Campionato Italiano Settore Giovanile

2 agosto 2011
Titoli tricolore per Mhabel Becchi nello Skeet
Andrea Gallo nel Fossa Olimpica.
Argento per Rizzi e Barzaghi nel Trap.

Sono stati 240, i tiratori che sabato 30 luglio si sono dati appuntamento sulle pedane del Tav Montecatini di Pieve A Nievole (PT), in occasione dei Campionati italiani 2011 del Settore Giovanile.

Nell’occasione, le giovani leve del tiro a volo lombardo Mhabel Becchi tra le Yunior Lady e Andrea Gallo negli Allievi, rispettivamente nello Skeet e nella Fossa Olimpica, si sono cuciti addosso lo scudetto tricolore.

A sfiorare il tricolore, con altrettanti argenti, sono stati Carlo Alberto Rizzi tra gli Yuniores del Trap e Daniel Barzaghi tra gli Allievi.

Non nuova alle cronache, la giovane campionessa mantovana di Marcaria, Mhabel Becchi, accasata al Tav Mattarona – Rivarolo (MN) ha chiuso la gara con lo score di 60/75, stesso punteggio fatto registrare dalla pari grado di Montalbano Jonico (MT) Virginia Orlando. Nello spareggio, Mhabel Becchi ha avuto ragione della sua antagonista facendo registrare un + 5, ovvero quel classico piattello in più che l’ha proiettata sul gradino più alto del podio tricolore.

Uno sguardo adesso alla Fossa Olimpica a iniziare dal titolo italiano degli Allievi vinto dal  varesino  di Grantola Andrea Gallo, tesserato per il centro bergamasco Cieli Aperti di Cologno al Serio che si è trovato a duellare con il compagno di casacca Daniel Barzaghi, titolato tiratore bergamasco di Zogno.

Anche in questo caso, a fare la differenza un solo piattello, con Gallo a quota 90/100 che vale il tricolore e Barzaghi argento con 89/90. Per la cronaca, a salire sul terzo gradino del podio è stato l’alessandrino Mattia Sardi con 88/100.

Altro argento lombardo di notevole caratura, che merita uno sguardo più attento, è quello conquistato dal lodigiano di Crespiatica Carlo Alberto Francesco Rizzi tra gli Junior della Fossa Olimpica.

Un titolo sfiorato, che l’alfiere del Tav Cieli Aperti ha dimostrato di poter meritare a pieni voti. A sbarrargli la strada, il comunque bravissimo romano di Velletri Angelo Sciarra, in giornata si. Sciarra, al quale va dato il merito di sapersi controllare piuttosto bene anche sotto l’aspetto emotivo. ha infatti recuperato il gap che li separava dai migliori nel corso del barrage finale sui 25 lanci, facendo registrare  2 soli errori, che gli hanno permesso di riacciuffare al foto finisch Rizzi sul punteggio di 91/100.

Nello shoot – off a un solo colpo, con eliminazione al primo zero, Sciarra, ormai lanciatissimo e molto motivato, non ha concesso nulla, chiudendo la partita con un + 5 contro il + 4 di Rizzi. Terzo posto per l’alessandrino di Sezzadio con 88/100. A Rizzi, un bravo come una casa è doveroso, soprattutto perchè ha dimostrato di avere nelle corde tutte le capacità per poter ambire a traguardi  molto più  alti dimostrandosi, ancora una volta, tra i giovani tiratori italiani più promettenti.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017