In 372 per Regionale invernale F.O. A Est Pezzaioli allunga il passo. A Ovest, Arlunese sorprende ma Uboldo ribatte.

21 gennaio 2019

Clicca qui per stampare.. Clicca qui per stampare..
Fine settimana, quello che ci siamo appena lasciati alle spalle, caratterizzato dai campionati regionali invernali lombardi di Fossa Olimpica, le cui fasi di qualificazione alla finale del 24 febbraio al Concaverde sono giunte al giro di boa, e dall’esordio del regionale di Fossa Universale, con un totale di presenze gara sui due fronti pari a 503 tiratori, mentre si è concesso un turno di riposo il campionato di Compak.
Coma da copione, a tenere banco è stata la specialità regina del tiro a volo, ovvero la Fossa Olimpica che, anche quando meno te lo aspetti, riesce a stupirti con la sua verve, che si manifesta con tutta la sua carica esuberante fatta di brio e personalità.
A darcene l’occasione, nella zona Ovest, è stato il team meneghino del Tav Arlunese che, sulle pedane del centro Il Campanile di Mesero, ha fatto segnare il miglior punteggio societario di giornata, con un 262/300 su cui ben pochi, un eufemismo, questo, giusto per non dire nessuno, avrebbe puntato un nichelino.
Giovanni Inversini, Vincenzo Bartolomeo, Marco Zani, Mario Scattini, Mirko Garavaglia e Alessandro Lorenzon, questo il sestetto che ha permesso al sodalizio di Arluno di scalare, dal quarto al terzo posto, la classifica provvisoria ai danni dei varesini di Trovo dell’Eurotrap, slittati in quarta posizione, con una prestazione sotto tono rispetto alle loro reali possibilità.
Se questo risultato apre, per certi versi, nuovi spumeggianti scenari in vista dei prossimi quattro appuntamenti per la caccia al terza gradino del podio, paiono poco turbati invece i due team battistrada del Tav Belvedere di Uboldo e quello pavese dell’Accademia Lombarda di Battuda.
Tra loro e i più diretti contendenti, il gap è ancora sufficientemente ampio da garantire un bel margine di sicurezza seppure, e questo sport, dove precisione e concentramento psico fisico sono alla base del successo, abbassare la guardia, laddove grinta e voglia di ben figurare la fanno la differenza, può lasciarti in debito di ossigeno quando meno te lo aspetti.
Nella Zona Est, i bresciani del Trap Pezzaioli di Montichiari vanno col vento in poppa, consolidando e incrementando la loro laederschip, anche dopo questa quarta prova disputatasi sulle pedane bergamasche del Tav Bonate Sopra.
Sono dunque le furie bianco – rosse del presidente Luigi Beatini, giunti numerosi a Bonate, a guidare questa fuga a tre, con la certezza di poter contare su un potenziale di grossa caratura, sia a livello nazionale che internazionale con tiratori, giusto per fare un minuscolo esempio, del calibro di Ivan Rossi, Graziano Borlini, Massimo Gosio, Cristian Filippi, Walter Cattaneo e Renato Ferrari.
In scia, con pieno merito, le “Frecce Verde Oro” del presidente Ivan Carella del Trap Concaverde, ben allenate dal coach e tiratore in squadra Roberto Armani con a seguire, quasi gomito a gomito, i portacolori del Tav Bonate Sopra, sodalizio rivelazione di questo 2019.
Aspettando il ruggito del Tav San Fruttuoso e del Poggio dei Castagni, con nelle corde tutte le capacità per poter rimescolare almeno in parte le carte, non resta che analizzare alcune prove individuali di notevole pregio.
Nella zona Ovest, uno dei 2 distretti nel quale è suddiviso questo campionato che ritroveremo a ranghi compatti nella finale del 24 febbraio, a brillare di luce propria è stato il pavese di Trovo Gianfranco Merigo, lalfiere dell’Accademia Lombarda, con un ottimo 47/50.
A far segnare i migliori punteggi nella zona Est, con ben 3 47/50, sono stati Dario Premoli, portacolori del Tav bresciano di Gavardo del Poggio dei Castagni, Massimo Gosio e Manuel Faletti, entrambi accasati al dream team del Trap Pezzaioli.
La quinta prova, in calendario per il 25,26 e 27 gennaio, vedrà gli specialisti della Fossa Olimpica impegnati sulle pedane del Tav Bergamo per la zona Est, e del Tav Fagnano per la zona Ovest.
Classifica Società
Zona Est: 1) Pezzaioli 1.103/1.300; 2) Concaverde 1.081; 3) Bonate Sopra 1.078; 4) Poggio dei Castagni 1.046; 5) San Fruttuoso 1.041.
Zona Ovest: 1) Belvedere-Uboldo 1.086/1.300; 2) Accademia Lombarda 1.082; 3) Arlunese 1.035; 4) Eurotrap 1.027; 5) Fagnano 998.

CALENDARIO GARE 2018


aggiornato 04/01/2018

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

20/02/2019