli di Montichiari.
Il tutto, sulle pedane del bel centro pavese dell’Accademia Lombarda di Battuda, dove sono stati assegnati anche gli scudetti individuali vinti dall’Eccellenza Roberto Armani, dal Prima cat. Claudio Franzoni, dal Seconda cat. Marco Zani e dal Terza cat. Manuel Faletti.
Nel comparto delle qualifiche, ad appuntarsi sul petto gli scudetti lombardi 2019 sono stati: il Senior Franco Sozzani, il Veterano Gildo Grondona, la Lady Rachele Amighetti e Manuel Beatini esponente alle primissime armi del Settore Giovanile.
Le 3 prove del circuito, ognuna sulla distanza dei 75 piattelli, con la possibilità di poter scartare quella più deludente, regola non valida però per l’assegnazione del titoli per società, hanno preso il via domenica 23 giugno dal centro varesini del Tav Belvedere di Uboldo per portarsi poi, il 28 luglio, sulle pedane bresciane del Trap Concaverde di Lonato del Garda fino a chiudere il cerchio, domenica scorsa, al Tav Accademia Lombarda con classifiche definitive stilate per differenza zeri.
Si va ad iniziare con il titolo più ambito, quello riservato alle società che ha visto il dominio del Trap Pezzaioli, che hanno avuto nel Trap Concaverde dei validissimi avversari premiati con l’argento.
Chi poteva sicuramente portarsi a casa il bronzo, e non lo ha fatto, era il Tav Arlunese, presente in 2 prove autoescludendosi di fatto dalla classifica finale.
A dir poco vivaci e briose fino all’ultimo piattello le sfide individuali in tutte le categorie e qualifiche con scarti millimetrici, da sprint al foto finisch, ad alto tasso di adrenalina.
La sfida tra le Eccellenze del Concaverde Roberto Armani e Mirko Tumiatti, quest’ultimo in leggero vantaggio dopo la seconda prova, ha visto Tumiatti cedere lo scettro al suo compagno di colori, nonché coach e tiratore delle “Frecce Verde-Oro” Roberto Armani, per un solo piattello e 2 penalità di differenza.
Tutto secondo copione nei Prima categoria, con pronostici della vigilia rispettati appieno per l’ex azzurro del Double Trap del Tav Pezzaioli Claudio Franzoni sul gradino più alto del podio , con il risicato margine di 2 piattelli e 1 penalità dal portacolori del Tav Arlunese Giovanni Inversini con in tera posizione Francesco Contessi, alfiere anche lui del Tav Pezzaioli.
Nei Seconda categoria, vola Marco Zani (Tav Arlunese) e sorpassa sul filo di lana sia il gettonatissimo Sergio Sanzogni (Valle Duppo) che in molti già intravvedevano con il metallo più pregiato al collo.
Di buona fattura anche il bronzo conquistato dall’esponente del Tav Bonate Sopra Pasquale Savoldi, che ha lottato testa a testa fino alla serie conclusiva con Antonio Costantino, che difende i colori del Trap Concaverde che, seppure per una inezia, si è dovuto accomodare ai piedi del podio.
Sigillo di peso, con tanto di botto finale, quello apposto dal portacolori del Tav Pezzaioli Manuel Faletti tra i Terza categoria, che ha letteralmente ribaltato la classifica provvisoria dopo le 2 prove iniziali rimbalzando dalla settima piazza al primo posto.
Un balzo da capogiro, il suo, a cui nulla ha potuto il suo compagno di casacca Ivano Mor, giunto comunque secondo, così come il terzo classificato Emiliano Riboldi (Trap Concaverde), a cui va dato atto di essersi reso protagonista di una bella rimonta che vale forse più di questo bronzo pesante.
Comparto qualifiche altrettanto spumeggiante, a iniziare dai Senior con la disfida annunciata e puntualmente andata in scena tra due pezzi da novanta della specialità, i pluri medagliati a livello internazionale Franco Sozzani e Graziano Borlini.
A spuntarla, con 145/150 piattelli distrutti e 1 penalità a carico, è stato il tiratore pavese di Trovo Franco Sozzani dell’Eurotrap con giusto un piattello in più del campione bergamasco di Ardesio, ma originario di Riso di Gorno, Graziano Borlini, che difende i colori del Tav Pezzaioli.
Terzo posto per Vittorio Taiola del Trap Concaverde, un’altra icona del tiro a volo italiano, che ricordiamo a sua volta pluri medagliato a livello internazionale.
Ancora uno scontro tra titani a livello internazionale anche nel settore del Veterani, con il genovese del Trap Concaverde Gildo Grondona a vincere di slancio il titolo regionale e il campionissimo per eccellenza di Novate Milanese Marco Vaccari sulla sua scia seguito, a debita distanza, dal compagno di colori, come lui infatti accasato al Tav Belvedere di Uboldo, Luigi Zanenga.
Semplicemente sempre più brava e convincente! Parliamo della bergamasca di Costa Volpino Rachele Amighetti, frutto del vivaio del centro Cas Concaverde, e oggi inquadrata nei ranghi delle “Frecce Verde-Oro” del Trap Concaverde, che si è cucita addosso l’ennesimo titolo regionale della qualifica Lady, che va a sommarsi agli allori sempre più crescenti anche in ambito nazionale già nella sua personalissima bakeca.
Unica a cercare fino all’ultimo di sbarrarglia la strada verso il successo è stata la brava esponente bresciana del Tav Valle Duppo di Lodrino Lorena Bertuzzi, che si è ampiamente meritata l’ergento.
Nel Settore Giovanile, il titolo regionale se lo è portato a casa il dodicenne bresciano Manuel Beatini, figlio del presidente del Tav Pezzaioli Luigi Beatini, che in quanto a passione non è secondo a nessuno e, a questo proposito, un vecchio adagio recita: “Se son fiori”…

Classifiche Società:
• Tav Pezzaioli 644/675; 2) Trap Concaverde 628.
Classifiche individuali:
• Eccellenza: 1) Roberto Armani 146/150 (pen.0); 2) Mirko Tumiatti 141 (pen. 2); 3) Mauro Ferri 140 (p.6).
• Prima: 1) Claudio Franzoni 148/150 (pen.0); 2) Giovanni Inversini 146 (pen. 1); 3) Francesco Contessi 142 (pen.5).
• Seconda: 1) Marco Zani 144/150 (pen.0); 2) Sergio Sanzogni 138 (pen.6); 3) Pasquale Savoldi 137 (pen.7).
• Terza: 1) Manuel Faletti 142/150 (pen.0); 2) Ivano Mor 132 (pen.2); 3) Emiliano Riboldi 136 (pen.2).
• Senior: 1) Franco Sozzani 145/150 (pen.1); 2) Graziano Borlini 144 (pen.1); 3) Vittorio Taiola 136 (pen.7).
• Veterani: 1) Gildo Grondona 143/150 (pen. 1); 2) Marco Vaccari 138 (pen.6); 3) Luigi Zanenga 130 (pen.11).
• Lady: 1) Rachele Amighetti 132/150 (pen.0); 2) Lorena Bertuzzi 116 (pen. 25).
• Settore Giovanile: 1) Manuel Beatini 121/150 (pen.0).

CALENDARIO


----

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

05/04/2019