Rosa d’Oro 2010

29 settembre 2010

A Roberto Armani la “Rosa d’Oro” 2010

Uboldo (VA) – E’ diventata maggiorenne la “Rosa d’Oro”, l’affascinante classica alla Fossa Olimpica organizzata con sagacia e raffinatezza dallo staff dirigenziale del Tav Belvedere di Uboldo presieduto da Danilo De Marchi.

Un’edizione, dunque, importante per festeggiare i 18 anni di successi che ha visto scrivere sull’albo d’oro il nome di Roberto Armani, tiratore di Seconda categoria portacolori del Trap Concaverde di Lonato del Garda.

Albo d’oro di grande prestigio, a iniziare dal primo nome, quello dell’eccellenza Vittorio Taiola, per passare poi in ordine sparso a Lino Signo, Franco Negrini, Pier Luigi Ronchi, Daniele Borghi, Stefano Pavan, Ezio Martinelli, Mario Bianchi, Diego Puccio, Mauro Zerbini, Claudio Armiraglio e il bis di Fabio Bertino, nel quale irrompe quasi a gamba tesa l’azzurro Rodolfo Viganò che, di edizioni, ne ha vinte ben 4.

Con una storia così alle spalle, possiamo parlare quindi di successo annunciato con oltre 200 tiratori al via che si sono confrontati sabato 28 e domenica 29 agosto sulla distanza di 200 piattelli equamente distribuiti nelle due giornate con il Consigliere della Fitav Lombardia Santo Falanga quale impeccabile coordinatore.

Il tutto ad anticipare il barrage sui 25 lanci dove 24 tiratori (2 di Eccellenza, 3 di Prima, 4 di Seconda, 5 di Terza, 3 Master, 3 Veterani, 2 Lady e altrettanti Junior) si sono contesi la preziosa “Rosa d’Oro” disegnata a suo tempo appositamente da un orafo di Valenza e le “Rose d’Argento” o meglio dire il folto mazzo, visto che ne sono state assegnate 14 con un montepremi complessivo di 10.000 Euro a rendere il tutto ancor più pepato.

Prima giornata di gara già ricca di duelli con Massimo Buzzaccaro, Giuseppe Neri, Antonio Ceccolin, Pier Fabio Lorini, Mauro Zerbini, Ivan Rossi, Stefano Mariani e gli irlandesi Ossie Mc. Lean, Dan Peel, Philip Murphy e Derek Burnett a cercare fin da subito un posto al sole.

Ma è solo l’inizio con ancora davanti gli altri 100 lanci della domenica dove quello che non ti aspetti si cela beffardo dietro l’angolo. Spazio per tutti, dunque in questa corsa verso il barrage ben consci che, partendo tutti alla pari, tutto può accadere.

La lunga lista dei finalisti prende sempre più corpo e già si entra in fibrillazione quando al termine del barrage Roberto Armani, Mauro Zerbini (Tav Belvedere), Mario Barbieri (Tav Belvedere) e Daniele Crotti (Tav Bettolino) chiudono con altrettanti 24/25.

Shoot – Off dunque a seguire con Crotti a lasciare la compagnia fin da subito, presto emulato, nel secondo lancio, dal favoritissimo Zerbini e da Barbieri. Per Armani si apre una autostrada e lui paga ben volentieri il pedaggio che gli consente di frantumare quel classico piattello in più che fa la differenza.

Non sarebbe comunque giusto chiudere qui senza menzionare quanto accaduto alle spalle di questi protagonisti del rusch finale con altrettanti 23/25. Un’altra gara nella gara aveva inizio con questo shoot – off carico di significati di valenza sportiva che hanno avuto quali protagonisti Mario Fogassi (Tav Il Fontanile), Massimo Buzzaccaro (Tav Asti), Daniela Mazzocchi (Tav Belvedere) e Sergio Tarzia Denti (Tav Aosta) giunti poi nell’ordine.

Tanto altro ci sarebbe da scrivere ma le emozioni, quelle vere che manifestazione come la “Rosa d’Oro” sono capaci di regalarti, bisogna davvero viverle in prima persona e già si lavora per l’edizione numero 19, quella del 2011 con l’invito di assaporarle in presa diretta sia come tiratori che come spettatori. E la “Rosa d’Oro” rientra a pieno titolo tra gli eventi che riescono a coinvolgerti anche emotivamente e quindi da non perdere.

Classifica 18a edizione della Rosa d’Oro

  1. Roberto Armani
  2. Mauro Zerbini
  3. Mario Barbieri
  4. Crotti Daniele
  5. Fogassi Mario
  6. Buzzaccaro Massimo

Rose d’Argento di categoria

Ossie Mc. Lean; Fabio Pierantonio Lorini; Giovan Battista Giudici; Sergio Tarzia Denti; Renato Mantoan; Piergiovanni Giagnoni; Daniela Mazzocchi.

CALENDARIO GARE 2017


aggiornato 04/04/2017

rivista

Facebook

SITO AGGIORNATO

04/04/2017