World Cup Junior – Doppio oro e due argento e un record del mondo a Suhl  per l’azzurro di Provaglio  di Iseo Lorenzo Ferrari.  

17 Luglio 2019
Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..

E’ già grande Italia nelle gare della Fossa Olimpica, specialità regina del tito a volo, anche a Suhl, in Germania, dove è in corso di svolgimento la Junior World Cup, con al via 678 atleti in rappresentanza di 55 nazioni che si concluderà domani, giovedì 18 luglio, con la finale dello Skeet.

A conquistare le medaglie del metallo più pregiato, sia a livello individuale che ha squadre, dove l’Italia ha stabilito il record del mondo (354/375), è stato l’azzurrino bresciano de Provaglio di Iseo Lorenzo Ferrari, che oggi difende i colori delle Fiamme Oro e ieri, in coppia con Sofia Littamè, è salito per la terza volta sul podio dopo aver conquistato l’argento nella gara del Mixed Team.

Suo, anche il nuovo record del mondo, con finali sempre a un solo colpo, con il punteggio di 143/150  (120/125; 44/50) e l’argento vinto nella Coppa delle Nazioni con lo score di 41/44, prestigiosa kermesse che si svolge parallelamente alla Junior World Cup, con tanto di finale, alla quale hanno avuto accesso i 2 migliori classificati delle prove do sputatesi a rimattola in Finlandia, in Italia a Porpetto e, naturalmente, questa di Suhl in Germania.

Ricordiamo, giusto per conoscere meglio questo campione che non si può più certo definire una brillante promessa, che di recente, nel mondiale coreano di Changwon,  in coppia con Erica Sessa, avevano conquistato il titolo iridato del Mixed Team.

Ma questa, è solo la punta dell’iceberg per un così giovane tiratore, figlio d’arte cresciuto, sportivamente nel Cas mantovano del San Fruttuoso, allenato e seguito dal padre Renato, altro tiratore di rango, approdato poi alla corte del Trap Pezzaioli di Montichiari presieduto da Luigi Beatini e che, bruciando le tappe, ha già riempito una parete e oltre di importanti trofei.

Il via libera verso l’olimpo azzurro da parte del c.t. della nazionale della Fossa Olimpica, il mitico Albano Pera e l’approdo alle Fiamme Oro, altro non sono che i segnali più significativi di un futuro ancor più gratificante a livello planetario. Vedere per… credere!

Classifiche

Trap Junior Men:
1) Lorenzo Ferrari (ITA) 120/125 (+7)- 44/50; Mitchell Iles Crevatin (AUS) 120/125 (+2)-41/50; 3) Matteo D’ambosi (ITA) 119/125 (+2)-33/40.

Trap Junior Team:
1) ITALIA (Lorenzo Ferrari, Matteo D’Ambrosio,  Edoardo Antonioli) 354/375; 2) AUSTRALIA 350/375; 3) FRANCIA 344/375.

Trap Junior Mixed Team:
1) CINA (Ting Zhang – Siwei Li) 141/150 – 35/50; 2) ITALIA ( Lorenzo Ferrari – Sofia Littamè) 143/150 – 33/50; 3) GRAN BRETAGNA (Charlotte Luy – Hall – Andrew Theo Ling) 140/150 – 35/50.

Trap Junior Women:
1) Alexa Faith Pendergrass (USA) 110/125 (+0) – 39/50; 2) Ali Selin (BUL)109/125 (+3) – 35/50; 3) Gaia Ragazzini (ITA) 109/125 +2 – 29/40.

Trap Junior Woman Team:
1) CINA 331/375; 2) USA 322/375; 3) AUSTRALIA 317/375.

CALENDARIO


----

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

05/04/2019