Allo start il regionale di Fossa Universale. Accademia, Pezzaioli ed Eurotrap svolazzano sul podio. In 132 al via.

21 gennaio 2019

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
A giudicare dalla prima delle 3 giornate sulle quali si articola il campionato regionale invernale Lombardo di Fossa Universale, che ha esordito domenica 20 gennaio dalle pedane pavesi del Tav Accademia Lombarda di Battuda con 132 tiratori in rappresentanza di 15 società, ne vedremo sicuramente delle belle.
Campionato breve, ma decisamente ad alto tasso di adrenalina e sostanzialmente assai equilibrato, perlomeno per quanto concerne la lotta al titolo regionale, con in palio anche i “pass” per la sfida tricolore a rendere il tutto ancor più scoppiettante.
Sarà dunque una volata unica, praticamente in apnea, con già chi ha pensato bene di mettere i primi chiari sigilli sul podio al termine dei 75 lanci di apertura per ciascun tiratore, ovvero 450 piattelli per ogni squadra, che ricordiamo essere formata da 6 tiratori.
Bene, anzi benissimo, i padroni di casa dell’Accademia Lombarda, momentaneamente e sorprendentemente al comando (411/450) grazie alle performance di Pierantonio Venturini (73/75), Gianfranco Merigo (70), Paolo Tamborini (68), Adolfo Conoci (67), Giovanni Paolacci (67) e Salvatore Bartolomeo con 66.
Alle loro spalle, con un solo piattello a fare la differenza, i campioni uscenti bresciano del Trap Pezzaioli di Montichiari (410/450), in virtù delle prove in pedana di Ivan Rossi (72/75), Claudio Franzoni (70); Roberto Favalli (68); Renato Ferrari (68), Massimo Gosio (67) e Ivano Mor, che ha sbriciolato 66 piattelli.
La terza squadra che si è fin da subito guadagnata gli onori della ribalta con al suo interno nomi di spicco, è stata l’Eurotrap (409/450) che, nell’occasione, ha avuto in Renato Mantoan (72/75), Franco Sozzani (72), Antonio Scarfò (67), Guida Carlo Penati (67), Renzo Mantoan (66) e Ivano Mor (65), i suoi uomini di punta.
Spiccioli di piattelli, dunque, a dividere questo terzetto tutto pepe, che dovrà comunque mantenere alta la guardia dai sicuri attacchi fin dalla prossima giornata, fissata per domenica 3 febbraio sulle pedane del centro varesino Belvedere di Uboldo, dagli attacchi dei portacolori bresciani dal Trap Concaverde di Lonato del Garda e dal sestetto padrone di casa di Uboldo, con gli alfieri del Tav Bonate sopra, quali outsider di lusso che si stanno facendo piacevolmente notare anche su altri fronti.
Passiamo a dare uni sguardo a migliori risultati individuali, con in testa il Prima categoria dell’Accademia Lombarda con Pierantonio Venturini con 73/75, con a seguire tre 72/75 “grandi firme”.
Punteggi, questi, che portano la “griffe” del Campione italiano Master di Fossa Olimpica nel 2017 e di Fintello lo scorso anno Renato Mantoan e del già campione iridato ed europeo di Fossa Universale Franco Sozzani.
Da citare, in chiusura, anche i 70/75 dell’ex azzurro del Double Trap Claudio Franzoni, di Gianfranco Merigo e di Gianluca Cabrioli.

Classifica società:
1) Accademia Lombarda 411/450; 2) Trap Pezzaioli 410; 3) Tav Eurotrap 409; 4) Trap Concaverde 386; 5) Tav Belvedere-Uboldo 379; 6) Tav Bonate Sopra 377; 7) Tav Milano Trap 375.

RIUNIONE SOCIETA’ DOMENICA 26 MAGGIO – LONATO

SI COMUNICA CHE DOMENICA 26 MAGGIO PRESSO LA SALA "BERETTA" DEL TRAP CONCAVERDE DI LONATO ALLE ORE 11 SI TERRA' UNA RIUNIONE PER MODIFICHE CAMPIONATO INVERNALE 2010. INVITIAMO LE SOCIETA' INTERESSATE HA PARTECIPARE

CALENDARIO


----

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

05/04/2019